Ma che bel Castello…

Immagine1.jpgIl progetto Il Castello trae la propria ispirazione dall’omonimo romanzo di Franz Kafka, ed è un adattamento teatrale dell’opera curato e diretto da Giorgio Barberio Corsetti, che avrà la forma di spettacolo itinerante.Le diverse tappe, o stazioni, raccontano le peripezie di K: l’arrivo al villaggio, la conquista e la perdita di una instabile posizione, gli incontri con gli abitanti del villaggio e gli ambigui emissari del Castello.

Il castello (titolo originale tedesco: Das Schloß) di Franz Kafka, pubblicato postumo nel 1926, rappresenta l’opera più ambiziosa e importante dello scrittore praghese. Oscuro ed a volte surreale, Il castello parla di alienazione, burocrazia e della frustrazione, apparentemente interminabile, dell’uomo che tenta di opporsi al sistema.

La Regia è di Barberio Corsetti: Nato a Roma nel 1951, è uno dei rappresentanti più significativi del442px-Kafka_Das_Schloss_1926.jpg teatro in Italia, nelle vesti di regista, autore e attore. La sua avventura professionale inizia nel 1976 con la fondazione, insieme ad Alessandra Vanzi e Marco Solari, della compagnia “La Gaia Scienza”, che prende il nome dal saggio di regia con cui egli, appena l’anno precedente, si era diplomato all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico”. Il successo e l’attenzione della critica, per un’intensa serie di spettacoli che va da La rivolta degli oggetti a Cuori strappati, portano Barberio Corsetti a sciogliere il gruppo nel 1984, dopo l’esperienza solista di Animali sorpresi distratti, e a fondarne uno che porta il suo nome: sarà l’anno dell’affermazione definitiva alla Biennale di Venezia con Il ladro di anime. 

 

IL CASTELLO – Trittico, verrà ospitato nella meravigliosa cornice proprio di un Catello, quello di Barletta, in concomitanza a stages teatrali e momenti di alta formazione per professionisti di settore. Il castello è sito nella piazza omonima all’interno del quartiere Santa Maria, a nord-est della città. Risulta essere un punto strategico nella vita cittadina, nonché un forte cardine urbanistico: il tessuto urbano di Barletta si è infatti sviluppato a partire dalla doppia polarità ecclesiastica e militare data dalla vicinanza della concattedrale di Santa Maria Maggiore e dal castello.

LABORATORIO DI DRAMMATURGIA:
– corso gratuito rivolto ad un massimo 15 allievi;
– per iscrizioni inviare breve curriculum vitae alla mail promotion@faitana.it entro il 26/8.

LABORATORIO DI SCENOGRAFIA:
– corso gratuito rivolto ad un massimo 8 allievi;
– per iscrizioni inviare breve curriculum vitae alla mail promotion@faitana.it entro il 28/8.

INCONTRO COL REGISTA:
– gratuito;
– rivoldo agli allievi dei Laboratori.

Scenografie Giorgio Barberio Corsetti e Massimo Troncanetti; disegno luci e direzione tecnica Massimo Troncanetti; progetto video e fonica Igor Renzetti; costumi Francesco Esposito; music

con Ivan Franek, Mary Di Tommaso, Julien Lambert, Fortunato Leccese, Fabrizio Lombardo, Alessandro Riceci, Patrizia Romeo

adattamento e regia Giorgio Barberio Corsetti

 

500px-Barletta_Castello_SE_2008_Ott21.jpeg

 

INFO E BIGLIETTERIA:
Tel. 080.2463510 – 320.7408122 
promotion@faitana.it
Bookshop presso il Castello di Barletta

Unika Workshop

 

max_1.jpgMax Luna III, insegnante e coreografo in prestigiose compagnie di danza internazionali, tra cui, negli ultimi 10 anni nell’ Alvin Ailey American Dance Theater di New York e, da ultimo, anche direttore artistico della Compagnia di Balletto delle Filippine. Coreografie di Luna sono state commissionate da: The University of Michigan, Manhattanville College, Ballet Asia, Howard University, Teatro Nuovo di Torino, Teatro Danza, Company Canto y Danca in Maputo Monzambique, The Ma-Yi Teather Ensemble. Max è impegnato, tra l’altro, con il progetto “LUNA”, una serie di spettacoli i cui ricavati sono devoluti al Quezon City Children’s Program ed al Joy Coronel’s Dancers Inc. per la formazione artistica di ragazzi residenti nelle Filippine.

Ha anche fatto parte di compagnie di particolare rilievo internazionale come_ Ballet Nuevo MundoLuna650.jpg de Caracas, Ballet Hispanico, Joyce Trisler Dance Company, Les Ballets Jazz de Montreal.

E proprio Max, con la sua grande esperienza e sensibilità artistica maturate negli anni, sarà ospite di un grande appuntamento di pregio didattico e culturale.

La sezione Danza di Unika, Accademia dello Spettacolo (Bari, V.le Giovanni XXIII, 40) rinnova l’ appuntamento, di particolare pregio artistico e didattico, con il grande danzatore e coreografo Max Luna III dell’ Alvin Ailey American Dance Theater di New York.
Nei giorni dal 20,21,22 novembre 2009, il direttore artistico della Compagnia di Balletto delle Filippine, terrà uno stage di danza contemporanea – Tecnica Horton per livello professionisti, livello avanzato e livello intermedio, presso la sede dell’Accademia.

n168231951273_8088.jpgSpesso e volentieri, mi sono lamentata di quanto Bari offrisse poco, dal punto di vista formativo e/o per la crescita professionale dei nostri ragazzi che vogliono fare spettacolo. In realtà, mi sono dovuta ricredere nel tempo, proprio grazie alla fortuna di essere Local Blogger per Virgilio.

Non solo Unika (della quale, cmq, tornerò a parlare), ma anche, Unika. Per una cosa in particolare: saper venire in contro anche alle tasche dei ragazzi che vogliono affinare il proprio stile, pagandosi spesso da soli gli stage di specializzazione (si, bravi, esattamente come in “Fame”).

Iscrizione al corso per gli esterni alla scuola: 20 euro; 1 lezione 35 euro, intero corso 80 euro; 2 lezioni 60 euro.
I corsi sono a numero chiuso.
Info: segreteria Accademia Unika 080/5042370 – website: www.accademiaunika.com

 

P.S.: forse vi sarà sfuggito ma, la Vostra local blogger, con tutti i suoi fantastici colleghi, viene intervistata –>qui<–, da Massimiliano Sossella alias Guido Latruppa. Io un click lo sprecherei, fossi in voi. Giusto per conoscerci meglio e per scoprire il mio punto di vista su questa bella esperienza. Dai, su, clickate!

 

WebDesigner made in Puglia

web.jpgSappiamo quanto difficile sia intraprendere una carriera professionale, con il miraggio di specializzarsi in qualcosa, dovendo sostenere i costi (spesso proibitivi), di scuole private e master sparsi per l’Italia.

Una splendida iniziativa nasce dal Capoluogo e, in particolar modo, è diretta alle donne che, come la sottoscritta, si sentono 2.0 nel midollo, ed han voglia di cimentarsi con la nobile arte del web design. Il Web Designer sostituisce nella “New Economy” la figura del grafico tradizionale e ne costituisce la naturale evoluzione in un mercato contraddistinto dall’ingresso delle nuove tecnologie. Compito del Web Designer è tradurre, attraverso immagini e filmati, concetti e messaggi in maniera persuasiva. Tra le mansioni di questo profilo vi è quella di curare i contenuti del sito internet attraverso la sua sistemazione grafica, procedere all’impaginazione di esso, creare l’interfaccia grafica di un sito web sulla base delle esigenze del cliente e sulla sua navigabilità; servirsi di immagini statiche e in movimento e di forme diverse di comunicazione (audio, video, grafica, etc.).

Spegea in collaborazione con Studiodelta organizza il corso finanziato “Web Designer” rivolto a:
18 DONNE DISOCCUPATE RESIDENTI IN PUGLIA, in possesso di titolo di studio di scuola secondaria superiore in ambito artistico, tecnico e logo.gifprofessionale e/o diploma di laurea triennale in Lingue, Marketing, Informatica e Comunicazione.

L’occasione ghiotta per scavarsi una nicchia nel dedalo della disoccupazione, emergendo da veri professionisti.

Il percorso è articolato in 600 ore suddivise in 300 ore di lezioni frontali in aula che si svolgeranno a Bari presso la sede di Spegea in Via G. Amendola n° 172/c – Executive Center (dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 18.00) e 300 ore di stage aziendale. Il corso avrà inizio il 13 ottobre 2009. La domanda di partecipazione alle prove di selezione al corso, va effettuata compilando l’apposito modulo, reperibile sui siti internet di Spegea e di Studiodelta o presso la segreteria di SPEGEA sita in Bari alla Via G. Amendola n. 172/c – Executive Center e fatta pervenire entro e non oltre il 23 Settembre 2009 ore 13.00, mentre le selezioni si svolgeranno a partire dal ore 9.00 in alcuni giorni compresi nella settimana tra il 28 settembre e il 2 ottobre 2009.

studiodelta_logo_300dpi-300x128.jpg

La partecipazione è gratuita ed è prevista indennità di frequenza e buono pasto giornaliero.

E adesso, non mi resta che augurarvi, di cuore, in bocca al lupo!!!