Il Magico Bosco

Immagine1.jpgDopo il grande successo della prima edizione, Il Magico Bosco, la rassegna culturale organizzata dal Parco Naturale Selva Reale per i più piccoli e patrocinata dal Parco Nazionale dell’Alta Murgia, è ripartita domenica 9 settembre con tantissime novità e fantastiche avventure. Fino al 31 maggio 2013 i bambini vivranno una stagione all’insegna della magia, del divertimento, della fantasia e anche di grandi collaborazioni. Non mancheranno letture animate, spettacoli teatrali e di burattini, laboratori manipolativi e creativi, escursioni guidate e tantissime feste organizzate direttamente da fate, folletti e gnomi.

Le attività si svolgeranno tutte le domeniche mattine, dalle 11 alle 13, e durante le festività che piacciono tanto ai piccini come Halloween, Befana, Carnevale e Pasquetta; in occasione delle giornate mondiali dedicate all’Infanzia, al gioco, alla tutela degli animali e dell’ambiente. E a grande richiesta, per dare inizio alle festività natalizie, tornerà Roverello – l’elfo postino che raccoglierà le letterine per portarle direttamente a Babbo Natale. E tutti insieme, nel bosco, grandi e piccoli conosceranno atmosfere oniriche.

La rassegna è nata con l’idea di preservare i sogni, l’innocenza e la magia, che solo i bambini hanno il dono di tramandare, per tutelarli, almeno per qualche ora, dall’invadenza della tecnologia. Attraverso momenti ludico-creativi e grazie a operatori esperti e qualificati verranno indirettamente sensibilizzati al rispetto per la natura e per il mondo intero.

La prenotazione è obbligatoria. Tutte le attività si svolgeranno al raggiungimento del numero minino di partecipanti. Per il terzo appuntamento, quello di domenica 23 settembre 2012, ci sarà la Festa del Raccolto in concomitanza con l’Equinozio d’autunno.

 

L’ingresso alle manifestazioni, che iniziano alle ore 11 presso il Parco Naturale Selva Reale, costa 7 euro.

 

INFO: 0808971011

Tutti in torre!

 

 

Immagine1.jpgIl 13 giugno 2006 è stata istituita nel territorio di Conversano la Riserva Naturale Orientata Regionale “Laghi di Conversano e Gravina di Monsignore”.

L’habitat che caratterizza le dieci doline carsiche è ascrivibile alla tipologia denominata “stagni temporanei mediterranei”, individuata dalla Comunità Europea con la Direttiva “Habitat” 92/43/CEE, e rientra in quelli ad elevata priorità di conservazione. Testimonianze dell’antico legame tra l’uomo e il territorio, rivestono un ruolo ecologico rilevante e sono sede di rare specie appartenenti alla flora e alla fauna.

L’equilibrato rapporto tra il territorio e i suoi abitanti, così come la buona gestione di un’area protetta, può realizzarsi solo se tutti gli attori interessati in questo processo vengono opportunamente coinvolti, e viene stimolata in essi lo sviluppo di una coscienza generale delle potenzialità del proprio territorio e la conoscenza dei beni naturali ed storici che lo caratterizzano.

Il progetto INFOLAGHI si propone proprio questo come primo obiettivo, quello di informare i cittadini di Conversano e dei paesi limitrofitutti-in-torre-2010-b.jpgdell’esistenza della Riserva

Naturale e delle sue peculiarità, e sensibilizzare gli stessi alla salvaguardia e alla corretta fruizione di tale area.

Inoltre, il progetto mira a promuovere ed incentivare un approccio turistico ecosostenibile legato alla Riserva, e a coinvolgere attivamente tutti i portatori di interesse (stakeholders), al fine di predisporre un futuro piano di gestione dell’area protetta che sia ampiamente condiviso.

 

Nella Riserva Naturale Orientata dei Laghi di Conversano, il oggi presso il Villaggio di Castiglione tra Conversano e Putignano, dieci tra associazioni, cooperative, scout e numerosi volontari faranno rivivere le emozioni di un villaggio abbandonato dal XV secolo.

 

Un percorso animato vi accompagnerà tra numerose postazioni dal Lago alla Torre e nel Villaggio:

– L’importanza e le emozioni dell’acqua;

– Petizione per salvare la Chiesetta di Padula e per il ripristino della Fontana di Castiglione;

– I nostri alberi monumentali nella Puglia terra delle querce;

– L’adozione del Villaggio di Castiglione come Luogo del Cuore;

– Giochi e Caccia al Tesoro;

– L’energia dal vento;

– Il Biancospino tra magia e tradizione;

– La fauna del villaggio;

– Gli elaborati di alcune scuole di Conversano;

– Butterfly Watching: gli acchiappafarfalle;

– Bird Hearing: come riconoscere un uccello dal canto;

– Degustazione gratuita dell’Acqua di San Rubinetto in Ecobicchiericiclabili…

 

…e sicuramente altro.