Sei un Carnevale?

Immagine1.jpgEro sinceramente combattuta sul come esordire alla vigilia della Festa della Donna. In realtà ho preferito mantenermi sulla leggerezza. Con qualcosa che ci faccia divertire, che ricordi ancora questo Carnevale che sta prendendo il volo, che sottolinei quella voglia di spensieratezza che-con i tempi che corrono-non fa mi male.

 

Al Demodé torna quello che è stato definito “l’evento dell’anno”!!! Per il 3° anno consecutivo… uno staff incredibile nella location più gettonata di Bari è pronta ad accogliere tutta la gioventù (e non più) barese, mantenendo un fee d’ingresso cheap e seratone freak a base di maschere e buona musica.

Il Carnevale Universitario con la “C” maiuscola in assoluto vedrà piu di 2000 persone…tutti rigorosamente in maschera…musica di ogni genere e a 360°…divertimento puro…e risultato assicurato!!! SOLITA FORMULA UNIVERSITARIA al 100%…ingresso a soli 5€**. Solita doppia situazione musicale…house & happy area…hip hop & r’n’b area. Novità: .in preserata a partire dalle ore 22.30 e fino alle ore 24.00 live LE STELLE DI HOKUTO in concerto per rivivere le indimenticabili sigle dei ns cartoni animati prferiti di sempre!!!

De “Le Stelle di Hokuto” vi ho già abbondantemente parlato (basterà cercare nel blog) e, siamo sinceri, il revival a base di cartoons e sigle relative fa un po’ presa su tutti… anche agli universitari stagionati come la sottoscritta. A partire dalle ore 22.30 con le loro fenomenali “cover-hit” dei piu famosi cartoni animati ke hanno condizionato la ns infanzia…e nn solo quella

Una cosa molto carina mi sembra la LINEA ROSA: in occasione della festa della donna 1 ingresso omaggio alla prime 100 coppie di donne che chiameranno il 331.2053841. L’ Area HOUSE & HAPPY vedrà protagonisti Ciccio DB, Tommy Moretti e Gigi Nicolì. In voce Diony Mc e Friky Riky. Mentre l’ Area HIP HOP – RNB avrà in alternanza Big Fab, Don Danny e Mr Panz€€ny con Shogun e Bart mc ad animare la situazione.

La serata inizia alle 22:00 e Ingresso 5€ per tutti coloro che arriveranno al locale entro le 00.00, muniti di invito e vestiti a maschera

Richiedi il tuo invito ai numeri

347.1142674 Tommy

328.8724537 Donato

 

 

Mentre pensate a come travestirvi, vi lascio una poesia di Gianni Rodari a farvi compagnia.

 

Se comandasse Arlecchino

il cielo sai come lo vuole?

A toppe di cento colori

cucite con un raggio di sole.


Se Gianduia diventasse

ministro dello Stato,

farebbe le case di zucchero

con le porte di cioccolato.


Se comandasse Pulcinella

la legge sarebbe questa:

a chi ha brutti pensieri

sia data una nuova testa.

 

Appuntamento a mercoledì-

 

Il Teatro sotto le stelle di Grumo

 

45553415.jpgDal 6 giugno al 4 luglio 2010 si terrà la quindicesima edizione della rassegna di teatro amatoriale “Teatro sotto le Stelle” ideata dall’Associazione culturale “I Grumbestini” (antico nome dei grumesi, NOTA MIA). Gli spettacoli si svolgeranno presso il Centro Parrocchiale Monteverde di Grumo Appula e la Villa Comunale – Binetto (novità di questa edizione).

La novità di TEATRO SOTTO LE STELLE 2010 è che si svolgerà su due palchi: quello tradizionale del Centro Parrocchiale Monteverde di Grumo Appula e quello della Villa Comunale di Binetto. Due paesi uniti dalla stessa strada, dalla stessa gente, dallo stesso teatro.

Per il quindicinale della Rassegna abbiamo scomodato mostri sacri del teatro: Pirandello, De Filippo Viviani, Molière oltre ad autorilocandina.jpgcontemporanei e ben otto compagnie che proporranno la commedia in lingua, il nostro vernacolo pugliese, la grande commedia napoletana e una grande commedia musicale. Come al solito alle “nostre” AdA Teatro Amici dell’Arte e Piccolo Teatro di Grumo Appula affiancheremo compagnie nuove come La Luna Nova, Compagnia dei Teatranti e Laltroteatro e graditi ritorni come la compagnia Ma chi m”o ‘ffa fà, Il Piccolo Teatro Città di Terracina e La Banda degli Onesti.

Grazie a tutti coloro che  a vario titolo contribuiscono alla Rassegna, a don Franco Vitucci, agli Enti Patrocinanti e all’Amministrazione Comunale di Binetto che ha voluto ospitarci per tre spettacoli.  Per chiudere questa breve presentazione, riportiamo uno stralcio dell’ articolo fatto  sul mensile InSalita al termine della scorsa edizione  della rassegna:  “Quando le tende di velluto rosso si aprono tutto si ferma, il mondo tace e gli spettatori conquistano la chiave per diventare parte integrante di un regno in cui l’emozione fa da regina, una realtà cristallizzata, esente da pericoli e dagli ostacoli della quotidianità. Sì perché il teatro è una sorgente d’acqua miracolosa, in grado di far vivere molteplici vite ai suoi componenti, in grado di rendere possibile l’impossibile, trasformando un ranocchio in un principe o tramutando il diverso in normale”.

Siamo pronti per regalarvi ancora tante emozioni e tanto divertimento. Vi aspettiamo.

Questa, la breve presentazione di firmata da Salvatore Lorè, presidente dei Grumbestini. Noi di Virgilio ci accodiamo-seppure con un piccolissimo ritardo… qualche volta, alla vostra local blogger, qualcosa sfugge!-via segnalazione della splendida Grazia Colasuonno, in arte Artemisia. Teatro sotto le Stelle, si rinnova e diventa più bello, più grande, più importante.

questifantasmi4b.gifIl prossimo appuntamento, in ordine di apparizione, domenica prossima, con un classico del teatro napoletano. L’immortale “Questi fantasmi”, dell’indimenticato Eduardo de Filippo.

Questa commedia di Eduardo è una delle più Pirandelliane, con le sue atmosfere surreali che raggiungono il grottesco ma che raccontano in modo superbo l’animo umano. Pasquale Lojacono è un uomo alla ricerca di una affermazione nella sua vita. Coglie una grande occasione quando gli viene concesso in affitto un appartamento in un grande palazzo seicentesco, gratuitamente. L’offerta nasconde un trabocchetto. Il palazzo, si dice, sia abitato da fantasmi e nessuno vuole viverci. Pasquale supera le paure accentuate dal bieco portiere Raffaele, vera anima nera, nasconde alla giovane moglie il motivo di quella fortuna e allestisce una pensione per poter risollevare il precario bilancio familiare e recuperare la stima e l’amore della moglie. Questa sta tramando la separazione con un sincero e facoltoso amante che si trasforma in prodigo fantasma.

Molti altri, comunque, gli appuntamenti. Per ulteriori info, notizie e contatti, vi rimando al bel sito internet http://www.grumoappulaweb.net/

Costo abbonamento intera rassegna 30,00 euro. Costo biglietto singolo 7,00 euro.

Prevendita:

ArtEoltre Gallery
Corso Umberto Grumo Appula
Tel.347.6127103

 

Da Hokuto con furore, una notte di Stelle!

 

828136912.jpgGiugno, notti di stelle. Voglia di cantare, giocare, tornare al futuro ripercorrendo anche i grandi must del nostro passato. Io, e lo dico senza possibilità di errore, per prima sento di potervi garantire, con questa segnalazione, il divertimento e la spensieratezza di una notte stellata all’insegna degli evergreen che hanno segnato la nostra prima giovinezza (sono appena nella seconda, niente facili battute…).

Gli astri di cui vi parlo sono Le stelle di Hokuto, e propongono al loro pubblico un vero e proprio show musicale.

La Scaletta incalzante ripercorre le sigle dei Cartoons che hanno segnato la storia della musica degli anni ’80.

Viaggerete sull’astronave ammiraglia di Capitan Harlock, rivivrete le strampalate avventure di Pollon, aiuterete Daitarn a sconfiggere ancora una volta i perfidi Meganoidi, combatterete a colpi di musica al fianco di Sugar.

Un creativo Staff di 9 persone ha lavorato al progetto trasformando lo spettacolo in un’avventura irripetibile.

Video, costumi, gag e tanta buona musica per un divertimento che non dà tregua.

Il pubblico a cui lo show si rivolge è formato da giovani e meno giovani.

Lo spettacolo riesce a riunire i ventenni del terzo millennio e quelli del secolo scorso, chi gli anni ’80 li ha vissuti da protagonista e chi ancora oggi si lascia trascinare dal ritmo irresistibile delle sigle dei cartoon che hanno segnato la storia degli anni ’80.

Un viaggio nel tempo infragenerazionale che lascerà tutti estasiati e senza fiato.

Le Stelle di Hokuto atterrano al Parkway Bikers Cafè per un concerto davvero speciale, in cui il pubblico diventerà il grande protagonista.

Scegliete la stella a voi piu vicina, scegliete il pezzo che preferite
e vi preparete con la band, partecipando allo spettacolo…
Se da piccoli sognavate di ruggire indossando la maschera dell’uomo tigre,di vestire i panni del mitico Capitan Harlock, o di fuggire conn124861480868494_9909.jpgl’affascinante lupin è arrivato il vostro momento.
Canta con le STELLE, canta con i CARTONI ANIMATI ANNI 80!!!

E NON E’ FINITA QUI…
Grande sorpresa anche per i nostri amici Cosplayer!!!
Tutti coloro che parteciperanno alla serata in COSPLAY (vestiti da protagonisti di cartoni animati, fumetti, film e telefilm) riceveranno dei magnifici gadget CORONA, sponsor della serata!

Dopo il concerto selezioni musicali anni 80, Cartoons e pop alternative
Una serata incredibile, assolutamente da non perdere!

È proprio il caso di dirlo, uno spettacolo così non l’avete mai visto.

 

 

Al Parkway Bikers Café di viale Pasteur 2/4, ore 21:00. Non mancate!!!

Compleanno delle Stelle di Hokuto

Immagine1.jpgLe stelle di Hokuto propongono al loro pubblico un vero e proprio show musicale. 
La Scaletta incalzante ripercorre le sigle dei Cartoons che hanno segnato la storia della musica degli anni ’80. 
Viaggerete sull’astronave ammiraglia di Capitan Harlock, rivivrete le strampalate avventure di Pollon, aiuterete Daitarn a sconfiggere ancora una volta i perfidi Meganoidi, combatterete a colpi di musica al fianco di Sugar.
Un creativo Staff di 9 persone ha lavorato al progetto trasformando lo spettacolo in un’avventura irripetibile.
Video, costumi, gag e tanta buona musica per un divertimento che non dà tregua. 
Il pubblico a cui lo show si rivolge è formato da giovani e meno giovani.
Lo spettacolo riesce a riunire i ventenni del terzo millennio e quelli del secolo scorso, chi gli anni ’80 li ha vissuti da protagonista e chi ancora oggi si lascia trascinare dal ritmo irresistibile delle sigle dei cartoon che hanno segnato la storia degli anni ’80.
Un viaggio nel tempo infragenerazionale che lascerà tutti estasiati e senza fiato.
È prorio il caso di dirlo, uno spettacolo così non l’avete mai visto.

A distanza di un anno esatto, questa sera, le Stelle di Hokuto tornano sul palco del Nordwind per festeggiare in compagnia dei numerosissimi en105641916146308_8334.jpg rumorosissimi amici il loro PRIMO COMPLEANNO!!!

Le Stelline hanno messo appunto per voi un concerto speciale, pieno di sorprese, gag, costumi, colpi di scena e naturalemente le INIMITABILI SIGLE DEI CARTONI ANIMATI che hanno segnato la storia degli anni 80! 

Vi aspettiano numerosi, scateneti e perchè no TRAVESTITI.
Ognuno di voi potrà decidere di festeggiare questo fantastico anno insieme anche attraverso la propria fantasia… 
I Travestimenti non sono obbligatori ma di certo ben accetti. 

Dunque che indossiate coloratissimi costumi o un semplice paio di jeans,
Le Stelle di Hokuto vi invitano a partecipate a questa folle notte, in cui saluteremo l’anno che è passato e inaugureremo insieme una nuovissima ed esilarante stagione.

Nordwind Discopub

Via Giannone, 18

Bari

 

 

Noi… figli delle stelle

figli_1.jpgSiamo così presi, talvolta, a rimirare il dito mentre punta improbabili meteore nate dall’humus televisivo, da dimenticarci degli astri di casa nostra. Quei ragazzi che, esattamente come in Fame, studiano copioni, partecipano a provini, seguono stage e scuole di formazione, per avvicinare il mito di Brodway, e di quella Chorus Line, croce e delizia di chiunque si avventuri nel mondo del musical, per diventarne protagonista.

Questi talenti made in Puglia, hanno un nome e si esibiscono con canti e danze che, nulla hanno da invidiare, ai colleghi d’Oltreoceano.

La Compagnia Stabile del Musical, è nata nella stagione 2002/2003 da un’idea di Adolfo Marazita, che ricopre il ruolo di unico organizzatore. E’ composta da 18 artisti professionisti tra cantanti, attori, ballerini ed acrobati ed ha al suo attivo cinque anni di attività. In questo lungo periodo si sono consolidate professionalità ed esperienza, fortemente riscontrate durante le oltre 100 rappresentazioni tenute nelle precedenti stagioni invernali ed estive.

Dopo i grandi consensi di pubblico, a Rosamarina e a Brindisi, la Compagnia si appresta a portare nella piazza di Binetto  “Noi…Figli delle Stelle”, pronta a trascinare il pubblico nei favolosi anni ’70 ’80, raccontandoli in Musical.

Per i nostalgici, ma anche no (corsi e ricorsi storici di mode e modi, vogliono anche i più giovani presi dal fascino del revival).6135_1120717012170_1054382948_30298813_2299967_n.jpg

Per la sceneggiatura di Silvia Cuccovillo, ls storia si svolge nell’arco di un decennio (1978-1989)…le vicende di un gruppo di amici diciottenni, alle prese con la maturità, i primi amori e divertenti colpi di scena per ritrovarsi poi dopo alcuni anni, cresciuti ed ognuno con la propria esperienza di vita. Il tutto fa da filo conduttore alle canzoni ed alla musica di quegli anni senza tralasciare riferimenti alle vicende che hanno attraversato la storia di quel periodo.

Direi che, l’evento, è assolutamente da non perdere.

In primis perché poter godere del talento dei nostri professionisti non è cosa da tutti i giorni. In seconda battuta, perché vi insinuo il tarlo della crisi, sottolineando che la performance sarà libera e gratuita per tutti coloro che vorranno recarsi a Binetto , in occasione della Festa Patronale di San Crescenzio che, appunto, ospiterà nel suo programma “Noi… Figli delle Stelle”.

Fino al 31 di agosto, il Comitato Feste della Parrocchia Santa Maria Assunta, ogni sera vi stupirà con sagre, concerti, teatro, intrattenimento per i più piccoli e gastronomia locale.

Concludendo in bellezza, poi, tra fuochi pirotecnici mozzafiato ed esibizioni bandistiche.

Se anche voi, vi sentite un po’ …figli delle stelle, non potrete certamente mancare!

(Io, nel mentre, vado a cercare in soffitta i miei pantaloni “a zampa”, chissà dove li ho messi)

Esprimi un desiderio…

perseidi.jpg

Sotto il cielo d’agosto, la tradizione vuole che per ogni ’stella cadente’ avvistata, bisogna esprimere un desiderio: si tratta di un magico tocco leggendario e poetico al rapporto tra uomo e natura, che funge da collante tra il mondo materialista della nostra quotidianità e invece la grande, disinteressata e affascinante forza della natura.

La ’leggenda’ delle “lacrime di San Lorenzo”, deriva dal fatto che nell’antichità il momento clou dello sciame era collocato proprio nella notte del 10 Agosto, ma per effetto della precessione degli equinozi, nel corso dei secoli l’evento si è spostato in avanti di un paio di giorni.
Come in ogni leggenda popolare, anche in questa c’è un fondo di verità.

Questa notte è infatti, da tempi immemori, dedicata al martirio di San Lorenzo, dal III secolo sepolto nell’omonima basilica a Roma, e le stelle cadenti sono le lacrime versate dal santo durante il suo supplizio, che vagano eternamente nei cieli, e scendono sulla terra solo il giorno in cui Lorenzo morì, creando un’atmosfera magica e carica di speranza.
In questa notte, infatti, si crede si possano avverare i desideri di tutti coloro che si soffermino a ricordare il dolore di San Lorenzo, e ad ogni stella cadente si pronuncia la filastrocca “Stella, mia bella stella, desidero che…”, e si aspetta l’evento desiderato durante l’anno.

Nella tradizione popolare, le stelle del 10 agosto sono anche chiamate fuochi di San Lorenzo, poiché ricordano le scintille provenienti dalla graticola infuocata su cui fu ucciso il martire, poi volate in cielo. Anche se in realtà San Lorenzo non morì bruciato, ma decapitato, nell’immaginario popolare l’idea dei lapilli volati in cielo ha preso piede, tanto che ancora oggi in Veneto un proverbio recita “San Lorenzo dei martiri innocenti, casca dal ciel carboni ardenti”.”San Lorenzo” martirizzato, in un dipinto do P.P. Rubens, Monaco, Alte Pinakothek

Nelle sere di domani e dopodomani, rispettivamente 13 e 14 agosto, dalle ore 21:00 alle ore 24:00 l’Associazione Acquavivese Astrofili perseidi2009_medium.jpg“Hertzsprung-Russell” organizza, presso l’Osservatorio Astronomico Comunale di Acquaviva delle Fonti – Bari, una serata dedicata al transito delle “Perseidi” (Lacrime di San Lorenzo).

Durante la manifestazioni i partecipanti avranno la possibilità di poter apprendere informazioni scientifiche. Sarà anche possibile effettuare osservazioni di oggetti celesti dalle varie postazioni osservative allestite nello spazio antistante l’osservatorio. Il pubblico avrà quindi l’opportunità di imparare ad individuare sulla volta celeste i principali oggetti del cielo, mentre la visione telescopica di alcuni oggetti celesti offrirà un’occasione imperdibile.

Per chi desidera approfondire l’argomento “Perseidi” è disponibile per il download un opuscolo preparato dall’Associazione Associazione Acquavivese Astrofili “Hertzsprung-Russell” e liberamente consultabile.

L’osservatorio è facilmente raggiungibile in quanto Acquaviva delle Fonti è ben collegata ai centri maggiori della Puglia mediante l’autostrada Bari-Taranto e la linea ferroviaria Bari-Taranto. Dal centro di Acquaviva raggiungere l’osservatorio è semplice grazie alla segnaletica. In ogni modo l’osservatorio si trova sulla strada provinciale Acquaviva-Santeramo al km 6, subito dopo il nuovo ospedale Miulli. Clickando su questo link, a voi una cartina che potrà essere d’aiuto per raggiungere l’Osservatorio.

Per partecipare non è necessaria alcuna prenotazione. L’accesso all’Osservatorio avverrà esclusivamente dalle ore 21.00 alle ore 24.00.

E non dimenticate a casa i vostri sogni, mi raccomando!