Open Day: Blog e social network

Immagine1.jpgLe nuove tecnologie sono diventate strumento indispensabile per l’evoluzione personale, lavorativa, aziendale. Nonostante l’incombente momento di crisi, la nostra meravigliosa terra può vantare esempi di prepotente eccellenza nel campo della comunicazione e dell’informatica. Alcuni di questi notevoli cervelli, sono stati protagonisti-in Puglia-delle scorse edizioni dello SMAU BUSINESS. Ma non solo. Continua ad incalzare l’affermazione anche sul territorio e in ambito internazionale, dove le fughe erano decisamente più rapide negli anni passati, a causa di una scarsa cultura proprio nel campo duepuntozero.

Lo dico per esperienza personale. Anche l’evoluzione di questa pagina è stata lenta e faticosa. Gli utenti, però, hanno dato un forte segnale della loro presenza e della passione per l’informazione in rete, confermando un brand in netta crescita… quello della comprensione-graduale ma costante-di tutto quanto graviti intorno al mondo di internet e dei new media.

“Blog e social network per la comunicazione aziendale” è il tema di un incontro di approfondimento promosso dall’agenzia Raffaello D’Accolti e in programma a Bari oggi alle 18 nella libreria Laterza.

Per fornire competenze e conoscenze diverse si confronteranno il giornalista Rai Pino Bruno, la responsabile marketing dell’agenzia Caterina Occhiogrosso, il professor Michele Baldassarre coordinatore per l’Università di Bari del Master Nuovi Media e Formazione.

Secondo recenti studi, la percentuale di aziende che in Italia fa uso dei social media per comunicare si attestaintorno al 70%: da qui nasce l’idea di una tavola rotonda sull’utilizzo degli strumenti che aprono alle imprese nuove interessanti prospettive di business.

L’incontro sarà un’occasione per fornire uno spaccato sulle nuove professionalità legate al settore dei social media e un’analisi generale sulle modalità di approccio che le aziende hanno nei confronti di questi mezzi. Sarà inoltre un’opportunità per riflettere sulle trasformazioni che hanno coinvolto il mondo dei media classici grazie alla condivisione del flusso d’informazioni nella rete.

L’open day è rivolto a imprenditori locali, operatori di settore, giovani che si affacciano al mondo del lavoro che in quest’ambito hanno possibilità di formazione e occupazione.

Bari(Bari)

Libreria Laterza

ore 18.00

ingresso libero

Info. 080 5619291

Diamo una “scossa” al Mezzogiorno

lascossa.jpgOggi la parola d’ordine delle élite è «dimenticare il Mezzogiorno». È la stagione peggiore del Sud dal dopoguerra: la stagione del declino senza speranza, dell’oblìo senza remore da parte della politica e dei media, del clamoroso fallimento delle strategie di sviluppo delle Regioni meridionali, della fuga in massa dei giovani dall’inferno. Nonostante vecchi annunci roboanti e nuovi Partiti del Sud, nessuno sembra più curarsi davvero della Cenerentola d’Europa. Tra i leader politici prevale una sorta di «rassegnazione etnica» sulla sorte dei Terroni: «non ce la possono fare, meglio abbandonarli al loro destino». Al Sud serve disperatamente una «scossa». Non è più tempo nè di questuare altra (inutile) spesa pubblica, nè di praticare (illuministicamente) la «normalizzazione» del Mezzogiorno. Solo una rivoluzione del coraggio, solo una strategia di rottura può salvare il Sud dalla deriva definitiva dell’economia e delle menti. Ecco sei proposte shock per realizzarla. Per riprenderci il Mezzogiorno, prima che diventi la nuova Petra.

E, per farcelo notare, l’autore Francesco Delzio scrive un libro. Uno “dei” libri. Libri forti, interessanti, carismatici, positivi e propositivi.

Manager, giornalista, saggista e docente universitario – meridionale di nascita e «sudista» per passione – a 35 anni coltiva mestieri, network e battaglie trasversali, interpretando lo spirito di quella Generazione Tuareg che ha descritto nel suo primo fortunatissimo pamphlet, divenuto il manifesto-simbolo dei 30-40enni italiani Oggi è Executive Vice President del Gruppo Piaggio, come Direttore delle Relazioni Esterne e degli Affari Istituzionali.

Dal 2001 al 2008 è stato Direttore dei Giovani Imprenditori di Confindustria – il più giovane della storia dell’organizzazione – e prima ancora giornalista RAI.

Attualmente è anche Presidente dell’Associazione Laureati LUISS e Consigliere d’Amministrazione della stessa Università.

Alle18, nella location della Libreria Laterza, Francesco Delzio autore de «La scossa. Sei proposte shock per la rinascita del Sud», ed. Rubettino., incontrerà chiunque voglia capirne qualcosa di più, facendosi scoprire queste sei proposte. Interverranno Enzo Carpentiere e Lino Patruno. Assolutamente un bell’incontro. Impegnativo ma colloquiale, alla ricerca del “quid” che possa risollevare quella che, un tempo, veniva chiamata “questione meridionale” e che, oggi, tra risorse umane e territoriali, può diventare un giacimento di fortune e grande crescita, non solo per il sud Italia.