Il Santo dei Baresi

Immagine1.jpgBari si prepara a vivere e a condividere con turisti e pellegrini il 925° anniversario della Traslazione delle ossa di San Nicola: da sempre infatti il mese di maggio è consacrato al culto del santo di Myra. Anche quest’anno è ricco e variegato il calendario di manifestazioni civili e celebrazioni religiose.La festa di San Nicola, patrono della città di Bari, si svolge ogni anno, nella prima decade di maggio, tra le vie del centro storico ed il bel lungomare del capoluogo pugliese.

Le decine di migliaia di “pellegrini” che arrivano a Bari, spesso a piedi, nei giorni della Sagra, e la straordinaria  partecipazione dei Baresi alle numerose manifestazioni, che il Comitato Feste Patronali programma, d’intesa con la Basilica di San Nicola e il Comune di Bari, fanno della festa nicolaiana uno dei più importanti appuntamenti religiosi, e socio culturali del Sud d’Italia. Una tre giorni di feste, spettacoli e celebrazioni liturgiche per ricordare l´arrivo a Bari, il 9 maggio del 1087, delle reliquie del santo.

Già il giorno della vigilia, prima dell´inizio delle celebrazioni ufficiali, si svolgono in città una serie di riti tradizionali, come l´ offerta del pane alla basilica ed il corteo storico che rievoca l´arrivo delle preziose reliquie.

Il primo giorno di festa si apre, invece, con la solenne messa celebrata dall´arcivescovo di Bari, dopodiché la statua del santo viene trasportata in mare a bordo di un´imbarcazione. Al calare della sera, l´icona del santo patrono fa ritorno sulla terra ferma attraverso una solenne processione che percorre le vie principali della città, addobbate a festa ed ornate da festose luminarie.

Il clou della festa si raggiunge l´ultimo giorno, allorquando, dopo la celebrazione della santa messa, si procede all´estrazione, alla presenza delle autorità civili e religiose, della Manna, ovvero del liquido che fu ritrovato vicino alle reliquie del santo. La solenne cerimonia termina con l´atteso spettacolo di fuochi pirotecnici. Il giorno dopo, a chiusura della festa, la statua del santo fa il suo ritorno nella Basilica. 

Qui, il programma completo. Per la prima volta sarò lontana dalla mia città durante una Festa che sento molto. Moltissimo. Dunque postate foto, video, link nei commenti di tutte le vostre esperienze. Per farmi sentire meno lontana di così dalla mia amatissima Bari.

In cambio vi prometto una frizzante settimana di notizie davvero… bizzarre. Proprio sul nostro santo preferito.

La Festa per San Nicola

sannicolastatua.jpgBari si prepara a vivere e a condividere con turisti e pellegrini il 924° anniversario della Traslazione delle ossa di San Nicola: da sempre infatti il mese di maggio è consacrato al culto del santo di Myra. Anche quest’anno è ricco e variegato il calendario di manifestazioni civili e celebrazioni religiose.

 

La festa di San Nicola, patrono della città di Bari, si svolge ogni anno, nella prima decade di maggio, tra le vie del centro storico ed il bel lungomare del capoluogo pugliese.

Le decine di migliaia di “pellegrini” che arrivano a Bari, spesso a piedi, nei giorni della Sagra, e la straordinaria  partecipazione dei Baresi alle numerose manifestazioni, che il Comitato Feste Patronali programma, d’intesa con la Basilica di San Nicola e il Comune di Bari, fanno della festa nicolaiana uno dei più importanti appuntamenti religiosi, e socio culturali del Sud d’Italia.

Una tre giorni di feste, spettacoli e celebrazioni liturgiche per ricordare l´arrivo a Bari, il 9 maggio del 1087, delle reliquie del santo.

Già il giorno della vigilia, prima dell´inizio delle celebrazioni ufficiali, si svolgono in città una serie di riti tradizionali, come l´ offerta del pane alla basilica ed il corteo storico che rievoca l´arrivo delle preziose reliquie.

Il primo giorno di festa si apre, invece, con la solenne messa celebrata dall´arcivescovo di Bari, dopodiché la statua del santo viene trasportata in mare a bordo di un´imbarcazione.

Al calare della sera, l´icona del santo patrono fa ritorno sulla terra ferma attraverso una solenne processione che percorre le vie principali della città, addobbate a festa ed ornate da festose luminarie.

Il clou della festa si raggiunge l´ultimo giorno, allorquando, dopo la celebrazione della santa messa, si procede all´estrazione, alla presenza delle autorità civili e religiose, della Manna, ovvero del liquido che fu ritrovato vicino alle reliquie del santo.

La solenne cerimonia termina con l´atteso spettacolo di fuochi pirotecnici. Il giorno dopo, a chiusura della festa, la statua del santo fa il suo ritorno nella Basilica.

Di seguito il programma completo della sagra di maggio 2011, promossa dal Comitato San Nicola in collaborazione con la Basilica Pontificia di San Nicola e con il sostegno del Comune di Bari

 

CELEBRAZIONI RELIGIOSE

Giovedì 28 aprile
Ore 18
– Basilica di San Nicola – S. Rosario e S. Messa celebrata dal Rettore della Basilica,
P. Damiano Bova op – Sorteggio dei due motopescherecci che porteranno la statua e il
quadro di S. Nicola a mare – Processione con la statua del Santo.

29 aprile-7 maggio
Ore 18
– Basilica di San Nicola – Solenne Novenario: Rosario, S. Messa, omelia e preghiere di S. Nicola.

Giovedì 5 maggio
Ore 18
– Basilica di San Nicola – Novena di San Nicola con gli ammalati – S. Rosario –
Concelebrazione Eucaristica presieduta dal Rettore, P. Damiano Bova – Preghiere di San
Nicola e saluto agli ammalati.

Domenica 8 maggio
Ore 4,30
– Apertura della Basilica – Celebrazione S. Messa – ogni ora dalle 5 fino alle 13.
Ore 6,45 – Processione con la statua del Santo per le vie della Città.
Ore 10 – Molo San Nicola – Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta dall’Arcivescovo di Bari-Bitonto e Delegato Pontificio per la Basilica di S. Nicola, S. Ecc. Mons. Francesco Cacucci –
Imbarco della statua.
Ore 12 – Basilica di San Nicola e Molo San Nicola – Supplica alla Madonna del Rosario.
Ore 18 – Molo San Nicola – Concelebrazione Eucaristica presieduta da don Franco Lanzolla, Parroco della Cattedrale di Bari.

Ore 18 e ore 20 Basilica di San Nicola – Celebrazione della S. Messa.
Ore 20 Molo San Nicola – Sbarco della statua – Cerimonia di accoglienza e saluto del S. Em.za Card. Angelo Amato, Prefetto della Congregazione per la causa dei Santi e dell’Arcivescovo di Bari-Bitonto S. Ecc.za Mons. Francesco Cacucci -Processione fino a Piazza  del Ferrarese.

Lunedì 9 maggio
924° Anniversario della Traslazione (1087-2011)
7,30; 9,30; 12 – Basilica di San Nicola – Celebrazione della S. Messa.
Ore 11,30 – Piazza del Ferrarese – Celebrazione della S. Messa.
Ore 17 – Piazza del Ferrarese – Celebrazione della S. Messa.
Ore 18,30 – Basilica di San Nicola – Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta da S. Em.za Card. Angelo Amato, Prefetto della Congregazione per la Causa dei Santi – Prelievo della Manna.

Martedì 10 maggio
Ore 9 e 19 – Piazza del Ferrarese – Sante Messe.

Mercoledì 11 maggio
Ore 10 – Piazza del Ferrarese – Partenza della statua per Giuliano (CE).

Lunedì 16 maggio
Ore 9 – Partenza della statua per Perano (CH).

Mercoledì 18 maggio
Ore 9
– Partenza della statua per Tornareccio (CH).

Giovedì 19 maggio
Ore 9 –
Partenza della statua per Casalanguida (CH).

Domenica 22 maggio
Festa della Traslazione per gli ortodossi russi
Ore 6-17 Basilica di San Nicola – Pellegrinaggio degli ortodossi alla tomba del Santo.
Ore 9 Celebrazione della Divina Liturgia di Vescovi ortodossi russi.

Lunedì 23 maggio
Ore 9 – Partenza della statua per Bonea (BN).

Mercoledì 25 maggio
Ore 9
– Partenza della statua per Bari; arrivo alla Cattedrale alle ore 17,30.

Lunedì 30 maggio
Ore 17,30
Basilica Cattedrale – Processione fino al Porto – Celebrazione della S. Messa – Processione fino alla Basilica di San Nicola.

MANIFESTAZIONI CIVILI

Giovedì 28 aprile
Ore 21 – Molo Sant’Antonio – Spettacolo pirotecnico della Ditta B. Bruscella di Modugno.

5-23 maggio
“Spazio giovani” (via Venezia 43): “Nicol(h)aus” – Mostra collettiva di arte contemporanea, con Corrado Dalisi e Michele Damiani.

Sabato 7 maggio
Ore 18 – Baia San Giorgio – Processione con il quadro del Santo – S. Messa celebrata dal Rettore
P. Damiano Bova – Imbarco del quadro di San Nicola sul motopeschereccio e partenza per Bari.
Ore 20,30 P.za Federico II di Svevia – Partenza del Corteo storico.

Domenica 8 maggio
Ore 9,30 –
Molo Sant’Antonio:all’arrivo della statua spettacolo pirotecnico della Ditta B. Bruscella.
Ore 12 – Gran Concerto Bandistico “Biagio Abbate” della Città di Bisceglie per le strade del Borgo Antico.
Ore 16 – Lungomare Nazario Sauro – Esibizione della Pattuglia Acrobatica Italiana “Frecce Tricolori” per San Nicola e i 150 anni dell’Unità d’Italia.
Ore 17-20 Vie e piazze della Città – Esecuzioni musicali del Gran Concerto Bandistico “Biagio
Abbate” della Città di Bisceglie.
Ore 22,30 Molo Sant’Antonio – Spettacolo pirotecnico della Ditta Bartolomeo Bruscella di Modugno (BA), sponsorizzato dalla Banca Popolare di Bari.

Lunedì 9 maggio
Ore 9-13
Strade e piazze di Bari Vecchia – Esecuzioni degli artisti di strada “Terra dei suoni”
di Bari.
Ore 22,30 Molo Sant’Antonio – Spettacolo pirotecnico di chiusura della Ditta Bartolomeo Bruscella di Modugno (BA).

Venerdì 13 maggio
Ore 20,30
Basilica di San Nicola – Prima assoluta del Concerto-meditazione “Nicola: ponte tra Oriente e Occidente”, eseguito da “Frammenti di luce” e diretto da don Maurizio Liegi.

Martedì 17 maggio
Basilica di San Nicola – Manifestazione canora di un coro russo

14-23 maggio portico dei pellegrini
Mostra di icone contemporanee della scuola di Yaroslavl e scrignetti della fabbrica di miniature
di lacca Fedoskino (Regione di Mosca) e merletti della Regione di Ryazan della Federazione russa.

 

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito del Comitato S. Nicola

http://www.comitatosannicola.org/

 

 

Bollenti Spiriti in Fiera

Immagine1.jpgIl 6 e 7 febbraio 2010 si terrà a Bari, presso la Fiera del Levante, il Bollenti Spiriti Camp: un grande evento dedicato alla partecipazione dei giovani allo sviluppo della Puglia.

La prima giornata del Bollenti Spiriti Camp – dalle 10 alle 23 di sabato 6 febbraio – sarà una festa delle giovani idee in azione: 160 stand, 210 espositori in una superficie di oltre 10.000 mq, 153 presentazioni di progetti giovanili in tutti i campo della vita attiva: una occasione per conoscere le storie e i progetti di migliaia di giovani pugliesi che stanno realizzando una esperienza nel campo della creatività, delle nuove tecnologie, della solidarietà, dell’apprendimento, dello sviluppo sostenibile. E poi incontri, convegni, concerti, performance e molte altre cose ancora.

Durante la prima giornata del Camp – alle 10.30 nello spazio Arena – sarà presentato Principi Attivi 2010, il nuovo bando per il finanziamento delle idee dei giovani pugliesi.

La seconda giornata – dalle 10.00 alle 14 di domenica 7 febbraio – sarà interamente dedicata al “PolitiCamp”, una discussione sul futuro della Puglia organizzata per gruppi e su temi proposti dagli stessi partecipanti. Vogliamo realizzare un grande open space per trasformare le idee, le speranze e le esperienze di migliaia di giovani nelle nuove politiche per lo sviluppo sostenibile della Regione Puglia.

Il Bollenti Spiriti Camp è una iniziativa della Regione Puglia – Assessorato alla Trasparenza e Cittadinanza Attiva, finanziata con il Programma Operativo FESR 2007-2013, Azione 8.1.3 – Promozione della cittadinanza attiva e della partecipazione dei giovani all’elaborazione e attuazione di strategie politiche orientate alla sostenibilità dello sviluppo.

Nella scorsa edizione, Annibale d’Elia, dello Staff di Bollenti Spiriti, già aveva accennato a questa voglia che c’era di globalizzare sul territorio la voglia di creare, spingere, incentivare le realtà locali. A quanto pare, gli amici di Bollenti Spiriti, coinvolgendo associazioni e idee giovani e meno giovani, hanno creato una serie di validi progetti tutti da scoprire, incentivare e, sicuramente, di cui andare fieri.

L’unica (ma proprio volendo trovare per forza un neo in questa macchina perfetta), che non perdono-a loro come a duemila altre realtà-è questo nostra necessità tutta pugliese di stravolgere la parola CAMP(utilizzata, altrove, per indicare delle non-conferenze, dove tutti agiscono sullo stesso piano con possibilità di partecipe interazione), rendendola una macchietta autoreferenziale e diseducando i neofiti.

Per il resto, ai nastri di partenza (con un grande in bocca al lupo) a tutta la macchina meravigliosa del Bollenti-Spiriti Camp che, domani, seguirò personalmente, per poi documentarvi lunedì. Sempre su queste pagine di Virgilio.

Se voleste essere dei nostri, qui il programma dell’esercito di ben 12 Camp.

http://bollentispiriti.regione.puglia.it/

APQ Mediterraneo

n183073181471_6143.jpgDue giorni per riflettere e confrontarsi sui temi della cooperazione internazionale e sui progetti concreti previsti nell’Accordo di Programma Quadro, APQ Mediterraneo: questi gli obiettivi del Convegno internazionale organizzato il 16 e 17 novembre presso il Castello Svevo di Bari (Sala Multimediale). A promuovere l’iniziativa, INNOVAPUGLIA Spa insieme al Servizio Mediterraneo della Regione Puglia, che hanno assunto il ruolo di coordinamento dell’attuazione degli interventi per la linea tematica “Dialogo e Cultura”.

L’evento si articolerà in tre sessioni, a partire dalla mattina di lunedì 16, quando si svolgerà la Tavola rotonda su “La programmazione 2007-2013 Dialogo Interculturale e Cooperazione Internazionale nel Mediterraneo”. La sessione pomeridiana sarà invece dedicata alla presentazione a cura delle regioni e dei paesi partner dei sub-progetti nei quali si articola il Progetto Integrato DIARCHEO (ArTEA, Archeourb, Archeogiordania, Mosaici, Portale, SIWA, Convegno Internazionale). Lo stesso convegno è parte del sub-progetto i cui partner sono la Regione Puglia, tramite il soggetto attuatore InnovaPuglia e la Regione Lombardia, soggetto attuatore IRER.

A concludere i lavori la terza sessione, nella mattinata di martedì, che aprirà il confronto sul Progetto Integrato come volano per la valorizzazione castello.jpgdel patrimonio archeologico, in quanto veicolo di dialogo interculturale. Presente in apertura e chiusura della due giorni, l’Assessore Silvia Godelli.

Al termine ci sarà l’insediamento del Comitato di Pilotaggio del Progetto, che vede la presenza di rappresentanti del Ministero degli Affari Esteri, del Ministero dello Sviluppo Economico, dei governi partner: Egitto, Marocco, Tunisia e Giordania, del Responsabile unico del procedimento Bernardo Notarangelo, presidente del Comitato nazionale ENPI MED e il project leader Daniela Mazzucca.

 

La partecipazione è libera e, soprattutto, vi darà la possibilità di “comprendere” in maniera più adeguata quanto sia importante lo scambio politico, sociale, culturale tra le nazioni dei paesi che dividono il mare ed il sorgere del sole con la nostra splendida Puglia.