Su due pedali

Immagine1.jpgNasce “Su Due Pedali” l’associazione di promozione sociale realizzata grazie al progetto “Bike-Incoming nel turismo sociale” finanziato dalla Regione Puglia in occasione del Bando Principi Attivi 2010 – Giovani idee per una Puglia migliore.

Scopo primario dell’Associazione è favorire i processi di inclusione sociale e lavorativa, promuovendo il biciclo come mezzo per l’inserimento sociale, per una mobilità sostenibile e per un turismo attivo e consapevole. 

Contestualmente all’adeguamento strutturale della ciclostazione in Valle d’Itria, che sarà inaugurata nella prima settimana di agosto, “Su Due Pedali” presenta Medi-Ciclo workshop sulla manutenzione della bicicletta realizzato in collaborazione con “Partenovelox” e “Ciclo Spazio”. Undici lezioni teoriche e pratiche da svolgersi a Rutigliano nella storica cornice di Madonna del Palazzo dal 20 al 31 luglio, dalle 10,30 alle 16,00, rivolte non solo agli aspiranti ciclomeccanici ma anche a tutti i cicloamatori e cicloturisti che vogliono imparare a prendersi cura della loro bicicletta.

I partecipanti al corso impareranno ad utilizzare ogni più piccolo attrezzo di base apprendendo la giusta tecnica e i piccoli trucchi per la manutenzione del proprio biciclo. Completeranno il corso l’insegnamento delle nozioni fondamentali del codice della strada, delle regole per sopravvivere nella giungla d’asfalto e la storia del mezzo a due ruote, dalle alte biciclette con la rotella del 1880 alle biciclette da corsa high-tech.

Possedere una bicicletta e lasciarla languire in cantina, è come avere la lampada di Aladino e non pensare mai a strofinarla… (D. Tronchet)

Rutigliano, Madonna del Palazzo, s.p. Rutigliano-Turi, km 2.

Per info e prenotazioni: su2pedali@gmail.com

 

Calendario 

 

Mercoledì 20: 

Nomenclatura dei componenti della bicicletta, struttura dei componenti. Nomenclatura e uso degli attrezzi di base. 

 

Giovedì 21: 

Nomenclatura ed uso degli estrattori e delle chiavi specifiche. Assemblaggio delle parti essenziali della bicicletta. 

 

Venerdì 22: 

Assemblaggio delle Ruote. Mozzi, asse dei mozzi, cuscinetti a sfera, lubrificazione e manutenzione. 

 

Sabato 23: 

Sostituzione dei raggi danneggiati. Centratura delle ruote. Assetto delle Ruote. 

 

Lunedì 25: 

Montaggio e regolazione freni V-Brake. Posizionamento corretto dei cavi del freno. 

 

Martedì 26: 

Montaggio e regolazione del cambio. Manutenzione e lubrificazione del cambio. 

 

Mercoledì 27: 

Montaggio e regolazione della catena. Uso dello smagliacatena e della faslamaglia . Lubrificazione e manutenzione della catena. 

 

Giovedì 28: 

Riparare una foratura, tecniche di ispezione, controllo dell’usura dei battistrada dei copertoni. 

 

Venerdì 29: 

Primo stage “Assemblaggio parziale di una bicicletta, riparazione forature multiple, regolazione cambio posteriore”. 

 

Sabato 30: 

La Bicicletta e il Codice della Strada 

 

Domenica 31: Secondo Stage “Assemblaggio totale di una bicicletta, Sostituzione Camera d’Aria, Regolazione Freni V-Brake, Regolazione Cambio Posteriore” Questa giornata prevede una competizione a tempo fra gruppi, gli appartenenti al gruppo vincitore saranno insigniti del titolo di CapoMeccanici. 

 

Rutigliano(Bari)

Madonna del Palazzo

vari orari

ingresso a pagamento

Info. su2pedali@gmail.com

Due su tre con Pulpito e Marti

 

Immagine1.jpgA cosa serve un campo da tennis? La risposta sembrerebbe scontata, ma quando ad incontrarsi ogni lunedì alle due del pomeriggio ci sono due amici di vecchia data con le loro ansie più o meno represse ed i loro contrasti più o meno manifesti, lo scenario può totalmente cambiare. Se a ciò si aggiunge che ad arbitrare la partita c’è la fidanzata di uno dei due, ossessionata dall’idea del matrimonio e inacidita dall’evidente avversione ad esso della sua dolce metà (e non solo), la situazione si complica ulteriormente. Avviene allora che quella semplice partita di tennis diventi solo un pretesto per dar sfogo alle reciproche antipatie, in un susseguirsi di offese e rinfacci, all’ombra di numerosi rimpianti. E alla fine, come in ogni partita che si rispetti, ci sarà qualche vincitore…e ovviamente qualche vinto. Ma a vincere non sarà solo una persona, ma un’ideale di vita, un elemento imprescindibile dell’esistenza di ognuno di noi, che non si lascia mai abbattere da nulla e che resiste anche alle più terribili intemperie cui è ripetutamente sottoposto.

Uno spettacolo brillante, come nello stile di Pulpito e Marti, ma che, come piace al suo autore,locandina Bari.jpglascia spazio al pensiero più profondo, perché è solo grazie ad esso che possiamo provare a tornare in superficie.

Mauro Pulpito e Fabiano Marti, entrambi tarantini, hanno cominciato a lavorare a stretto contatto dal 2003, partecipando ad una trasmissione televisiva di Gennaro Nunziante. Da allora le collaborazioni tra i due non sono mai smesse, sino alla creazione, circa tre anni fa, di una ditta teatrale che li ha portati in diverse piazze nazionali. Questo è il loro terzo spettacolo, di cui Marti è autore e Pulpito splendido rifinitore.

Nel frattempo, Pulpito e Marti sono presenti, rigorosamente in coppia, su Radio Selene ogni giorno dalle 12 alle 13 – ed in replica a mezzanotte – con la trasmissione comica “Informazione gratuita” e, dal 14 aprile – e per 10 giovedì di seguito – su Telenorba con una trasmissione in prima serata, di cui Marti è autore e Pulpito conduttore, dal titolo di “Radici”.

 

Sabato 30 Aprile e Domenica 1 Maggio alle 21

TEATRO FORMA – Via Fanelli 206/1 – BARI – tel. 080/5010277

INFO e PRENOTAZIONI: 347/1923925