20th Century FuTour

Immagine1.jpgLa storia è andata più o meno così: un bel pomeriggio, quelli della 20th Century Band, hanno trovato per strada una DeLorean abbandonata. Convinti che fosse solo una riproduzione della vera macchina del tempo progettata da Doc, hanno iniziato a giocare con i pulsanti presenti sul cruscotto, quand’ecco che si sono trovati sospesi in aria a volare alla velocità di 88 miglia orarie. Succede in casa 20th Century e, come sempre per loro, non è nulla di ordinario: la Delorean, infatti, non li ha portati in giro nel “normale” passato o nel futuro, bensì a spasso tra le più belle pellicole dei film anni’80!

Così sono stati costretti ad entrare nelle produzioni cinematografiche che tutti voi ricorderete: “Pretty woman”, “Ghostbusters”, “Dirty Dancing”, “Flashdance”, “Rocky”, “Footloose”, “The Blues Brothers” e tante altre. Ovviamente la gentilissima autovettura li ha trasportati anche sui set di celebri serie televisive: da Happy days a Beverly Hills, senza tralasciare A-team e Baywatch. Se già le loro condizioni mentali non erano tanto stabili prima di questo avvenimento, figuratevi dopo un viaggio del genere: sono tornati in preda a delle vere e proprie crisi di identità.

Ormai c’è tra di loro chi è fermamente convinto di essere l’incarnazione di Vivian Ward (protagonista del film Pretty Woman), chi giurerebbe di essere Jessica Rabbit e ancora chi è sicuro di essere Mitch Buchannon o, peggio, CJ (rispettivamente il muscoloso bagnino e la superdotata guardiaspiaggia di “Baywatch”)… la missione del gruppo, quindi, è quella di raccontare al pubblico il  bizzarro pellegrinaggio tramite le indimenticabili colonne sonore delle pellicole in cui sono stati catapultati, accompagnate dalla proiezione su maxi schermo delle scene più belle dei film da cui sono state tratte.

La 20th Century Band nasce nel Dicembre 2007 con la volontà di creare un progetto innovativo e travolgente in grado di affiancare un vero e proprio spettacolo ad una scaletta di alto livello tecnico. Di qui la scelta di eseguire le cover delle colonne sonore più note e popolari dei film anni ‘80. Grazie ad un perfetto connubio tra le competenze artistiche di prosa e danza, e quelle musicali derivanti dalle precedenti esperienze dei componenti della band, è stato possibile trasformare questo progetto in uno show mai visto prima.

La 20th Century band propone uno spettacolo che ricrea l’atmosfera elettrica tipica degli “Eighties”, grazie agli abiti di scena, alle coreografie, ai video proiettati sul maxi schermo e alla rivisitazione degli sketch più divertenti dei film di cui si interpreta la colonna sonora. 

La passione per i film cult degli anni ’80 e l’irrefrenabile entusiasmo che accomunano i sei componenti della band diventeranno i requisiti fondamentali per riportare alla memoria dello spettatore quello che è stato il decennio più esilarante di tutti i tempi. 

Nel repertorio della 20th Century band spiccano brani dal tipico sound rock, soul, funky quali: “The Power of Love” (da Ritorno al Futuro), “Ghostbusters” (dall’omonimo film), “The Time Of My Life” (da Dirty Dancing), “Maniac” (da Flashdance), “Footloose” (dall’omonimo film),“The Eye of the Tiger”  (da Rocky IV), “You Can Leave Your Hat On” (da 9 Settimane e ½), “Shout” (da Animal House) e tante altre colonne sonore dei film che hanno segnato un’epoca. 

L’immortalità dei brani scelti e dei film da cui sono tratti permetterà di coinvolgere un pubblico di qualsiasi età, conciliando le aspettative dei più giovani con quelle di chi ha vissuto l’adolescenza negli anni ‘80 e perciò li ricorda con un pizzico di nostalgia. 

La 20th Century Band vi aspetta DOMENICA 8 APRILE all’Hangar Pub di Casamassima, per l’atteso live speciale di Pasqua!!! Salite con loro a bordo della mitica DeLorean e viaggiate attraverso le pellicole più memorabili e le colonne sonore che hanno segnato un’epoca, vi faranno scatenare e cantare a squarciagola con il nuovo spettacolo “Ritorno Al FuTour”!!!

20th Century FuTourultima modifica: 2012-04-06T08:30:00+00:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento