I Maltesi per Little Smile

Immagine1.jpg

I Maltesi nascono a Bari nel 2010, nel sottoscala di una Taverna (Taverna Vecchia del Maltese per l’appunto) e cercano da allora di portare sui palchi dei più piccoli club di provincia così come nelle grandi manifestazioni di piazza lo spirito di Faber, non solo eseguendo le sue canzoni in modo più rispettoso possibile, ma anche esponendo a viva voce i suoi ideali, i suoi “chiodi fissi” perchè, mai come adesso, ci sarebbe stato bisogno delle sue parole, sempre così chiare e sempre così coerenti. 

Questa sera I Maltesi saranno in concerto per un tributo a Fabrizio De Andrè in una serata di beneficenza promossa dall’associazione “Little Smile Onlus” per l’apertura dell’evento “Summer in Love”,  presso la sala inferiore del Fortino.

Tecnicamente parlando i Maltesi sono 8 musicisti il cui perno sono la voce, incredibilmente quanto spontaneamente somigliante a quella di Faber, di Dario Di Stefano e la chitarra di Francesco Corallo. Uniti dalla passione quasi maniacale per quelle canzoni, i due sono riusciti a creare un gruppo dove il minimo comune denominatore fosse l’amore per De Andrè e la voglia di rendere omaggio nel più giusto dei modi alla sua arte. Niente musicisti che lo fanno per fare quindi, ma appassionati che sanno quello che stanno suonando e che quindi, portano il dovuto rispetto agli spartiti originali anche quando ci si trova a cambiare un accento, una pausa o un finale. I già citati Dario Di Stefano e Francesco Corallo con Giuseppe Bruni (Batteria e Loops), Angelo Verbena (Basso e Armonica a bocca), Lorenzo Freccia D’Urso (Tastiere, Chitarre e Cori) Stefano Renna (Chitarre, Bouzouki, Tastiere) e Agata Parabola (Voce e Percussioni) sono spesso affiancati sul palco da violinisti del calibro dei maestri Michela Dellino e Carlo Porfido e girano il Sud Italia eseguendo scalette ampie e sempre varie che vanno da La Città Vecchia a La Domenica delle Salme, da Anime Salve a Il Testamento di Tito, dall’esecuzione integrale di Non Al Denaro, Non All’Amore Nè Al Cielo a Creuza de Ma, passando per Amico Fragile e Fiume Sand Creek , senza tralasciare i brani più famosi (Bocca di Rosa, Guerra di Piero, Volta la Carta, Il Pescatore) ma amando sempre proporre le chicche per i veri appassionati (Jamin-a, Rimini, Nella mia ora di Libertà, Coda di Lupo, Quello che non ho, La Ballata del Michè). Un vasto repertorio quindi che viene scremato la sera stessa del concerto per cercare di entrare il più in sintonia possibile con il pubblico della serata.

Durante l’evento sará possibile acquistare piccoli ghiaccioli di materiale riciclato e raccogliere fondi per l’acquisto di materiale per la Cardiologia Pediatrica del Giovanni XXIII.

L’evento è a scopo benefico. La musica è straordinaria. E I Maltesi non sono da perdere per nessun motivo al mondo.

Bari(Bari)

Fortino Sant’Antonio 

ore 21.00

ingresso libero

Info. 345.3887425 

Summer Music Village

summer-music-village.jpgDal 23 giugno al 5 agosto arriva a Bari il Summer Music Village. Il lungomare Imperatore Augusto chiude al traffico per aprirsi alla musica, ai festival, ai film, all’animazione e agli stand, dando vita ad un grande contenitore culturale all’aperto, inedito per il capoluogo pugliese. Il progetto nasce dalla volontà dell’Amministrazione comunale di valorizzare e qualificare il lungomare come luogo di socialità e incontro, punto di riferimento principale per un’autentica estate barese all’insegna della musica e dello spettacolo.
L’iniziativa è stata presentata oggi, a Palazzo di Città, dal sindaco Michele Emiliano, dall’assessore al Marketing territoriale Gianluca Paparesta, dal consigliere incaricato alla Mobilità Antonio Decaro, dal coordinatore del Summer Music Village Koblan Amissah, dal presidente dell’Autorità portuale di Bari Franco Mariani e dai rappresentanti delle istituzioni e dei partner privati coinvolti.
“La città è come un essere vivente – ha detto il sindaco Emiliano – con delle potenzialità straordinarie, ma anche delle brutte abitudini. Non abbiamo mai pensato che queste brutte abitudini potessero essere superate solo con l’utilizzo della Polizia municipale o dell’Amiu. Pensiamo invece che la crescita di una comunità passi attraverso una strategia che vede la cultura come elemento centrale. Utilizzare il lungomare come luogo di ritrovo durante l’estate è una scelta già fatta dai cittadini di tutti quartieri, che tradizionalmente amano trascorrere le serate più calde sul mare. Ovviamente, in passato, avevano interpretato questa scelta in autonomia, determinando non poche difficoltà. Con questa iniziativa offriamo una programmazione ricca di eventi e spettacoli, facendo rispettare le regole al fine di rendere il lungomare fruibile e vivibile per chiunque. L’unità di intenti è fondamentale. Ci auguriamo che le sinergie tra istituzioni locali, enti culturali e soggetti privati possano consentire di abbassare i costi, migliorare le performance artistiche e sostenere l’attività del commercio di tutta la città, in particolare di Bari Vecchia. Più riempiremo di cose buone gli spazi di aggregazione, più risolveremo anche le questioni di ordine pubblico che abbiamo vissuto negli anni passati”.
“Per la prima volta – ha dichiarato l’assessore Paparesta – in città sorgerà un vero e proprio villaggio estivo dedicato alla musica e allo spettacolo. Tanti gli eventi in programma, legati non solo ai tradizionali festival ma a tante nuove proposte culturali e di intrattenimento. Ogni giorno, a partire dal 23 giugno, ci sarà un evento diverso, proprio nel luogo preferito da tanti baresi, il lungomare. Ci tengo a sottolineare che, accanto all’organizzazione del Summer Music Village, saranno comunque promossi eventi ed attività in tutte le altre circoscrizioni cittadine”.
Cuore pulsante del Summer Music Village sarà un grande palco allestito nel piazzale Cristoforo Colombo, nei pressi dell’ingresso principale del Porto di Bari. Uno spazio che rappresenta il trait d’union ideale fra i crocieristi di passaggio e la magia del centro storico, fra la movida barese e la suggestione del lungomare. Intorno ai grandi eventi ospitati sul palco sorgeranno le strutture del villaggio, i posti a sedere, i bar, l’area dedicata ai gazebo espositivi, l’area kindergarten, l’area showcase e cinema, lo spazio dedicato ai meeting e dibattiti. Si tratta, infatti, di un polo d’attrazione culturale cittadino che ospiterà un ampio programma di attività, fra le quali spiccano alcuni tra i festival consolidati dell’estate barese: la Festa dei Popoli (23 e 24 giugno), Di Voce in Voce (28 e 29 giugno), Bari in Jazz (dal 3 al 6 luglio), L’Acqua in Testa (13 e 14 luglio), Menu Kebab (20 e 21 luglio).
Molti i concerti di artisti italiani e internazionali per una programmazione che spazierà dalla musica d’autore a quella tradizionale, dal jazz al rock, dal soul al reggae. Tra gli ospiti Ambrogio Sparagna con lo spettacolo “Vola Vola Vola”, che vedrà la partecipazione straordinaria di Francesco De Gregori (29 giugno), gli Afterhours (26 giugno), Sharon Jones & The Dap-Kings (14 luglio), Maria Joao, Raiz & Radicanto (28 giugno), i Radiodervish (17 luglio), la Rimbamband, l’Orchestra della Notte della Taranta diretta da Ludovico Einaudi (30 giugno) e molti altri ancora.

Fra le altre attività ci sarà spazio per l’ultimo appuntamento stagionale di Lezioni di Rock (25 giugno) dedicata a Bob Marley e promossa da Puglia Sounds, a cura dei giornalisti Ernesto Assante e Gino Castaldo, e per la programmazione di pellicole cinematografiche e per le attività di sensibilizzazione sociale e di ecosostenibilità.
Il Summer Music Village, dunque, rappresenta un’importante novità per la città di Bari, un tentativo di mettere a sistema e ottimizzare la vivace offerta culturale estiva barese con un elevato standard tecnico e qualitativo, in una location altamente strategica.
La programmazione del Summer Music Village arricchisce l’estate barese 2012, resa prestigiosa anche da altri eventi, come i concerti di Chick Corea (8 luglio) e del trio composto da Keith Jarrett, Gary Peacock e Jack DeJohnette (27 luglio) al Teatro Petruzzelli.
Con la prima edizione del Summer Music Village la città compie decisamente un nuovo passo in avanti verso la candidatura di Bari come Capitale Europea della Cultura nel 2019. Un’operazione resa possibile da una virtuosa sinergia tra pubblico e privato, in cui la volontà delle istituzioni di valorizzare e utilizzare al meglio il lungomare barese incontra la necessità di organizzatori e festival locali di unire le forze e ottimizzare i costi.
Main sponsor del Summer Music Village sarà la Birra Peroni, che consolida così la sua tradizionale partnership con il festival Bari in Jazz. Gli altri quattro festival (Festa dei Popoli, Di Voce in Voce, L’Acqua in Testa e Menu Kebab) si sono invece riuniti nel Summer Music Network, rete promossa da Puglia Sounds – Po Fesr Puglia 2007/2013 Asse IV – Investiamo Nel Vostro Futuro.

Il Comune di Bari ringrazia le istituzioni e i partner che hanno sostenuto il progetto, in particolare la Provincia di Bari, la Regione Puglia, la Camera di Commercio di Bari, l’Autorità portuale, il Summer Music Network, Puglia Sounds, Birra Peroni, TIM, Ferrarelle, Autoclub Concessionaria Bari, MSC Crociere, Esecuzione Verde, Antenna Sud e Radio Città Futura Bari.

Grotte Summer Fest

Immagine1.jpgIl mondo delle grotte non è solo un mondo sotterraneo. Per dieci giorni, dal 15 al 24 luglio 2011, un filo prezioso verrà intessuto tra superficie e sottosuolo. Sotto le stelle dell’estate castellanese sarà allestito un evento unico, una manifestazione che allaccia tra loro tre meravigliose realtà: la cucina, la musica e lo spettacolo.

“Grotte Summer Fest” è innanzitutto un festival del gusto e dei piatti tipici locali. Un trionfo di saperi e di sapori esaltato attraverso un uso molteplice di strumenti ed eventi. Vero protagonista della manifestazione è lo spettacolo di “Showcooking”, un momento di puro estro e creatività riservato ai migliori chef che regaleranno al pubblico una dimostrazione dal vivo delle loro abilità. A questo momento sorprendente, che si ripete per quattro serate, si affiancano in pianta stabile dei percorsi enogastronomici espositivi e degustativi inediti ed imperdibili: i “Sentieri dei sapori” da percorrere forchetta alla mano. Gustare un menu speciale è possibile presso il Ristorante “Puglia a tavola”, che serve le tipicità pugliesi direttamente sotto le stelle dell’estate castellanese.

Ingrediente necessario in questo percorso alla ricerca di esperienze autentiche è anche il divertimento. “Grotte Summer Fest” diventa allora il palcoscenico ideale per il “World Dance Movement”, il galà internazionale di danza che attira a Castellana ballerini da tutto il mondo. Sotto la superficie “Hell in the Cave” si riserva l’onore di far scoprire la magia delle grotte anche di sera.

Il mondo sotterraneo fa da scenario ideale anche al momento di degustazione proposto da “Vini in grotta”, un itinerario alla scoperta dei vini delle migliori cantine locali.

Last but not least l’intrattenimento. A salire sul palco non sono solo gli chef, ma anche ospiti di grido del panorama musicale e comico contemporaneo, che coinvolgeranno il pubblico con performance divertenti e spettacolari.

Per riservare uno stand info al numero 0802145079 oppure all’indirizzo mail info@grottesummerfest.it.

MULTICULTURITA SUMMER JAZZ FESTIVAL 2010

 

Immagine1.jpgPrestigiosa anteprima, questa sera a Capurso (sul Sagrato Chiesa Madre- via Regina Sforza) per l’8°edizione del Multiculturita Summer Jazz Festival, rassegna di respiro internazionale che oramai si attesta tra i più importanti festival di musica afro-americana della penisola, organizzata dall’Associazione Multiculturita, sotto la direzione artistica di Michele Laricchia, con il contributo dell’Assessorato al Mediterraneo della Regione Puglia, del Comune di Capurso, con il patrocinio della Regione Puglia e della Provincia di Bari, e con il supporto promozionale di Jazzitalia.

Nel corso delle sette edizioni precedenti, la rassegna capursese ha ospitato musicisti del calibro di Pat Metheny, Brad Mehldau, Manhattan Transfer, Gino Paoli, Enrico Rava, Javier Girotto, Maria Pia De Vito e Huw Warren, Marcus Miller, Tullio De Piscopo, Peppe Servillo, Arturo Sandoval, Mina Agossi, Quintorigo, Funkoff, Lino Patruno, solo per citarne alcuni.

Mercoledì 30 giugno (ore 20,30), come è consuetudine e costume del Multiculturita, la scena sarà occupata dal sound “made in Puglia”. Vetrina che sarà dedicata alle essenze di jazz e sonorità mediterranee dei Fabularasa: Luca Basso, voce; Vito Ottolino, chitarre; Poldo Sebastiani, basso elettrico, loop station; Giuseppe Berlen, batteria e percussioni. L’evento si terrà dinanzi al Sagrato Chiesa Madre- via Regina Sforza (centro storico) e sarà aperto al pubblico.

Fabularasa è un laboratorio artigianale di suoni, musiche e versi aperto a Bari dal febbraio 2004. Canzoni schiette, levantine, alla cui4029_2508_n.jpgconfezione i quattro musicisti del gruppo si dedicano con perizia quasi sartoriale. È una musica “fatta a mano”: essenze di jazz, sonorità mediterranee, ritmiche robuste e solari a vestire una canzone d’autore corsiva e corsara. Una cura particolare è riservata ai versi, che hanno raccolto, negli anni, i commenti lusinghieri, tra gli altri, di Dacia Maraini, Michele Serra e Fernanda Pivano. L’ensemble sviluppa un sound che attraversa la musica, liberandola da barriere precostituite e da facili classificazioni.

Nel 2008 viene licenziato il loro primo disco: En Plein Air, uscito all’interno del catalogo “Radar” della EGEA, prestigiosa etichetta attiva da anni nel settore del jazz e della musica d’autore, ed accolto con un entusiasmo straordinario dalla critica specializzata.

L’ anteprima sarà anche l’occasione per presentare l’intero programma del festival che partirà lunedì 12 luglio con Robben Ford & Bill Evans: Soulgrass meets the Blues; martedì 13 luglio sarà la volta di Joe Barbieri “Maison Maravilha”; mercoledì 14 luglio Manu Katchè Quartet e si concluderà giovedì 15 luglio con il collettivo Abraham Inc., con David Krakauer, Fred Wesley e Socalled.

Info per prenotazioni ed abbonamenti (intera rassegna 30 euro, con posto riservato per ogni concerto): 345.452.81.03

Websi te: www.multiculturita.it – info@multiculturita.it

Prevendite:

Centro Musica

C.so Vittorio Emanuele, 165

BARI – 080 – 521.17.77

 

Box Office Bari c/o La Feltrinelli Libri e Musica

Via Melo Da Bari, 117

080 5240464