I Giovani Imprenditori e la Brand Reputation

Immagine1.jpgSi è svolto a Bari, il giorno 15 giugno, presso la sede di Confindustria di Bari e Bat, il workshop dal titolo “Le aziende nell’era digitale: i nuovi strumenti per promuovere la BRAND REPUTATION”organizzato dai Giovani Imprenditori di Confindustria Bari e Bat, in collaborazione con la Sezione Terziario Innovativo e Comunicazione e con il contributo di Wind Business.

In occasione della giornata, noi di Virgilio Bari abbiamo contattato Francesco Divella, Consigliere dei Giovani Imprenditori, promotore dell’iniziativa, affinché potesse illustrarci motivazioni e punti chiave del workshop. Chiarendone i fini e rendendone accessibili le funzioni-chiave, anche a chi non è nel mondo del marketing e dell’imprenditoria.

Al workshop hanno partecipato: Francesco Divella (Divella), Mariana Bianco (Torrefazione Caffè Creme), Valentina Novembre e Gianluigi Conese (SEC Mediterranea), la communication designer Mafe De Baggis e Alessandra Bianchini (Wind), Antonio Perfido (E-labora Srl) . Ha moderato Dionisio Ciccarese (direttore di Epolis Bari e Gazzetta dell’Economia).

Perché un workshop per scoprire la comunicazione sul web?

Presto il numero degli smartphone (e quindi dell’accesso a informazioni e contenuti digitali) supererà quello dei terminali fissi. Questa evoluzione al mobile dovrà trovare pronto chiunque abbia intenzione di seguire il passo dell’utenza media. E quindi della propria clientela. Il consumatore reclama un suo diritto a conoscere il prodotto. A poterne discutere. A-perché no-diventare parte attiva nel miglioramento dello stesso. In questo le piattaforme digitali sono immediate e implacabili. Senza uno spazio dedicato da parte dell’azienda si finisce per mancare l’interazione e la conseguente opportunità di miglioramento dell’offerta. Non esclusivamente di sinergia collaborativa parliamo. La crescita di un marchio è legata anche alla possibilità di allargare il proprio orizzonte di vendita ad un mercato che è quello online. Siamo in Puglia. Ma il confine di Internet, penso sia cosa nota, è il resto del Mondo. La gente cerca in internet. Sceglie in internet. Compra, in internet.

E’ una realtà che non si può ignorare.

Quanto sono importanti i numeri della Rete?

L’esperienza personale di Divella vede protagonisti 17.000 iscritti alla pagina ufficiale. Parliamo di Facebook. Anche altri canali social (ad es. Twitter o Youtube) sono in grado di veicolare una campagna su grandi (a volte grandissimi) numeri. La Rete è uno strumento meraviglioso. I numeri, però, non bastano. Vanno gestiti, fidelizzati, visti in proporzione all’attenzione che si riesce a suscitare. Dietro ai numeri, poi, ci sono delle persone. L’attenzione di queste persone significa cura per i contenuti, modalità di comunicazione, e una perfetta padronanza del mezzo social. Siamo in internet. Ed è necessario imparare il codice e il linguaggio di internet (strizzando l’occhio alla netiquette N.d.M.). I risultati, operando in maniera corretta e adeguatamente strategica, non stentano ad arrivare. 

La Rete sostituirà i mezzi tradizionali di promozione?

Internet è un mezzo di comunicazione. Ma anche tv, stampa, radio lo sono. Ognuno con le sue regole, ognuno con il suo modo e maniera. Facebook è stato rivoluzionario in questo senso: ha dato la possibilità a tutti i canali di ritrovarsi in un solo campo d’azione. Senza violarne la natura ma, anzi, enfatizzandone la diffusione del messaggio. Questo workshop non intende formare per sostituire le antiche vie con quelle nuove. L’intento è di integrare una comunicazione classica a quella più immediata e contemporanea della Rete.

Cosa auguriamo ai Giovani Imprenditori che vogliono approcciare la filosofia 2.0?

Volevamo dare un messaggio positivo e uno spunto per accrescere il proprio business. E il mio auspicio è che la presenza in Rete si trasformi in forza motrice dell’imprenditoria territoriale. Questo augurio è rivolto alla Puglia intera. Non solo ai grandi marchi, ma anche alle piccole realtà. Perché l’evoluzione delle aziende in Puglia è sinonimo di un fatturato indispensabile per la crescita dell’economia per l’intera regione.


La Puglia che si connette è una scommessa del presente che ridisegna lo scenario del futuro. Confidiamo nei nostri Giovani Imprenditori per i giorni a venire di una regione che lascerà il segno.

Un’industria che sa evolversi al ritmo delle nuove tecnologie e mezzi di comunicazione, cuore di un territorio che cresce con benefici e risvolti economici positivi per tutti. 

Anche in Rete.

SMAU Business in Fiera

Immagine1.jpgApre proprio oggi, la 2° edizione di ‘Smau Business Bari‘, l’evento in programma alla Fiera del Levante, realizzato in collaborazione con Confindustria Bari e Barletta-Andria-Trani e Confcommercio Bari, che in due giorni mettera’ al centro della discussione i principali temi legati all’innovazione per il business. Come razionalizzare i costi di gestione amministrativi e finanziari? Quali soluzioni adottare per proteggere al meglio i dati aziendali da virus e intrusioni? Come ottimizzare la gestione dei clienti e la propria immagine sul mercato? Smau Bari rispondera’ a queste e a tante altre domande attraverso uno spazio espositivo che vedra’ protagoniste oltre 80 aziende fornitrici di tecnologie, tra gli altri Cisco, Fastweb, Ib, Intesa Sanpaolo, Microsoft, Sap e Vodafone, e un ricco calendario di piu’ di 40 workshop gratuiti a cura dei migliori docenti universitari, analisti di mercato e istituti di ricerca, quali Aicel, Aism, Gartner, Politecnico di Bari, School of Management del Politecnico di Milano.

Smau Business, che si chiude giovedi’, e’ rivolto in particolare agli imprenditori e ai manager delle piccole e medie imprese italiane e ai rivenditori del Mezzogiorno. Sotto i riflettori alcuni casi concreti di aziende e pubbliche amministrazioni locali, tra cui Societa’ Cooperativa Ariete, il Gruppo Molino Casillo, il gruppo Paparella, Provincia di Bari e molti altri che grazie allo sviluppo di progetti innovativi al loro interno hanno migliorato le proprie performance. Domani si conosceranno i vincitori della prima edizione del Premio Innovazione Idv.

Tra le novita’ di Smau Business Bari, il Laboratorio Fatturazione Elettronica, una mezza giornata di formazione promossa dall’Osservatorio Fatturazione Elettronica della School of Management del Politecnico di Milano insieme a Smau e rivolta a imprenditori e manager del Sud Italia interessati a comprendere i benefici della digitalizzazione e dematerializzazione dei documenti in termini di riduzione dei costi aziendali; altra new entry e’ l’Arena Marketing Trends, con un calendario di incontri sulle potenzialita’ dei nuovi social media quali facebook, twitter, blogging a supporto del business.

Attraverso la multimedialità dello streaming, sarà possibile anche seguire l’evento si internet, seguendo >>questo<< url. Voglio segnalarvi, alle ore 12, Il Premio Innovazione ICT. è un’iniziativa che Smau ha lanciato per sostenere la cultura dell’innovazione nel mondo dell’impresa: l’obiettivo è generare un meccanismo virtuoso di condivisione delle esperienze di eccellenza, con particolare riferimento alle PMI italiane, che troppo spesso non conoscono a pieno i benefici derivanti dall’adozione di moderne tecnologie come leva per aumentare la propria competitività. Alla presenza delle autorità locali, SMAU premierà i migliori casi di successo di aziende ed enti pugliesi e del Sud Italia che hanno innovato con successo il proprio business attraverso le tecnologie digitali.

E questo perché, facendo sentire la voce del Sud Italia, in campo di nuove tecnologie e sentieri digitali, le nostre aziende dimostrino l’alto livello raggiunto nella competizione economica per l’intero stivale.

L’aplicazione e l’investimento economico in questo settore, può renderci grandi e, soprattutto “appetibili” per affari e crescita dal respiro decisamente internazionale.