Barinbici

bike,sharing,bicicletta,comune,bari,nolo,mobilitàOra, premettendo che sto all’attività fisica come una balena alla danza classica, non sarei di sicuro la persona più adatta a parlarvi degli spostamenti in bicicletta. Però la bici mi piace. Ah, se mi piace.

E’ un mezzo romantico, affascinante, un po’ retro, con quel sapore di antico e moderno al tempo stesso. E poi, diciamolo, andare in bicicletta fa tanto bene. Bene alla salute. Bene alla lotta contro l’inquinamento (Bari sta diventando una camera a gas per lo smog). Bene per divertirsi pedalando lungo le vie fino ai giardinetti. Insomma, è una roba bella. Per persone belle.

Il Comune di Bari in collaborazione con la Provincia, al fine di semplificare gli spostamenti in città con un mezzo di trasporto non inquinante, alternativo all’automobile e senza alcun problema di parcheggio, ha potenziato il servizio “Barinbici” gestito dall’Amtab. Sono state attivate, infatti, sette nuove postazioni di bike sharing posizionate nei pressi della Chiesa Russa, del cimitero (in via Tommaso Fiore), del comando di Polizia Municipale (in via Aquilino), dei Park & Ride – linea A e B (in corso Vittorio Veneto e in corso Trieste) e della segreteria del Politecnico (in via Amendola) e in piazza Risorgimento.

Il potenziamento del servizio, avvenuto nei giorni scorsi, ha portato a ventuno le stazioni attualmente attive sul territorio cittadino. A breve, inoltre, saranno operative altre dieci postazioni in piazza Garibaldi, presso la Manifattura Tabacchi, il Multipark (in corso Italia), il porto di Bari (in corso De Tullio), il mercato di Santa Scolastica (in via Papa Giovanni XXIII), la pineta San Francesco, la spiaggia “Pane e Pomodoro”, la piazzetta San Pasquale, il Palazzo della Provincia (in via Spalato) e in piazza Madonnella.

“L’amministrazione comunale – ha commentato il consigliere incaricato del sindaco alla Mobilità Antonio Decaro – sta dimostrando che, ciò che era impensabile solo fino a qualche anno fa, cioè rendere Bari una città a misura di ciclista, è possibile. Le richieste dei cittadini di ampliare il servizio, dimostra che quanto è stato fatto finora in favore della mobilità ciclopedonale è un percorso virtuoso e di crescita per tutti. Mi auguro che la scelta di puntare sempre di più sul bike sharing venga premiata dagli stessi cittadini attraverso la cura e l’attenzione di questo patrimonio collettivo”.

Al termine del completamento dei lavori, il Comune e la Provincia di Bari illustreranno alla stampa le nuove iniziative sul bike sharing messe a punto in questi giorni in città.

L’unico appunto che-ahimé-tocca fare, è che i turisti lamentano di non poter fruire del servizio. Fortunatamente, gli stranieri che amano questo mezzo di locomozione, sono davvero tanti. Perché non aprire anche a loro la possibilità di godersi il nostro splendido capoluogo pedalando su due ruote???

Il dubbio permane. Così come anche mi domando cosa spinga gli incivili a vandalizzare costantemente le postazioni di bike sharing. Ma questa, come diceva Michael Ende, è un’altra storia. E andrà raccontata un’altra volta.

 

 

 

 

Perbacco quante bici!

 

Immagine1.jpg“Perbacco quante bici!” è la prima iniziativa del progetto “La Ciclofficina – Ciclo e Riciclo a Sud-Est”.

“La ciclofficina” è un progetto dell’associazione MurgiAmbiente di Noci, in collaborazione con Legambiente – circolo “Verde Città” di Putignano, finanziato dall’Assessorato alle Infrastrutture Strategiche e Mobilità della Regione Puglia, all’interno del programma Crea-Attiva-Mente – . programma per la mobilità sicura e sostenibile.

Il progetto prevede un sistema di diffusione della bicicletta, attraverso azioni di recupero, riciclo, sensibilizzazione e comunicazione e la promozione del cicloturismo come strumento per una conoscenza piena e consapevole dei luoghi.

Il primo momento di raccolta “Perbacco quante bici!” sarà durante l’evento di“Bacco nelle gnostre –372901_175726649183031_1065637018_n.jpg Vino novello e caldarroste in sagra”, il 5 e 6 novembre a Noci.

A tutti coloro che regaleranno bici o pezzi di bici, “La ciclofficina” metterà a disposizione ticket degustazione vini, offerti dal parco letterario Formiche di Puglia e un pernottamento nel B&B Il Viottolo che ha già aderito al progetto.

Nel dettaglio, la proposta de “La ciclofficcina” è:

▪ Per una bici funzionante sarà offerto un pernottamento in B&B e un ticket degustazione vicini 

▪ Per una bici in pessime condizioni o più parti di bici (ruote, telaio, manubrio e pedali) sarà offerto un ticket degustazione vini.

Le biciclette si raccolgono a partire da lunedì 31 ottobre dalle 16 alle 20 presso la sede dell’Associazione MurgiAmbiente a Noci o comunque presso lo stand nei giorni dell’evento.

Per approfondimenti: www.laciclofficina.it

 

Bimbinbici!!!

225479_2047278669529_1471314088_2316431_3374078_n.jpg 12a edizione quest’anno per Bimbimbici, e come sempre Ruotalibera Bari scende in campo per festeggiare un progetto ormai storico a livello nazionale e ben radicato fra le ricorrenze della nostra città e fra tutti i ragazzi delle scuole primarie che non hanno mancato finora alcuna edizione. Ma quest’anno l’impegno è ancora maggiore perché abbiamo voluto estendere la manifestazione anche ai ragazzi delle medie per testimoniare in questo modo il notevole impegno che molti istituti di scuola media secondaria hanno profuso nell’anno 2010-2011 in favore dell’educazione alla mobilità ciclistica ed al traffico lento più in generale.

   Bimbimbici, infatti, non è solo una festosa pedalata ma costituisce l’evento conclusivo dell’attività annuale svolta in maniera volontaria dai soci di Ruotalibera Bari collaborando alla realizzazione dei progetti promossi dalle scuole cittadine di ogni livello e promuovendo il cicloturismo con escursioni domenicali. E come a Bari, così in tutta Italia ove presente un’associazione FIAB.

   E proprio per questo Bimbimbici, manifestazione nazionale promossa dallaFederazione Nazionale Amici della Bicicletta (FIAB) per affrontare la questione dell’educazione alla mobilità sostenibile, all’autonomia negli spostamenti ed alla sicurezza dei più piccoli, è diventata anche l’evento principe della Giornata Nazionale della Bicicletta promossa dal Ministero dell’Ambiente.

   Come tutti sanno, infatti, Bimbimbici è una manifestazione nazionale promossa  per affrontare la questione dell’educazione alla mobilità sostenibile, all’autonomia negli spostamenti ed alla sicurezza dei più piccoli, che vede ogni anno l’adesione delle città in tutta Italia diventata sempre più numerosa e partecipata; ma, finora, fra tutti è sempre spiccata per la sua costante e cospicua presenza Bari che, grazie alla vostra numerosa partecipazione, gratifica l’impegno annuale che l’associazione Ruotalibera Bari spende per la sua organizzazione. Perciò partecipiamo sempre più numerosi per mantenere questo bel primato.

   Bimbimbici, per non interferire con i festeggiamenti di San Nicola, quest’anno a Bari si terrà domenica 29 maggio e si concluderà presso il Parco di Punta Perotti dove animazione e ….acqua a volontà allieteranno tutti. Sarà, come sempre, unagioiosa pedalata cittadina che coinvolgerà bambini, ragazzi, genitori, nonni…insomma tutti i cittadini, ma soprattutto un’occasione di festa per tutti quegli utenti deboli delle strade e delle piazze che, come i bambini, vivono quotidianamente la città come luogo riservato ad utenti forti (in primo luogo gli automobilisti).

    Per le iscrizioni rivolgersi ai negozi elencati di seguito o alla sede dell’associazione Ruotalibera Bari (Via De Nittis, 42, ogni martedì ore 20,30). Inoltre, 27 e 28 maggio sarà organizzato un gazebo in via Sparano presso la chiesa di S. Ferdinando.

Iscrizioni

  • Atala Point – Via della Resistenza, 168
  • Il Mondo delle due Ruote – Via De Rossi, 207
  • Arcobaleno – Via De Giosa, 81
  • Big Bike – Via S. Visconti, 16
  • Saverio De Marzo – Via Matarrese, 47/h
  • Mannarini Cicli – Via Capruzzi, 13/D
  • Cicli Cascella – Via Nicolai, 312
  • Traetta Ricambi – Via Capruzzi, 288
  • Regno dei Bimbi – Viale Einaudi, 17
  • Giannelli Fitness & Sport – Via Amendola, 131
  • Run & Bike – Via G. Laterza, 12/A

 

Le Corse dei Bicibus

  • Corsa 1 Partenza dalla scuola “Montello”: converge lungo le vie Bartolo, Dell’Andro, Dioguardi, De Laurentis, J.F. Kennedy, Einaudi, Resistenza, Unità d’Italia, P.za L. Di Savoia, De Giosa, Imbriani, P.za Diaz, L.mare N. Sauro, Parco Punta Perotti
  • Corsa 2 Partenza dalla scuola “Tauro”: converge lungo le vie Tauro e Martin L. King su V.le De Laurentis per unirsi alla Corsa 1
  • Corsa 3 Partenza dalla scuola “Iqbal Masih”: converge lungo le vie Omodeo, L.go S. Marcellino e Di Vittorio su L.go “2 Giugno” per unirsi alla Corsa 1.

 

ECCO LE FERMATE DEI BICIBUS

Lungo il percorso della Corsa 1 sono previste le seguenti Fermate:

Via Bartolo – Capolinea Corsa 1

Via Tauro – Capolinea Corsa 2

Via Omodeo – Capolinea Corsa 3

Via M. L. King

V.le Einaudi – Ingresso Parco “2 Giugno”

L.go 2 Giugno P.le Locchi

P.za S. Antonio

P.za Diaz – Sosta per raggruppamento

Parco Punta Perotti – Terminal del Bicibus

 

Programma generale della mattinata

 

ANDATA

Capolinea Corsa 1 – Via Bartolo Partenza ore 9.00

Capolinea Corsa 2 – Via Tauro Partenza ore 9.15

Capolinea Corsa 3 – Via Omodeo Partenza ore 9.30

RITORNO

Terminal Parco Punta Perotti Corse 1, 2 e 3 Partenza ore 12.30

Si ritorna ai capolinea seguendo al contrario i percorsi dell’andata.

 

SOSTA PRESSO “Parco Punta Perotti”

L’arrivo al Parco di Punta Perotti è previsto per le ore 11,00 circa, dopo aver percorso il Lungomare. Nel Parco, i ragazzi avranno a disposizione un’ora per ristorarsi, divertirsi e visitare i gazebo dell’associazione RUOTALIBERA BARI dove ritirare l’acqua minerale ed acquistare i gadget disponibili.

Presso ogni fermata saranno presenti due rappresentanti dell’associazione Ruotalibera Bari, muniti di giubbottino segnaletico e di bandiere, che raggrupperanno i ragazzi ed loro genitori per aggregarsi tutti insieme al Bicibus.