Il ritorno delle piscine comunali

piscine, comunali, corsi, nuoto, acquagym, assessore, elio, sannicandroDa lunedì 8 ottobre, le Piscine comunali riprendono le attività e riaprono al pubblico grazie alla gestione didattica e sportiva dell’associazione sportiva Waterpolo Bari, che ha risposto alle sollecitazioni dell’Amministrazione comunale per la riapertura dell’impianto assumendone gli oneri di conduzione e manutenzione.

“Siamo molto soddisfatti di questa soluzione – dichiara l’assessore allo Sport Elio Sannicandro -che garantisce qualità e serietà e assicura piena fruibilità di uno degli impianti sportivi natatori più grandi d’Italia. Obiettivo della nuova gestione è incrementare il numero di utenti introducendo una serie di innovazioni sul piano promozionale, didattico e sportivo per raggiungere l’eccellenza a livello cittadino e regionale”.

La volontà dei dirigenti e collaboratori della Waterpolo, che in questa nuova avventura ha coinvolto tra i più esperti e competenti nuotatori e pallanuotisti baresi, è quella di rendere le Piscine comunali un contenitore di grande attrattività per tutti i baresi sia per l’attività sportiva sia per la didattica e la promozione del nuoto. Confermati i corsi di nuoto, pallanuoto, nuoto sincronizzato, acquagym e attività subacquee affidati a personale qualificato e impegnato in attività di aggiornamento a cura del CONI e della Federnuoto.

Particolarmente interessante le tariffe di accesso per nuotatori esperti, master e nuoto libero anche per la rilevante disponibilità di spazi nelle fasce orarie più disparate: sarà possibile nuotare anche in prima mattinata e la sera a tarda ora. Ma non mancano le novità: tutte le domeniche sarà possibile accedere in vasca gratuitamente grazie all’opzione “genitori e figli”: ogni ragazzo sotto i 14 anni già iscritto ai corsi di nuoto potrà entrare in vasca accompagnato dai propri genitori.

Da novembre sarà inoltre attivo un servizio di assistenza allo studio per i ragazzi iscritti ai corsi di
nuoto/ pallanuoto e nuoto sincronizzato. In questo modo i genitori saranno meno vincolati nella gestione

piscine, comunali, corsi, nuoto, acquagym, assessore, elio, sannicandro

 dei tempi e potranno contare su un supporto importante a margine delle attività sportive dei ragazzi.

Inoltre, fino alla fine di quest’anno, tutte le domeniche saranno dedicate alla promozione gratuita delle attività in programma secondo questo calendario: la prima domenica del mese open day di pallanuoto; la seconda domenica open day di nuoto sincronizzato; la terza open day di acquagym; la quarta open day di attività subacquea. In continuità con il passato nelle Piscine comunali previsti anche corsi di nuoto per utenti disabili a tariffe convenzionate e ridotte, gratuità per cittadini disabili in condizioni di disagio economico segnalati dai servizi sociali circoscrizionali nonché accesso agevolato alla associazioni che si occupino di avviamento al nuoto e/o di attività agonistica paralimpica.

Non voglio fare da testimonial a nessuno, ma avendo frequentato acquagym presso la struttura per circa sei mesi posso dirvi che è davvero bella. Fa tanto bene. Ci si diverte tantissimo e, soprattutto, si ha la possibilità di socializzare con amici e amiche di tutte le età.

Provateci! In particolar modo fatelo provare ai vostri figli, nipoti, e tesorini che ancora debbano imparare a nuotare!

Né Sante né Streghe

nsns.jpgFossi un politicante (con un minimo di morale), a questo punto dovrei pormi il dubbio del “conflitto d’interesse” nel postarvi questa notizia e commentarvi l’evento del titolo. Si. Perché “Né Sante né Streghe – Dialoghi di donne contemporanee” , mi vede coinvolta in prima persona e, spero, vorrete scusarmi, se manifesterò anche più entusiasmo del solito, parlandovene.

Ma veniamo al dunque.

Proprio questo pomeriggio, su iniziativa dell’Assessorato comunale alle Pari Opportunità, alle 18,30, nella Biblioteca comunale (Palazzo San Domenico) si terrà l’incontro culturale dal titolo “Né Sante né Streghe – Dialoghi di donne contemporanee”. Intervengono l’assessore comunale alle Pari Opportunità Angela Redavid, l’antropologa Paola Borracci, la scrittrice e giornalista Manila Benedetto, la presidente della Università della Terza Età – Consigliere Comune di Noicattaro Maria Zaccaro, e la vostra local blogger, esperta in new media, Marileda Maggi; modera Teresa Leone. Performance teatrale di Cristina Angiuli e Vito Latorre in “Il Bell’indifferente” di Jean Cocteau per la regia di Lino De Venuto e mostra delle opere dell’artista Aurelia Leone.

Donne-che-parlano-di-donne. “Che novità”, direte. Dovrò smentirvi. Perché “Né Sante né streghe”, sarà l’occasione per capirle meglio, queste locandina(3) (1).jpgdonne. Per scoprirne qualche lato segreto, oscuro, criptico. O per restare rapiti dalla loro candida semplicità. Mentre la sabbia del tempo ne scandisce mutamenti, immagini caleidoscopiche e rivoluzioni emotive e culturali. Una sinergia di arte pittorica e scenica. Il mondo dello show-biz si perderà tra sociologia e letteratura e tutto, spero, al fine, diverrà specchio dei giorni che viviamo. Da donne. Con le donne. Per le donne.

Un pomeriggio che ruoterà intorno all’universo femminile, con digressioni sull’interazione, di questo microcosmo senza etichette o posizioni. Con la voglia di aprire un dibattito stimolante su quanto, ancora, le donne debbano essere. E possano fare.

Vi aspetto numerosi nella meravigliosa cornice di Rutigliano. Non mancate.

APQ Mediterraneo

n183073181471_6143.jpgDue giorni per riflettere e confrontarsi sui temi della cooperazione internazionale e sui progetti concreti previsti nell’Accordo di Programma Quadro, APQ Mediterraneo: questi gli obiettivi del Convegno internazionale organizzato il 16 e 17 novembre presso il Castello Svevo di Bari (Sala Multimediale). A promuovere l’iniziativa, INNOVAPUGLIA Spa insieme al Servizio Mediterraneo della Regione Puglia, che hanno assunto il ruolo di coordinamento dell’attuazione degli interventi per la linea tematica “Dialogo e Cultura”.

L’evento si articolerà in tre sessioni, a partire dalla mattina di lunedì 16, quando si svolgerà la Tavola rotonda su “La programmazione 2007-2013 Dialogo Interculturale e Cooperazione Internazionale nel Mediterraneo”. La sessione pomeridiana sarà invece dedicata alla presentazione a cura delle regioni e dei paesi partner dei sub-progetti nei quali si articola il Progetto Integrato DIARCHEO (ArTEA, Archeourb, Archeogiordania, Mosaici, Portale, SIWA, Convegno Internazionale). Lo stesso convegno è parte del sub-progetto i cui partner sono la Regione Puglia, tramite il soggetto attuatore InnovaPuglia e la Regione Lombardia, soggetto attuatore IRER.

A concludere i lavori la terza sessione, nella mattinata di martedì, che aprirà il confronto sul Progetto Integrato come volano per la valorizzazione castello.jpgdel patrimonio archeologico, in quanto veicolo di dialogo interculturale. Presente in apertura e chiusura della due giorni, l’Assessore Silvia Godelli.

Al termine ci sarà l’insediamento del Comitato di Pilotaggio del Progetto, che vede la presenza di rappresentanti del Ministero degli Affari Esteri, del Ministero dello Sviluppo Economico, dei governi partner: Egitto, Marocco, Tunisia e Giordania, del Responsabile unico del procedimento Bernardo Notarangelo, presidente del Comitato nazionale ENPI MED e il project leader Daniela Mazzucca.

 

La partecipazione è libera e, soprattutto, vi darà la possibilità di “comprendere” in maniera più adeguata quanto sia importante lo scambio politico, sociale, culturale tra le nazioni dei paesi che dividono il mare ed il sorgere del sole con la nostra splendida Puglia.