U’cetrone della Compagnia Ariete

Immagine1.jpgMino De BartolomeoCosimo De Bartolomeo, (detto Mino), Presidente della Cooperativa Teatrale ARIETE, è nato a Bari nel 1944 ed è l’ultimo di sette figli. Sposato con Rosaria Barracano, è padre di due figli.Nel 1967, assunto presso la Cassa di Risparmio di Puglia, copre incarichi anche direzionali. Nel 1990, lascia la banca per assumere incarichi amministrativi presso l’azienda edile del fratello.Nel 1994, compatibilmente con gli impegni di lavoro, scrive il profilo di un cartomante barese realmente esistito: “don Emanuele”. Da qui ne nasce un testo teatrale che viene rappresentato, con successo, per la prima volta in Bari, presso il Teatro Abeliano, nell’ottobre dell’anno 1994, totalizzando circa sessanta repliche. Mino, sulla scia del successo ottenuto, scrive altri testi teatrali: “Pensione Margherita” “Tutta la cape d’uattane” “quande conviine a lore so’ pariinde” “L’assessore a trombe” ed un film: “Le immagini smarrite”. Nel 1995 Mino, a quattro mani con la moglie Rosaria, scrive nuovi testi teatrali: “Le suocere” “Tutta colpa delle nuore” “Veglionisseme de la stambe” “Il conte Colaperchia” “Dottore voglio dimagrire” ed ancora tanti altri per un totale di oltre quattordici testi. De Bartolomeo è docente di teatro dialettale per le Università della terza età, per i dipendenti del Comune di Bari e per le associazioni di volontariato. Nel 2005 scrive con Rosaria Barracano un libro di poesie: “Nel segno dell’ariete”.

Rosaria Barracano nasce a Bari il 16 aprile 1953. Figlia d’arte (il padre compositore, la madre e la zia cantanti liriche), a soli quattro anni si ritrova sul palcoscenico del teatro Piccinni nei panni del bimbo di Pinkerton nella Madame Butterfly con sua zia (famosa cantante lirica Licia Albanese).Negli anni a venire, vive e coltiva con i genitori la passione per il teatro e particolarmente per il “dietro le quinte”. Consegue il diploma magistrale e scrive la sua prima farsa in vernacolo barese: “Le cameriere e le padrone”, ottenendo il consenso del pubblico scolastico.Coltiva l’educazione musicale, studiando chitarra classica e nutre la passione per la musica sud americana, in particolare per la bossanova. Si sposa con Mino De Bartolomeo, ha un figlio (Roberto) e nel 1995 riprende gli scritti in vernacolo con la commedia “Le suocere” scritta a quattro mani con il marito. Nello stesso anno, insieme, fondano la Compagnia Teatrale “Ariete” e inizia, quindi per Rosaria Barracano un percorso non solo di scrittura, ma anche di regia teatrale.Si specializza nello studio della dizione, fino ad organizzare per conto della cooperativa “Ariete” corsi di dizione e recitazione per giovani. Scrive commedie in lingua italiana come: Il Paese Della Gioia, Intrighi Borghesi Del ‘900 ect. E rielabora testi classici col fine di far scoprire ai giovani il gusto e l’educazione teatrale.Viene chiamata da alcune scuole di Bari come docente esperto di teatro e attualmente conduce corsi di dizione e recitazione presso il teatro Di Cagno di Bari.

L’arricchimento e il potere, sono gli argomenti della commedia “U’ Cetrone”. Un presunto dispensatore di consigli (usuraio), riceve ogni giorno famiglie intere che, con ogni mezzo, cercano di far soldi fino ad arrivare a contendersi l’accudimento di un lontano parente mezzo pazzo, il quale riceve una grossa eredità in denaro. Alla fine, dopo equivoci, intrighi e litigi, qualcuno avrà la meglio sulla vicenda.

Da non perdere per riscoprire un po’ di sana “baresità”, strizzando l’occhio anche alla saggezza popolare!

Bari
Teatro Di Cagno
ore 21.00
ingresso a pagamento
euro 15,00
Info. 080.5027439

 

Metti Rodari…a Bari

 

Immagine1.jpgGianni Rodari, scrittore e giornalista famoso per la sua fantasia e originalità, attraverso racconti, filastrocche e poesie, divenute in molti casi classici per ragazzi, ha contribuito a rinnovare profondamente la letteratura per l’infanzia. Tra le sue opere maggiori si ricordano Filastrocche in cielo e in terra, Il libro degli errori, Favole al telefono, Il gioco dei quattro cantoni, C’era due volte il barone Lamberto. Dal suo libro La freccia azzurra è stato tratto un omonimo film d’animazione nel 1996. Nello stesso periodo in URSS uscì anche un cartone animato su “Cipollino”, recentemente tradotto e diffuso in Italia per il mercato home video.

Io, con i libri di Rodari ci sono cresciuta. E, anche se mai vi fosse capitato di sfogliarne uno, vi consiglio davvero questa bella iniziativa. Da vivere sia che abbiate figli, nipoti o fratellini, sia che no. Un viaggio con l’immaginazione (specialmente quando non costa niente) è un’esperienza da fare assolutamente.

In occasione del 90° anniversario della nascita di Gianni Rodari, nonché del 40° anniversario del conferimento del premio Hans Christian Andersen e del 30° della sua morte, il Comune di Bari, con il supporto del centro studi “Gianni Rodari” e dell’associazione culturale “La Compagnia delle Vigne” ha organizzato la mostra “Gianni Rodari nel mondo”. Si tratta di un’esposizione itinerante delle edizioni straniere di Gianni Rodari che ha già girato in Italia e all’estero riscuotendo un notevole successo.

A Bari la mostra è allestita presso la scuola primaria “Gianni Rodari”, nel quartiere Japigia. L’inaugurazione si è tenuta mercoledì 6 ottobreImmagine1.jpgpresso la stessa scuola, alle ore 11,30, alla presenza dell’Assessore Comunale alle Politiche Educative e Giovanili Fabio Losito.

Nell’ambito delle manifestazioni promosse in onore dello scrittore, lunedì 15 novembre al teatro Piccinni andrà in scena “La Casa degli errori”, spettacolo curato dalla Compagnie delle Vigne tratto da “Il libro degli errori” di Rodari.

Con questa mostra l’Amministrazione comunale intende rendere omaggio a uno scrittore che ha contribuito a rinnovare profondamente la letteratura per l’infanzia.

 

Audizioni per la Compagnia Stabile del Musical

Immagine1.jpgVi ho già spesso e volentieri parlato della Compagnia Stabile del Musical. E sempre allo stesso modo, spesso e volentieri, mi piace segnalarvi sulle pagine di questo blog, audizioni, provini e quanto altro indispensabile per entrare a far parte del mondo dello spettacolo.

Lo faccio per svariati motivi. Il primo è che Bari (e la Puglia in generale), straripa talenti da tutte le province. Il secondo, ma non meno importante, è che spero, un giorno (magari), qualcuno di voi riesca a sfondare nel mirabolante parterre delle stelle in musica e danza, perché no, anche attraverso questa mia rubrica e relativi consigli.

Prima di continuare a scrivervi quanto indispensabile per diventare artisti affermati, vi supplico (come già feci in altra occasione), di leggere con estrema attenzione quel che sto per dire.

  1. assicuratevi di essere DAVVERO dotati. Quando vi presentate ad un qualsiasi provino, come cantante, attore o ballerino che siate, nessuno vi prenderà per commiserazione o per pietà. Stonati, bisonti o negati per la recitazione, astenetevi con un minimo di stile. Il teatro ed il cinema sono già in crisi. Ed un casting director non è una suora da pia opera caritatevole. Evitate di far perdere tempo a loro e di perderne voi.
  2. se vengono richiesti PROFESSIONISTI, date per scontato che l’iscrizione al collocamento per lo spettacolo ed il relativo librettino ENPALS sono un requisito indispensabile. Comprova la vostra esperienza RETRIBUITA e la collaborazione con compagnie serie quanto lo siete voi.
  3. foto e curriculum sono il vostro primo biglietto da visita. Non inviate scatti da battesimi o comunioni, verreste scartati anche semplicemente per l’ingenuità espressa. Provvedete ad un servizio fotografico colori o BN che abbia voi e voi soltanto come protagonisti. Al casting director, importa la presenza, la faccia, la corporatura. Niente mascheroni con il trucco, niente interventi di photoshop stile nip&tuck. Insomma, siate voi stessi.
  4. appurato che siete professionisti, mi raccomando, PREPARATEVI. Se vi dicono di portare un brano così o un monologo colà, imparatelo bene a memoria e portatevi dietro le basi audio adeguate. Niente foglietti volanti, scritte sulle mani stile tremarella da interrogazione scolastica o scene di vuoto pneumatico. Sono pochi minuti nei quali vi giocate una carriera. Occasioni. Possibilità.
  5. Le voci corrono. E i casting director tra di loro parlano. Ah. Se parlano. Volete diventare famosi, non famigerati. Vero? Allora niente crisilarge_322Robyn Hurder as Cassie.jpg isteriche, balbettii o sudori freddi. Le crisi di pianto lasciatele ai talent-show ed ai reality. Voi siete lì per lavorare. Dunque per far fruttare economicamente il vostro impegno. Nessuno vi regalerà niente. Guadagnatevi la stima di chi avete di fronte e, magari, se non verrete scelti questa volta, il vostro comportamento professionale diventerà la chiave per aprire la prossima porta. Al contrario, gli atteggiamenti da prima donna o da machoman rischieranno di essere controproducenti, trasformando il vostro cognome in una barzelletta ambulante che correrà da qui a Shangai.

Chiusa la premessa, indispensabile, se avete letto il pentalogo della zia Mari, siete pronti a prender nota di quanto segue.

 

ADOLFO MARAZITA, DIRETTORE della COMPAGNIA STABILE DEL MUSICAL indice le audizioni per le seguenti produzioni:TANGO MUSICAL DRAMA e NOI…FIGLI DELLE STELLE – I favolosi anni 70 e 80 raccontati in Musical. Si cercano PROFESSIONISTI cantanti (con esperienze nel campo della recitazione) e  ballerini e ballerine.

Le prossime audizioni BARI ( Adelfia) lunedì 3 maggio (porto io un piccolo ritardo nel segnalarle) e BRINDISI sabato 8 maggio. Bari (ADELFIA) lunedì 3 maggio 2010 ore 9,30 presso BODY’S ARMONY via Fratelli Cairoli n.2 – ADELFIA ( BA) Brindisi sabato 8 maggio 2010 ore 9,30 presso CENTRO DANZA TERSICORE  via Via Ponte Ferroviario, 8 -BRINDISI

 

Gli aspiranti candidati all’audizione, dovranno inviare una foto a figura intera, una in primo piano e il curriculum vitae contenente l’elenco dettagliato degli studi e delle esperienze lavorative, nonché l’indirizzo e-mail e un recapito telefonico a info@compagniastabiledelmusical.it entro il 30 aprile 2010, indicando la data e la città nella quale si presenteranno. Il giorno della convocazione, in base all’ordine di arrivo, i candidati riceveranno presso il desk di accoglienza un numero identificativo con il quale verrà stabilito l’ordine di ingresso per l’audizione. Il desk d’accoglienza della produzione presso tutte le sedi sarà operativo nel giorno delle audizioni, dalle ore 9,00 alle ore 11,00.

ilcastdisarannofamosi41.jpgPROVINI per CANTANTI /ATTORI
PRIMA PROVA: CANTO 
I candidati dovranno preparare a memoria: 
1 brano ballad 
1 brano up tempo 
(genere pop o tratto da musical, preferibilmente in Italiano). 
L’esecuzione dei brani avverrà in 2 fasi: 
1° fase esecuzione a cappella senza base musicale;
1° fase esecuzione con base musical;
la base musicale esclusivamente in formato CD audio verrà portata dal candidato. 
I candidati che supereranno la prova di canto, saranno ammessi alla prova di recitazione. 

N.B. Si invita il candidato cantante/attore a portare un abbigliamento adatto per un’eventuale prova di danza. (scarpe da ginnastica e tuta)

SECONDA PROVA per CANTANTI: RECITAZIONE 
Ai candidati una volta superata la prova canto verrà richiesto di recitare un monologo brillante (a memoria/no cabaret) della durata massima di 3/4 minuti. (Il monologo deve essere preparato e portato esclusivamente dal candidato.) 
Per i cantanti/attori l’età massima è 30 anni, quella minima 17 anni.

 

PROVINI per DANZATORI e DANZATRICI 
I candidati nella danza, dovranno presentarsi con una coreografia già preparata. ( basi su cd audio.)
Si cercano danzatori e danzatrici con esperienze in vari stili, pertanto la coreografia della durata massima di 3/4 minuti, potrà essere sia di classico, moderno/contemporaneo, hip – hop, acrobatica e tango argentino (quest’ultimo a coppia).
Potrà essere richiesta l’esecuzione di una nostra coreografia.
I candidati avranno un tempo massimo di 20/30 minuti per riscaldarsi e presentare la coreografia. 
Si richiede un’abbigliamento adeguato e “ordinato”. 
Per i danzatori e danzatrici l’età massima è 28 anni, quella minima 17 anni.

NOTE IMPORTANTI.
OBBLIGATORIO: Il CANDIDATO DOVRA’ PRESENTARSI CON: 
Curriculum vitae (indicare la data di nascita – non verrà restituito – anche se già inviato via email) 
Foto a figura intera e una in primo piano (non verranno restituite anche se già inviato via email)) 
CD contenente le basi musicali sia per il canto che per la coreografia preparata. 
I candidati che si presenteranno senza il materiale richiesto, non saranno ammessi all’audizione. 
Questa audizione è consigliata a candidati che risiedono in PUGLIA, sede della COMPAGNIA STABILE DEL MUSICAL.
SI CERCANO PROFESSIONISTI CHE HANNO Già AVUTO ESPERIENZE NEL MONDO DEL MUSICAL O CHE SI SENTONO PRONTI per PRODUZIONIdanza-foto scarpette.jpgMUSICAL. 
F.A.Q. 
La partecipazione alle audizioni è gratuita? SI
Il candidato dopo aver inviato l’email con i propri dati deve aspettare una risposta di conferma per accedere all’Audizione ? No
Le audizione sono consigliate ad artisti residenti in Puglia ? SI
Le audizioni sono aperte anche ad attrici e attori ? Si ( però devono avere esperienze nel canto)
Le audizioni sono aperte anche ad artisti che non hanno la residenza in Puglia? Si
E’ possibile assistere alle audizioni senza parteciparvi? NO 
(gli eventuali accompagnatori dovranno attendere fuori) 
Ci saranno riprese video? SI 
(verrà fatta firmare una liberatoria all’entrata) 
C’è un limite d’età? SI 
(è necessario aver compiuto 17 anni entro il 1 luglio 2010) 
E’ previsto l’uso del microfono? SI 
E’ possibile portare lo spartito e/o essere accompagnati dal proprio maestro? NO 
(è ammessa esclusivamente la base musicale su CD ) 
Solo in caso di esito positivo, i candidati saranno contattati al recapito telefonico e/o all’indirizzo mail indicati sul curriculum vitae entro il limite di tempo che vi sarà comunicato, il giorno delle audizioni. 

Vi ricordiamo che la Compagnia opera dal 2002 ed è costituita da professionisti, ha al suo attivo n. 4 produzioni di Musical. 
Le seguenti audizioni hanno lo scopo di integrare ed ampliare il cast esistente. 

Per maggiori informazioni sulla COMPAGNIA STABILE DEL MUSICAL visita www.compagniastabiledelmusical.it o myspace.com/compagniastabiledelmusical 

Per informazioni e comunicazioni il candidato è pregato contattarci esclusivamente all’indirizzo mail info@compagniastabiledelmusical.it o al n. 3383327324 quest’ultimo attivo dalle ore 14,00 alle 19,00 dal 22 aprile 2010

Ora. Teoricamente il tempo di presentazione curriculum sarebbe abbondantemente scaduto. Ma voi chiamate lo stesso. E date la colpa a me. Ditelo che una sbadatissima local blogger di Virgilio stava per farvi perdere l’occasione della vostra vita. Vedrete che, con un po’ di fortuna ed un pizzico di talento, non potranno non ammettervi alle selezioni.

In bocca al lupo!

 

La Primavera dei Diritti Pugliese

Immagine1.jpgLa Compagnia 3°Mondo Teatro da anni impegnata sui temi della sperimentazione teatrale in contatto con particolari strati del sociale, anche extra-europeo, ha creato un’antologia video sull’interrelazione teatrale e performativa vissuta con extra-comunitari dal titolo VISIONI MADRI MIGRANTI.
I documenti visivi, montati da Youssef Tayamoun, ripercorrono le tappe di un viaggio teatrale-umano svolto in Italia nell’arco di un decennio, testimonianza fortissima di una realtà sotterranea, un tentativo di svelare gli aspetti positivi del contatto con l’effetto migrazione, rivelano un nuovo modo del fare arte scenica, restituendo senso e dignità all’esser straniero. Un atto fondante, proprio rispetto alle attuali pulsioni e fuochi sociali. Le visioni, in commistioni poetiche, alimentano lo spazio scenico come luogo magnetico, per la resistenza del vivere. Qui a seguire gli eventi, in un rapido riassunto perché non ve ne perdiate neanche mezzo secondo. Alcuni eventi, richiederanno un piccolo contributo. Meritatissimo, anche a valore dell’alto livello qualitativo nell’offerta artistica e culturale.

Ore 11:00 Kursaal – Sala Giuseppina
Diritti fondamentali e migrazioni – LEZIONI SUI DIRITTI
con Silvia Godelli – Ermanno Vitale

Crediti Formativi Universitari per gli studenti di Giurisprudenza, Lettere, Lingue e Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro Evento gratuito

Ore 15:00 Kursaal – Sala Giuseppina
Diritti fondamentali e migrazioni – LEZIONI SUI DIRITTI
con Alessandro Dal Lago e Javier De Lucas Martìn
INGRESSO LIBERO

Ore 16:00 – Strade della città
Rovinati – PERFORMANCE
Fibre Parallele
INGRESSO LIBERO

Ore 17:30 – Kursaal – Sala Giuseppina
Visioni madri migranti/episodio 2 – Ararat una Cometa dal Cielo Turco – VIDEO
Compagnia 3Mondo Teatro

Ore 18:00 e 19.30 – Piazza Umberto
In Total Control – PERFORMANCE
Afro Jungle Jeegs

Ore 18:00 – Palazzo del Sedile
Restructure – VIDEO
Unità C1

Ore 19:30 – Dove: Kursaal – Decò
Ethnic hour – Tunisia – ETHNIC HOUR
Centro Interculturale Abusuan

Ore 20:30 – Kursaal – Sala Giuseppina
Picchì mi guardi si tu si masculo – SHOW
Kripton

di e con Giancarlo Cauteruccio

“Picchì mi guardi si tu si masculu”, che Giancarlo Cauteruccio ha realizzato nel 2007, è un ulteriore episodio di quella drammaturgia in lingua calabrese che rappresenta un Immagine2.jpgaspetto fondamentale della ricerca di Krypton nel portare il calabrese in teatro per farne una lingua artistica al pari di altri idiomi regionali italiani. Dopo una lunga sperimentazione nelle estetiche delle arti sceniche attraverso le tecnologie, Cauteruccio pone infine la centralità del corpo in un viaggio introspettivo che genera conflitti, svela patologie. Esperienza, azioni, ricordi, vergogne portano a galla materiali che si mutano in denuncia e autodenuncia contro ogni incomprensione nei confronti della diversità razziale, sessuale, politica, religiosa, psicologica e fisica. In scena un “corpo estremo” de descrive con autenticità un’esperienza vitale per un artista e il suo destino.
INGRESSO 5 EURO

Ore 21:30 – Kursaal – Teatro
Z-STAR – SHOW
Z-Star

Prima Assoluta del nuovo album Masochists & Martyrs
In una recensione dal vivo, il giornalista del britannico Guardian, John L Walters, ha scritto
“Repertorio, potenza e stile: una diva del soul jazz da tener d’occhio.”
In breve, e’ come un Hendrix donna che duetta con Grace Jones, con la musicalita’ di Joan Armatrading che incontra Nina Simone.
Una musicista nata, vedere Z-star dal vivo e’ un’esperienza profondamente emozionante. Emana energia sul palco come dietro le quinte senza fatica, puo’ essere calma come una lenta candela accesa o esplosiva come una Molotov. Sempre spontanea, i suoi spettacoli dal vivo non sono mai gli stessi, e’ profondamente magica e veramente d’intrattenimento. Con una voce robusta di una classe unica, i suoi inni originali con chitarra acustica vanno dal teatro alle infusioni di danza animate dal divertimento sfrenato, a classici suggestivi, e attestano il suo riservato genio musicale.
Come produttore, ha talento per la creazione di colonne sonore profondamente ipnotiche che fondono Soul Jazz, Blues, Bossa tradizionale & Rock in un suono inconfondibile.
INGRESSO 5 EURO –

Numoresi aderite e partecipate. per diventare parte integrante di questa nuova, grande, meravigliosa, Primavera dei Diritti.