Letto, Visto, Ascoltato

Immagine1.jpgGià più volte ho ribadito una sensibile attenzione per l’arte del Grande Schermo. Amo il cinema. Adoro il cinema. E nutro massima stima non solo per chi attivamente produce emozioni in celluloide (attori, registi, sceneggiatori, maestranze tutte…) ma anche (e soprattutto) per chi il cinema sa divulgarlo, riproponendone contenuti e significati, rendendolo fruibile per tutti coloro che vedono, rivedono (o scoprono) volentieri grandi classici finiti-chissà perché-un po’ nel dimenticatoio della memoria. 

Ed è tra evergreen e piccole, immense chicche che giunge alla terza edizione la rassegna di cinema, letteratura e musica “Letto, Visto, Ascoltato organizzata dall’Ass. Sylva Tour and Didactics di Alberobello. L’intento è la valorizzazione del connubio tra immagine, suono e parola; il tentativo è la sperimentazione di nuovi linguaggi come vera forma artistica e comunicativa. Il tema di questa edizione è l’amicizia nelle sue diverse sfaccettature. La rassegna si realizza attraverso l’ osservazione delle immagini, l’ascolto dei passi del libro con il sottofondo della colonna sonora del film.

Gli appuntamenti sono fissati nei giorni 17 e 20 luglio e si terranno nel meraviglioso scenario del Rione Aia Piccola di Alberobello con inizio alle ore 20.30.

Mi sembra una meravigliosa occasione per passare sotto le stelle una magica notte. O più di una. Nell’inconfondibile stile proprio di Tornatore e di quell’immenso tributo alla passione per il Grande Schermo che fu “Nuovo Cinema Paradiso”.

Martedi 17 luglio: Balla coi Lupi di M. Blake

Balla coi Lupi di K. Costner

Venerdi 20 luglio: Rita Hayworth e la redenzione di Shawshank di Stephen King

Le ali della libertà di F. Darabont

Alberobello(Bari)

Rione Aia Piccola

ore 20.30

ingresso libero

Info. 3804111273

Cinema Surrealista. Con trulli.

57367.jpgDopo l’ondata glamour di Beautiful, non potevo che segnalarvi qualcosa di “leggermente” più intellettuale. Perché, si, la Forrester avrà il suo fascino… ma i capolavori della cinematografia che stimolano l’immaginario e nutrono l’anima sono altri.

Credo su questo non ci sia alcun dubbio.

La PBP promuove nel Laboratorio Urbano di Alberobello il cineclub “PELLICOLE SURREALI”: Dalì, Bonuel, Polansky, Lynch, Jodorowsky introdotti dallo storico e critico cinematografico Lino Aulenti.

Partita già il 9 Maggio, PELLICOLE SURREALI è la prima rassega sul CINEMA SURREALISTA. Ad57367.jpg ospitarla il Laboratorio Urbano “Pudicino” di Alberobello in gestione all’ATS G-Lan di cui fa parte l’Associazione Piccola Bottega Popolare. 

L’idea nasce dalla voglia di dare visibilità a capolavori del cinema legati al movimento surrealista che ne ha influenzato l’evoluzione e la sperimentazione. Infatti il surrealismo non solo prefigura e in parte realizza un nuovo tipo di cinema, ma si interessa attivamente al fatto cinematografico per le analogie che esistono tra il cinema e il sogno, tra i meccanismi della visione filmica e i meccanismi dell’inconscio.

Apripista è stato quello che viene considerato il manifesto del cinema surrealista: UN CHIEN ANDALOU, cortometraggio del 1929 di Luis Bunuel e Salvador Dalì.

Il cineclub continua nei successivi mercoledì di maggio e oggi propone “La Montagna Sacra” di ALEJANDRO JODOROWSKY. Nei prossimi a venire “Repulsion” di ROMAN POLANSKI e “Mulholland Drive” di DAVID LYNCH.

Io adoro il cinema surrealista. E adoro l’iniziativa. Poi, siamo sinceri, al cinema con due euro. per grandi pellicole come queste. Beh. Se non è surrealismo vero e proprio, voi, come lo chiamate? Una buona e valida alternativa alle discoteche unztunz e al bere e mangiare in qualche locale.

 

PELLICOLE SURREALI

Ex Centro Sociale Pudicino

Contrada Pudicino, 16

Alberobello (BA)

 

mercoledì 16 maggio

 

LA MONTAGNA SACRA

sceneggiatura e regia di ALEJANDRO JODOROWSKY

 

Per info:

PBP – Piccola Bottega Popolare

tel. 080.4325680

Anna 333.6008069

Alberobello(Bari)

Ex Centro Sociale Pudicino

ore 20.45

ingresso a pagamento

2,00 euro

Info. 080.4325680