Donà in Locus

43501.jpgCristina Donà arriva al Locus festival con un tour importante per presentare “Torno a casa piedi” (EMI), l’album premiato da un amore sempre crescente del pubblico (entrato al n. 4 delle classifiche di download digitale e nei Top 10 degli album più venduti, anche grazie al notevole airplay ricevuto dal singolo “Miracoli”). Per chi ama questa artista forse non sarà una sorpresa ma sappiamo che da lei ci si deve attendere l’inatteso – l’imprevedibile quid che fa la differenzia e che nell’esperienza live ha sempre ipnotizzato, catturato e creato una forte empatia con le migliaia di persone che riempiono i suoi concerti.

Con questo tour Cristina Donà vuole regalare al grande pubblico un concerto che rimescola i suoi ingredienti per arrivare a nuovi traguardi. Il suo modo arioso, colorato e intenso di esibirsi insieme a una band di grande livello segue le indicazioni dell’album che “celebra la vita attraverso piccole istantanee”. Il tour, sarà la rappresentazione di questa vitalità. Il palco, per Cristina è sempre stato il motore del suo cammino e mai come ora la passione e l’esperienza di 20 anni dedicati all’amore per la musica, trovano una sintesi nell’impatto e nella confidenza acquisita con centinaia di concerti.

Possiamo dire che “Torno a casa a piedi” è un tour-manifesto? Possiamo dirlo perchè le canzoni nuove verranno intercalate ai classici, e accanto ai nuovi arrangiamenti, le sonorità rock e le ballate struggenti che hanno reso Cristina una vera icona della musica d’autore scorreranno al di fuori di questi due decenni e sino al luogo speciale dove l’artista e il pubblico si incontrano per condividere emozioni e gioia.

Di grande pregio la line up del concerto. La Donà sarà accompagnata sulla scena da importanti musicisti del panorama musicale pop e rock:
Saverio Lanza (anche produttore ed arrangiatore dell’album che da il nome al tour) alle tastiere ma anche al basso e alle chitarre. Musicista e compositore poliedrico vanta grandi collaborazioni.
Piero Monterisi batterista e produttore anch’esso. Musicista di impronta rock e d’autore. il suo nome compare nei lavori discografici e live degli ultimi vent’anni. Insieme a Lanza impronta musicale caratterizzante del Live.
Andrea Moscianese, chitarrista, produttore ed autore di album di grande successo della scuola pescarese e romana.
Alessandro Gabini al basso: suono solido, tondo e potente
Francesco e Samuele Cangi tromba e trombone fratelli nella vita e sezione fiati nel live della Donà che donano freschezza sia al disco che al live.

Sito ufficiale dell’artista http://www.cristinadona.it/

Locorotondo(Bari)
Largo Mitrano
ore 21.00
ingresso libero
Info. 080 5533307

Giusi presenta Cristina

 

Immagine1.jpgGiusi Dangelico è nata a Bari 36 anni fa ma da 8 anni vive ormai a Verona. Ha scritto i libri “Entra”, “Ellenica” “Ti presento Cristina” che ha sempre presentato solo a Verona, Roma e Milano. Per la prima volta li presenterà nella sua città e ha scelto un posto molto esclusivo come il Caffé Letterario d’Arte DOLCEAMARO noto per aver ospitato molto scrittori vincitori del premio letterario Campiello e altri di equivalente importanza e notorietà.

 

“Entra” che vede quattro giovani amici ribellarsi a una vita rigorosa e spirituale per dedicarsi ai piaceri della vita. Un medico andrà a studiare chirurgia estetica a Rio, una inguaribile bugiarda diventerà un’attrice di novelas a Sao Paulo, mentre una moglie tradita vivrà fra Grecia e Italia completamente rapita dalla storia e civiltà di Atene.  “Ellenica” é il secondo libro dedicato a una nonna greca con un passato molto duro e che insegna a suo nipote italiano che i valori nella vita sono sempre gli stessi, ma che oggi a nostro discapito non li riteniamo più necessari.

Infine con “Ti presento Cristina”, l’autrice torna a parlare di Brasile e di diverse tipologie di brasiliane conosciute, fra cui una modella appena ventenne sposata con un ultracinquantenne che ha trovato “l’America” in Italia. Una scrittrice, Sofia, scopre di essere stata ingannata attraverso una giornalista da Lorenzo, un professionista cinquantenne che frequenta giovanissime modelle straniere. La giornalista Cristina è l’ennesima vittima di Lorenzo e lo odia particolarmente perché la riconduce in un passato oscuro, tuttavia proprio tramite lui si spalanca un cancello pieno di amicizie, incontri e avvenimenti che cambiano in meglio la vita di Sofia.

Giusi Dangelico si avvale delle testimonianze dirette e indirette di modelle, titolari di agenzia di moda e stilisti, affinché anche questo libro, come quelli precedenti, si basi su storie reali. Il libro ha un duplice messaggio: quello di cercare di ottenere il meglio anche da esperienze negative e quello di non giudicare una categoria di professionisti sulla base di preconcetti sociali.

 

L’ultimo libro di Giusi Dangelico, é stato già definito un pò….scabroso…e siete tutti invitati a scoprirne il perchè! Una parte dei ricavati della vendita  andranno all’Abeo (Associazione Bambino Emopatico Oncologico onlus). Che mi sembra già un valido motivo per conoscere l’Autrice.

 

 

 

Caffé d’Arte Dolceamaro

Via San Francesco d’Assisi 11

Bari (Bari)

h19:30