(res) PubliCa…mp

 

Immagine1.jpgIl Public Camp è un programma scientifico del Festival dell’Innovazione 2010. “Nuove idee per grandi imprese” è lo slogan del Festival dell’Innovazione. Giunto alla sua seconda edizione, il Festival è una manifestazione multiregionale dedicata all’innovazione praticata e a quella possibile.

Promossa dalla Regione Puglia, dall’ARTI, dalle cinque università pugliesi, dal CNR, dall’ENEA e in collaborazione con la Fiera del Levante, la manifestazione rientra nell’ambito delle attività del progetto “Creare impresa e diffondere tecnologia a partire dalla ricerca – ILO2”, finanziato dal Programma Operativo FESR 2007-2013.  Creare occasioni di confronto e contatto tra ricerca e impresa, facilitare il dialogo tra scienza e società e creare una vetrina/laboratorio per giovani e studenti sono solo alcuni degli obiettivi della manifestazione, che si presenta come un evento complesso in cui si fondono, senza soluzione di continuità, esposizioni, mostre ed eventi.

Il Public Camp utilizza i fornitori del Festival dell’Innovazione 2010, scelti con gara europea per i servizi di allestimento, location, ospitalità, comunicazione ed informazione. Inoltre, è stato promosso un bando di sponsorizzazione secondo quanto previsto dal Regolamento Regionale 26 Ottobre 2009, n. 25 con la finalità di realizzare maggiori economie.”

 

Un’occasione importante per ascoltare tra tutti, Luca Conti (blogger di Pandemia.info), Luca De Biase (giornalista e scrittore), Fausto Colombo (sociologo dei media), Albert Lázló Barabási (fisico), Manuel Castells (sociologo), Gianluigi Cogo (Regione Veneto), Pietro Scott Jovane (AD di Microsoft) introdotti da Nichi Vendola, Presidente Regione Puglia.

Gli argomenti saranno tutti interessantissimi: Il potere e la sfera pubblica nell’epoca delle reti, Le forme comunitarie del terzo millennio, FakePress: la reinvenzione del reale. Scenari di mutazione dell’editoria, Scientifico vs Umanistico, la debolezza in politica ma anche di Lectio Magistralis e quindi La città del futuro, The Internet at 40: Freedom, Power, and Happiness, Link: la scienza delle reti. E molto altro ancora.

Io, anche solo per curiosità, un salto ce lo farò (è anche la scusa per rivedere amici come Alex Giordano e Gigi Cogo). Se aveste intenzione di palesarvi, ricordatevi che l’iscrizione ai workshop è gratuita ma indispensabile, perché i posti sono limitati!!!

http://publiccamp.regione.puglia.it/ qui tutto il programma e l’indispensabile per iscrivervi.

E, nel caso in cui voleste tentare anche un mini-raduno Virgiliano, perché no, segnalatelo nei commenti o via Twitter a @marileda .

E’ il primo evento stellare di questa portata (se escludiamo la puntatina del Working Capital o il Bollenti Spiriti Camp).

Mancare sarebbe un delitto.

Dimenticavo. E’ in Fiera del Levante. Ingresso Monumentale.

 

 

SMAU Business in Fiera

Immagine1.jpgApre proprio oggi, la 2° edizione di ‘Smau Business Bari‘, l’evento in programma alla Fiera del Levante, realizzato in collaborazione con Confindustria Bari e Barletta-Andria-Trani e Confcommercio Bari, che in due giorni mettera’ al centro della discussione i principali temi legati all’innovazione per il business. Come razionalizzare i costi di gestione amministrativi e finanziari? Quali soluzioni adottare per proteggere al meglio i dati aziendali da virus e intrusioni? Come ottimizzare la gestione dei clienti e la propria immagine sul mercato? Smau Bari rispondera’ a queste e a tante altre domande attraverso uno spazio espositivo che vedra’ protagoniste oltre 80 aziende fornitrici di tecnologie, tra gli altri Cisco, Fastweb, Ib, Intesa Sanpaolo, Microsoft, Sap e Vodafone, e un ricco calendario di piu’ di 40 workshop gratuiti a cura dei migliori docenti universitari, analisti di mercato e istituti di ricerca, quali Aicel, Aism, Gartner, Politecnico di Bari, School of Management del Politecnico di Milano.

Smau Business, che si chiude giovedi’, e’ rivolto in particolare agli imprenditori e ai manager delle piccole e medie imprese italiane e ai rivenditori del Mezzogiorno. Sotto i riflettori alcuni casi concreti di aziende e pubbliche amministrazioni locali, tra cui Societa’ Cooperativa Ariete, il Gruppo Molino Casillo, il gruppo Paparella, Provincia di Bari e molti altri che grazie allo sviluppo di progetti innovativi al loro interno hanno migliorato le proprie performance. Domani si conosceranno i vincitori della prima edizione del Premio Innovazione Idv.

Tra le novita’ di Smau Business Bari, il Laboratorio Fatturazione Elettronica, una mezza giornata di formazione promossa dall’Osservatorio Fatturazione Elettronica della School of Management del Politecnico di Milano insieme a Smau e rivolta a imprenditori e manager del Sud Italia interessati a comprendere i benefici della digitalizzazione e dematerializzazione dei documenti in termini di riduzione dei costi aziendali; altra new entry e’ l’Arena Marketing Trends, con un calendario di incontri sulle potenzialita’ dei nuovi social media quali facebook, twitter, blogging a supporto del business.

Attraverso la multimedialità dello streaming, sarà possibile anche seguire l’evento si internet, seguendo >>questo<< url. Voglio segnalarvi, alle ore 12, Il Premio Innovazione ICT. è un’iniziativa che Smau ha lanciato per sostenere la cultura dell’innovazione nel mondo dell’impresa: l’obiettivo è generare un meccanismo virtuoso di condivisione delle esperienze di eccellenza, con particolare riferimento alle PMI italiane, che troppo spesso non conoscono a pieno i benefici derivanti dall’adozione di moderne tecnologie come leva per aumentare la propria competitività. Alla presenza delle autorità locali, SMAU premierà i migliori casi di successo di aziende ed enti pugliesi e del Sud Italia che hanno innovato con successo il proprio business attraverso le tecnologie digitali.

E questo perché, facendo sentire la voce del Sud Italia, in campo di nuove tecnologie e sentieri digitali, le nostre aziende dimostrino l’alto livello raggiunto nella competizione economica per l’intero stivale.

L’aplicazione e l’investimento economico in questo settore, può renderci grandi e, soprattutto “appetibili” per affari e crescita dal respiro decisamente internazionale.