L’ora delle Muse

 

Immagine1.jpg“L’Ora delle Muse“ è un ciclo di incontri che ha come filo conduttore le Muse: creature depositarie della memoria, del sapere e rappresentanti dell’ideale supremo dell’Arte di cui erano custodi.

Ogni incontro è dedicato ad una Musa, che si svela attraverso diverse performance. L’idea è quella di proporre al pubblico le diverse forme artistiche anche attraverso canali inconsueti e, per questo, privilegiati.

Il 13 Maggio si terrà presso la sede di Studio Akmé a Rutigliano il penultimo appuntamento con “L’Ora delle Muse”: per l’occasione le protagoniste saranno Talia e Melpomene, Muse della Commedia e della Tragedia.

Il Prof. PIERO TOTARO, docente di Lingua e letteratura greca presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bari, direttore del Dipartimento di Scienze dell’Antichità e responsabile scientifico per l’Ateneo barese di progetti di ricerca nazionali e internazionali sul teatro e sulle tradizioni culturali dell’area mediterranea, ci guiderà alla conoscenza della Tragedia e della Commedia. La lettura di brani della nota tragedia euripidea “Medea” avvierà una conversazione sul Teatro antico.

Ogni partecipante sarà direttamente coinvolto nello scambio di conoscenza, curiosità ed opinioni. Il pubblico sarà parte integrante del confronto e da semplice uditore diverrà esso stesso interlocutore. Il Prof. PIERO TOTARO metterà a disposizione di tutti la sua conoscenza tecnica per favorire la nascita di spunti di riflessione sulla tragedia “Medea” letta nella versione euripidea e nella traduzione di Seneca, ampliando poi il discorso a tutto il Teatro antico.

A tutti i partecipanti verrà fornito, al momento della prenotazione, il testo di riferimento in formato pdf per permettere una maggiore e migliore preparazione al tema trattato. Per prendere parte alla conversazione non è indispensabile una preparazione umanistica o classica.

I posti sono limitati: è necessaria la prenotazione.

PER INFO: scrivete a studioakme@gmail.com; venite in studio il lunedì o il giovedì dalle 18.30 alle 20.30 in via Noicattaro, 28 a Rutigliano (Ba); oppure telefonate al 320.6119904 (Clelia Menelao) – 340.3431590 (Rosangela Valenzano) – 3472274273 (Teresa Leone) dalle 10 alle 12 dal lunedì al venerdì.

 


AlimentArt

alimentart_virgilio.jpgIl Gruppo Megamark di Trani è la realtà leader nel Mezzogiorno nel settore della distribuzione moderna e presidia principalmente il settore food. Il gruppo conta oltre 320 supermercati di proprietà e affiliati con le insegne Dok, A&O, Famila e Iperfamila è presente in Puglia, Basilicata, Molise, Campania e Calabria.

Il gruppo, attraverso la Fondazione Nicolaus, è impegnato in progetti di natura sociale, sportiva, culturale e turistica.

Nel 2009 la fondazione ha scelto di sviluppare il progetto di responsabilità sociale ‘La salute in-forma’ che mira a promuovere nei confronti di bambini e adolescenti una serie di iniziative di informazione e prevenzione sulle patologie legate all’alimentazione sensibilizzando sui benefici derivanti dall’adozione di un corretto stile di vita alimentare e dalla pratica regolare di attività motorie.

A seguito del successo della mostra “tutti siamo stati bambini” svoltasi lo scorso dicembre presso il Fortino di Bari Vecchia, eccoci alla secondaHome.jpg edizione della mostra di pittura e fotografia che sarà organizzata anche quest’anno dalla Fondazione Nicolaus del Gruppo Megamark. La mostra si terrà dal 21 al 29 novembre prossimo presso la Sala Murat di Bari e il tema scelto per quest’anno è ‘l’alimentazione e i suoi ambiti’. Il progetto di responsabilità sociale di quest’anno, dal titolo ‘La salute in-forma’, mira a diffondere presso bambini e adolescenti una corretta cultura alimentare e sportiva, utile per la prevenzione di disturbi e patologie legati all’alimentazione e per il perseguimento del benessere psico-fisico.

La mostra, che anche quest’anno è coordinata dal direttore artistico Piero Addis di Milano e vede protagonisti moltissimi artisti che donando una delle loro opere, daranno un prezioso contributo al progetto.

Addis, Albetti, Amodio, Andreeva, Anonymous, Archinto, Belgiojoso, Bellini, Branduardi, Canesi, Carrano, Ceccarelli, Ceci, Cipriani, Cirnigliaro, Colonna, Coratelli, Corsini, Cuoghi, D’Alessandro, DE Bartolo, Diamantini, Gabriel, Giardino, Giovagnoni, Halfred, Ilipardi, Iodice, Ivancich, Leoni, Levine, Loglisci, Lutteri,

Maiorano, Mariani, Marzulli,Matelli, Mola, Negri, Palumbo,Perego,Perrini, Piccinni, Porta, Ranchetti, Sanfilippo, Serra, Surian, Tagliabue,Tolve, Uberti, Vitali.

52 espressioni dell’arte a scopo benefico, vi aspettano con la Fondazione Megamark presso la sala Murat, a Bari, in mostra fino al 29 novembre.

Investire in opere d’arte, facendo opere di bene. Evidentemente si può.

Passate a trovarli!