Halloween alternativo di urban trekking

 

Immagine1.jpgBari è una delle città che aderiscono alla settima Giornata nazionale del Trekking Urbano che ha come obiettivo la riscoperta dei borghi storici più belli d’Italia. Quest’anno l’appuntamento è per la notte di Ognissanti, domenica 31 ottobre, la più adatta per compiere il magico viaggio per i vicoli e le strade dei centri storici, alla ricerca di luoghi segreti e monumenti dimenticati.

Siena, Arezzo, Bologna, Ferrara, Matera, Palermo, Perugia, Pisa, Urbino, sono alcune delle 33 città che in tutta Italia hanno aderito all’iniziativa organizzando visite guidate e tante piccole sorprese alla scoperta nostro ricco patrimonio artistico-architettonico.
Ma cos’è il trekking urbano? È un turismo che privilegia i luoghi della vita quotidiana dei cittadini proponendo nuovi percorsi all’insegna del divertimento e dell’avventura.

Il progetto del trekking urbano nasce a Siena nel 2002 ed è diventato occasione di scoperta dei luoghi più nascosti e dei monumenti dimenticati delle città italiane.

A Bari l’iniziativa, a cura di Paola Bozzani, è intitolata “Vedere, sentire, toccare, gustare, annusare… tra i vicoli del borgo antico” ed è organizzata dagli assessorati alle Culture e al Marketing Territoriale del Comune in collaborazione con l’associazione Badathea.
Due gli itinerari guidati per i vicoli della città vecchia con partenza da piazza del Ferrarese: il primo alle 19, il secondo alle 21. I gruppi di camminatori si soffermeranno in particolare su alcuni palazzi della nobiltà barese del ‘500 e ‘600 fino ad arrivare a Palazzo Zeuli conosciuto dai baresi come palazzo jis e tras, la cui corte si trasformerà per l’occasione in un suggestivo palcoscenico. L’associazione Badathea di Bari, infatti, con la direzione artistica di Nicola Valenzano, animerà la serata con una performance teatrale ispirata ai cinque sensi. A conclusione dell’iniziativa è prevista una degustazione di prodotti tipici.

Per motivi organizzativi, e al fine di consentire a tutti i partecipanti la migliore fruizione, è previsto un massimo di 45 persone per ogni visita. Le prenotazioni si possono effettuare dal 25 al 28 ottobre telefonando, dalle 9 alle 13, ai numeri 080 5776214/15.

 

Erase in Muratcentoventidue

Immagine1.jpgMuratcentoventidue-Artecontemporanea è un’Associazione Culturale nata nel 2007 per iniziativa di Emanuele Gonnella e Angela Gonnella per promuovere la ricerca artistica e diffondere la conoscenza dell’arte contemporanea, in particolare per offrire più spazio ai giovani e alla sperimentazione, con l’obiettivo di favorire la crescita di una realtà artistica giovane attraverso esposizioni mirate a sperimentare le potenzialità di nuovi percorsi artistici nei diversi linguaggi dell’arte, promuovendo esperienze che utilizzano nuove tecniche e nuovi materiali, come video, fotografia digitale, videoinstallazioni, assemblaggi, apparecchi elettronici.

 

La galleria Muratcentoventidue Artecontemporanea prosegue il programma espositivo con la prima mostra personale in Italia di Margarida Paiva .
La mostra intitolata Erase riunisce tre video, di una giovane e apprezzata videoartista portoghese , che vive e lavora a Oslo, nel cui curriculum figurano numerose partecipazioni a mostre e festival internazionali.
Le sue opere video sono costituite da storie astratte in un approccio narrativo non sequenziale , ma fatto di frammenti di immagini e parole conmargarida.jpg cui costruisce nuove storie.
I personaggi di queste storie sono soprattutto donne ed i temi presentano spesso un elemento di
ansia e solitudine. L’artista esplora gli stati più riposti della mente facendo scorrere in un unico piano temporale pensieri, emozioni, ricordi.
Erase (2009) è un poesia per immagini che tocca temi quali la perdita e lo smarrimento. Riflette sul concetto di nonbelonging , il sentirsi come un fantasma e la difficoltà a comunicare con gli altri . 
Who lives in my head? (2009) è un video sperimentale che, con l´uso della ripetizione, esplora le
compulsioni di follia e la sensazione di paura. Si guarda al ruolo della donna ribelle e folle in certa filmografia.
Untitled Stories(2007) è basato su storie quotidiane messe insieme in un monologo interrotto raccontato dalla voce di una donna. In tal modo, il video esplora i mondi della memoria come una sorta di stream-of-consciousness in cui diversi livelli temporali sono collegati dalla voce di questo personaggio femminile.

La galleria ha aderito alla Giornata del Contemporaneo, manifestazione promossa dall’Associazione Musei d’Arte Contemporanea Italiani (AMACI) con lo scopo di promuovere l’arte contemporanea in Italia.
La sesta edizione della Giornata del Contemporaneo si terrà il 9 ottobre.

GIORNATA DEL CONTEMPORANEO
9 OTTOBRE 2010
Promossa da Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani

Muratcentoventidue-Artecontemporanea 
Via G. Murat 122/b 70123 Bari

Orario di apertura
Dal martedì al sabato dalle 17.00 alle 20.00 e per appuntamento
Info
393.8704029 – 392.5985840
info@muratcentoventidue.com
www.muratcentoventidue.com

 

 

Operazione Spiaggia Pulita

Immagine1.jpgIo stimo il Comitato San Giorgio Mare. Un po’ perché propogono iniziative davvero interessanti. Un po’ perché operano una splendida comunicazione via web, un po’ perché sono specializzati nella sensibilizzazione ai temi ambientali.

Ché i politici, si, fare possono, e spesso riescono (come anche no), ma è sempre meglio anche, con tanto di maniche alzate sopra i gomiti, iniziare personalmente a contribuire perché la nostra città e, in particolare, la zona splendidamente estiva di San Giorgio, diventino luoghi vivibili e frequentabili.

Giunta questa segnalazione, non ho resistito a postarla. E sono felicissima di farlo, in quanto, ne sono certa, il senso civico di tutti ne troverà grande, grandissimo giovamento e, inoltre, sarà un modo costruttivo per imparare a viv erli, questi quartieri. Anche quando, magari, non ci appartengono.

 

Anche quest’anno, il Comitato San Giorgio Mare organizza la

SECONDA EDIZIONE DELLA GIORNATA ECOLOGICA 2010

CHE SI TERRA SABATO 26 GIUGNO A SAN GIORGIO

 

Immagine2.jpg

Tutte le persone di buona volontà sono invitate a festeggiare l’evento armate di punzoni, pale e ramazze, per ripulire questo bellissimo tratto di costa lasciato in totale stato di abbandono.

L’incontro è previsto per le ore 9:00 presso il  porticciolo di San Giorgio e da qui, con la collaborazione dell’AMIU che metterà a disposizione uomini e mezzi, si comincerà a raccattare i rifiuti presenti nel tratto compreso tra San Giorgio e Torre a Mare.

Sarà una festosa  passeggiata all’insegna del mare, del sole e dell’ecologia.

Diveniamo anche noi trashbusters, e aiutiamo la gente di San Giorgio. In particolare i bambini. Non ho detto la parola bambini a caso. Perché c’è una bella opera prima, che esprime proprio come I Bambini di Sangiorgio, per primi, vogliano un quartiere pulito.

Casualmente ho collaborato (in parte minima e amichevole) alla stesura tecnica del corto. E ne sono orgogliosa.