I Camp You!

Immagine1.jpgUn week-end tutto digitale per gli amici baresi amanti delle nuove tecnologie e del duepuntozero.

In questo momento, squadre di creativi e informatici sono in pieno fermento per BeMyApp, in Fiera del Levante. Ne parlai già qui e mi auguro molti di voi siano in pole di partenza per creare le applicazioni del futuro, magari proprio in questa splendida manifestazione.

Insomma, ragazzi, rendeteci orgogliosi, in questa tre giorni-genesi, fucina di talenti e sogni digitali.

Domani, però, anche a Triggiano si muove qualcosa. Più di qualcosa. Infatti, per il secondo anno, l’appuntamento con TriviaCamp, conferma la voglia sul territorio di esprimere domande e risposte sull’internet che viviamo. In una non-conferenza densa di argomenti e ospiti d’eccellenza.

L’evento insegue le stesse finalità della rete attraverso l’INCONTRO, lo SCAMBIO, la CONDIVISIONE e, tema fondamentale, la PROMOZIONE di Internet. Si vuol creare una conferenza COLLABORATIVA dando “voce attiva” ad attori e spettatori, attraverso la raccolta degli interventi dei partecipanti stessi, le IDEE e le ESPERIENZE legate alla rete e all’utilità di tutti, ai progetti e alla presentazione dei servizi già in rete.

Gli interventi, denominati per l’evento speech, saranno raccolti in un programma finale ufficiale, in uscita due settimane prima della giornata ufficiale, e avranno un tempo prestabilito di soli 30 minuti compreso un dibattito finale con i partecipanti presenti, denominati Triviacamper.

Grazie alle molte sponsorizzazioni e numerosi patrocini, questa piccola ma significativa manifestazione diventa realtà per la seconda volta e, in qualità di pseudo-madrina, permettetemi di dire che l’orgoglio è davvero immenso. Il mio ringraziamento, dalla pagina di Virgilio, è mirato in particolarmodo a Linkem che con il suo servizio di Wi-Max, ci permetterà di azzerare le distanze portando così anche l’esperienza  e la testimonianza di amici che, grazie ad internet, continuano a realizzare quotidianamente il sogno di una Rete più consapevole e umana.

Dunque vi aspettiamo in Piazza Vittorio Veneto 46 a Triggiano, dove sarete protagonisti e parte attiva di una rivoluzione pacifica all’insegna dell’immenso (e, a volte, un po’ dispersivo) mondo di Internet.

www.triviacamp.it

(res) PubliCa…mp

 

Immagine1.jpgIl Public Camp è un programma scientifico del Festival dell’Innovazione 2010. “Nuove idee per grandi imprese” è lo slogan del Festival dell’Innovazione. Giunto alla sua seconda edizione, il Festival è una manifestazione multiregionale dedicata all’innovazione praticata e a quella possibile.

Promossa dalla Regione Puglia, dall’ARTI, dalle cinque università pugliesi, dal CNR, dall’ENEA e in collaborazione con la Fiera del Levante, la manifestazione rientra nell’ambito delle attività del progetto “Creare impresa e diffondere tecnologia a partire dalla ricerca – ILO2”, finanziato dal Programma Operativo FESR 2007-2013.  Creare occasioni di confronto e contatto tra ricerca e impresa, facilitare il dialogo tra scienza e società e creare una vetrina/laboratorio per giovani e studenti sono solo alcuni degli obiettivi della manifestazione, che si presenta come un evento complesso in cui si fondono, senza soluzione di continuità, esposizioni, mostre ed eventi.

Il Public Camp utilizza i fornitori del Festival dell’Innovazione 2010, scelti con gara europea per i servizi di allestimento, location, ospitalità, comunicazione ed informazione. Inoltre, è stato promosso un bando di sponsorizzazione secondo quanto previsto dal Regolamento Regionale 26 Ottobre 2009, n. 25 con la finalità di realizzare maggiori economie.”

 

Un’occasione importante per ascoltare tra tutti, Luca Conti (blogger di Pandemia.info), Luca De Biase (giornalista e scrittore), Fausto Colombo (sociologo dei media), Albert Lázló Barabási (fisico), Manuel Castells (sociologo), Gianluigi Cogo (Regione Veneto), Pietro Scott Jovane (AD di Microsoft) introdotti da Nichi Vendola, Presidente Regione Puglia.

Gli argomenti saranno tutti interessantissimi: Il potere e la sfera pubblica nell’epoca delle reti, Le forme comunitarie del terzo millennio, FakePress: la reinvenzione del reale. Scenari di mutazione dell’editoria, Scientifico vs Umanistico, la debolezza in politica ma anche di Lectio Magistralis e quindi La città del futuro, The Internet at 40: Freedom, Power, and Happiness, Link: la scienza delle reti. E molto altro ancora.

Io, anche solo per curiosità, un salto ce lo farò (è anche la scusa per rivedere amici come Alex Giordano e Gigi Cogo). Se aveste intenzione di palesarvi, ricordatevi che l’iscrizione ai workshop è gratuita ma indispensabile, perché i posti sono limitati!!!

http://publiccamp.regione.puglia.it/ qui tutto il programma e l’indispensabile per iscrivervi.

E, nel caso in cui voleste tentare anche un mini-raduno Virgiliano, perché no, segnalatelo nei commenti o via Twitter a @marileda .

E’ il primo evento stellare di questa portata (se escludiamo la puntatina del Working Capital o il Bollenti Spiriti Camp).

Mancare sarebbe un delitto.

Dimenticavo. E’ in Fiera del Levante. Ingresso Monumentale.

 

 

Bollenti Spiriti in Fiera

Immagine1.jpgIl 6 e 7 febbraio 2010 si terrà a Bari, presso la Fiera del Levante, il Bollenti Spiriti Camp: un grande evento dedicato alla partecipazione dei giovani allo sviluppo della Puglia.

La prima giornata del Bollenti Spiriti Camp – dalle 10 alle 23 di sabato 6 febbraio – sarà una festa delle giovani idee in azione: 160 stand, 210 espositori in una superficie di oltre 10.000 mq, 153 presentazioni di progetti giovanili in tutti i campo della vita attiva: una occasione per conoscere le storie e i progetti di migliaia di giovani pugliesi che stanno realizzando una esperienza nel campo della creatività, delle nuove tecnologie, della solidarietà, dell’apprendimento, dello sviluppo sostenibile. E poi incontri, convegni, concerti, performance e molte altre cose ancora.

Durante la prima giornata del Camp – alle 10.30 nello spazio Arena – sarà presentato Principi Attivi 2010, il nuovo bando per il finanziamento delle idee dei giovani pugliesi.

La seconda giornata – dalle 10.00 alle 14 di domenica 7 febbraio – sarà interamente dedicata al “PolitiCamp”, una discussione sul futuro della Puglia organizzata per gruppi e su temi proposti dagli stessi partecipanti. Vogliamo realizzare un grande open space per trasformare le idee, le speranze e le esperienze di migliaia di giovani nelle nuove politiche per lo sviluppo sostenibile della Regione Puglia.

Il Bollenti Spiriti Camp è una iniziativa della Regione Puglia – Assessorato alla Trasparenza e Cittadinanza Attiva, finanziata con il Programma Operativo FESR 2007-2013, Azione 8.1.3 – Promozione della cittadinanza attiva e della partecipazione dei giovani all’elaborazione e attuazione di strategie politiche orientate alla sostenibilità dello sviluppo.

Nella scorsa edizione, Annibale d’Elia, dello Staff di Bollenti Spiriti, già aveva accennato a questa voglia che c’era di globalizzare sul territorio la voglia di creare, spingere, incentivare le realtà locali. A quanto pare, gli amici di Bollenti Spiriti, coinvolgendo associazioni e idee giovani e meno giovani, hanno creato una serie di validi progetti tutti da scoprire, incentivare e, sicuramente, di cui andare fieri.

L’unica (ma proprio volendo trovare per forza un neo in questa macchina perfetta), che non perdono-a loro come a duemila altre realtà-è questo nostra necessità tutta pugliese di stravolgere la parola CAMP(utilizzata, altrove, per indicare delle non-conferenze, dove tutti agiscono sullo stesso piano con possibilità di partecipe interazione), rendendola una macchietta autoreferenziale e diseducando i neofiti.

Per il resto, ai nastri di partenza (con un grande in bocca al lupo) a tutta la macchina meravigliosa del Bollenti-Spiriti Camp che, domani, seguirò personalmente, per poi documentarvi lunedì. Sempre su queste pagine di Virgilio.

Se voleste essere dei nostri, qui il programma dell’esercito di ben 12 Camp.

http://bollentispiriti.regione.puglia.it/