La Madonna in fiore

Immagine1.jpgLa grande festa d’estate, tra Fede e tradizione centenaria, che si svolgerà a Grumo Appula (Bari) da sabato 30 luglio e terminerà a Mellitto il 1° agosto 2011.

Una Immagine Sacra, quella della Madonna di Mellitto appunto, unica nel suo genere ed assolutamente “magnetica” da guardare anche per coloro privi di Fede e Carri Devozionali infiorati realizzati da interi nuclei famigliari e rioni cittadini seguendo una tradizione artigianale antichissima, fanno si che tale Festa sia assolutamente da non perdere!

 La “Madonna di Mellitto” è il  nome popolare della Madonna venerata in una chiesetta eretta a Mellito, contrada di campagna del territorio di Grumo Appula (Bari) dove si possono ammirare querce antiche di 500 anni. La Chiesetta e l’immagine che vi si venerano risalgono, più o meno, allo stesso periodo della Madonna di Monteverde, 16° secolo, come si deduceva da una iscrizione in latino posta sull’urna che proteggeva la sacra immagine. 

L’urna protettiva è stata rimossa, dopo la scoperta di un affresco retrostante,  scoperta che ha fatto decadere la convinzione che il volto della Vergine con bambino fosse una pittura rupestre, immagine che, realizzata su un grande frammento di parete in pietra e chiusa in una specie di pacco,  fu trovata, secondo la leggenda, da un pastore in fondo al pozzo adiacente alla Chiesa (Pozzo di Mellito, dove gli animali andavano ad abbeverarsi). In sogno, poi, la Madonna chiese al pastore che proprio lì fosse eretta una chiesa in  suo  onore.

Visitando Mellitto non sfuggirà il Santuario dedicato a Maria SS. delle Grazie in cui è conservata un’icona dipinta su una stele che, si vuole, abbia origini bizantine e che sia arrivata in questa contrade, trafugata da monaci basiliani, allorché l’Imperatore Leone L’Isaurico promosse l’iconoclastia e la conseguente distruzione di tutte le immagini sacre. Ancora oggi l’immagine gode di una forte devozione che vive il suo apice durante la festa che si tiene da tempo immemore a fine luglio.

La costruzione del tempietto è avvenuta in varie fasi; inizialmente, durante il XVI secolo, si trattava di un’edicola che conteneva semplicemente l’icona. Nel 1697 l’edicola fu inglobata in una cappella con la volta a cupola e due feritoie laterali. Nel 1800 si procedette ad un ulteriore ampliamento e, infine, nel 1924, fu dotata di una piccola sacrestia. Dal 1973, in seguito al ricorso presentato da don Gaetano Tomanelli, allora parroco della Parrocchia di Maria SS. di Monteverde, il Santuario di Mellitto ricade sotto la giurisdizione della Parrocchia stessa di Monteverde.

Ogni anno, a fine luglio, in occasione della festa si rinnova una delle più spettacolari e tradizionali manifestazioni di religiosità popolare del popolo grumese. Una delle tradizioni più antiche riguarda le “panelle”, pani benedetti, che vengono distribuiti secondo rituali antichi. Dopo la messa, la processione i devoti danno il via ai festeggiamenti nel bosco; un’occasione per ritrovarsi e stare insieme e consumare carni arrosto, pane appena sfornato, salumi, sedani, olive, formaggio e frutti.

Una particolare ed interessante caratteristica di questa sagra è la costruzione di grandi carri votivi.

Per la loro realizzazione vengono utilizzati centinaia di fiori di carta velina realizzati a mano e per tradizione i segreti di tale arte viene trasmessa di padre in figlio. I carri seguono lo snodarsi della processione e vengono trainati da cavalli o buoi riccamente bardati.

Una festa tutta da vedere e da vivere.

Ringrazio per la cortese segnalazione Grazia Colasuonno. Sempère pronta a diffondere usi, tradizioni, arte e leggende della sua terra. 

A Regola d’Arte

cna, liuteria, cartapesta, ceramica, a, regola, di, arteLa CNA – Confederazione Nazionale dell ’Artigianato e della Piccola e Media Impresa – sezione di Bari in collaborazione con la Camera di Commercio e CNA Beni Culturali Puglia, presenta la rassegna “A REGOLA D’ARTE”. La rassegna intende porre l’attenzione su alcune delle “emergenze” poco note del complesso panorma dell’artigianato pugliese, nel tentativo di porre rimedio ad una lettura stereotipata delle nostre produzioni, impoverita da anni di riduzione a “mercatino”.

Sono stati scelti tre casi significativi: LIUTERIA attività in genere associata ad altre regioni dell’Italia che forse per la prima viene messa in luce in un contesto pugliese grazie al lavoro di ricerca di “Liuteria Scarli” che qui presenta maestranze locali passate e presenti nell’obiettivo di diffondere il patrimonio storico della nostra regione e far conoscere la produzione contemporanea dei Maestri che collaborano con essa. CARTAPESTA in particolare le opere di un gruppo di giovani di Putignano – patria del carnevale in Puglia – che si sono cimentati in innovative realizzazioni nell’ambito del progetto “Cantieri Creativi”, realizzato dal CNA insieme alla Fondazione del Carnevale e altri partners. CERAMICA attraverso le opere dell’artista Mimmo Vestita, che propone una rivisitazione in chiave moderna della produzione classica colta dell’epoca ellenistica classica, caratterizzata da un innovativo uso delle pigmentazioni, oltre a prototipi assolutamente nuovi.

Il tutto per entrare anche a contatto con forme d’arte (e di lavoro altamente specializzato), in grado non solo di trasformare in eccellenza mondiale i nostri artigiani ma, soprattutto, di aprire nuove strade per i giovani volenterosi al fine di costruirsi una via professionale “diversa” ma, sicuramente, più eccitante e affascinante.

Affinché certi mestieri, specialmente in Puglia, non vadano scomparendo.

A Regola d’Arte vi aspetta nell’Atrio del palazzo della Camera di Commercio di Bari, in Corso Cavour n.2

Su due pedali

Immagine1.jpgNasce “Su Due Pedali” l’associazione di promozione sociale realizzata grazie al progetto “Bike-Incoming nel turismo sociale” finanziato dalla Regione Puglia in occasione del Bando Principi Attivi 2010 – Giovani idee per una Puglia migliore.

Scopo primario dell’Associazione è favorire i processi di inclusione sociale e lavorativa, promuovendo il biciclo come mezzo per l’inserimento sociale, per una mobilità sostenibile e per un turismo attivo e consapevole. 

Contestualmente all’adeguamento strutturale della ciclostazione in Valle d’Itria, che sarà inaugurata nella prima settimana di agosto, “Su Due Pedali” presenta Medi-Ciclo workshop sulla manutenzione della bicicletta realizzato in collaborazione con “Partenovelox” e “Ciclo Spazio”. Undici lezioni teoriche e pratiche da svolgersi a Rutigliano nella storica cornice di Madonna del Palazzo dal 20 al 31 luglio, dalle 10,30 alle 16,00, rivolte non solo agli aspiranti ciclomeccanici ma anche a tutti i cicloamatori e cicloturisti che vogliono imparare a prendersi cura della loro bicicletta.

I partecipanti al corso impareranno ad utilizzare ogni più piccolo attrezzo di base apprendendo la giusta tecnica e i piccoli trucchi per la manutenzione del proprio biciclo. Completeranno il corso l’insegnamento delle nozioni fondamentali del codice della strada, delle regole per sopravvivere nella giungla d’asfalto e la storia del mezzo a due ruote, dalle alte biciclette con la rotella del 1880 alle biciclette da corsa high-tech.

Possedere una bicicletta e lasciarla languire in cantina, è come avere la lampada di Aladino e non pensare mai a strofinarla… (D. Tronchet)

Rutigliano, Madonna del Palazzo, s.p. Rutigliano-Turi, km 2.

Per info e prenotazioni: su2pedali@gmail.com

 

Calendario 

 

Mercoledì 20: 

Nomenclatura dei componenti della bicicletta, struttura dei componenti. Nomenclatura e uso degli attrezzi di base. 

 

Giovedì 21: 

Nomenclatura ed uso degli estrattori e delle chiavi specifiche. Assemblaggio delle parti essenziali della bicicletta. 

 

Venerdì 22: 

Assemblaggio delle Ruote. Mozzi, asse dei mozzi, cuscinetti a sfera, lubrificazione e manutenzione. 

 

Sabato 23: 

Sostituzione dei raggi danneggiati. Centratura delle ruote. Assetto delle Ruote. 

 

Lunedì 25: 

Montaggio e regolazione freni V-Brake. Posizionamento corretto dei cavi del freno. 

 

Martedì 26: 

Montaggio e regolazione del cambio. Manutenzione e lubrificazione del cambio. 

 

Mercoledì 27: 

Montaggio e regolazione della catena. Uso dello smagliacatena e della faslamaglia . Lubrificazione e manutenzione della catena. 

 

Giovedì 28: 

Riparare una foratura, tecniche di ispezione, controllo dell’usura dei battistrada dei copertoni. 

 

Venerdì 29: 

Primo stage “Assemblaggio parziale di una bicicletta, riparazione forature multiple, regolazione cambio posteriore”. 

 

Sabato 30: 

La Bicicletta e il Codice della Strada 

 

Domenica 31: Secondo Stage “Assemblaggio totale di una bicicletta, Sostituzione Camera d’Aria, Regolazione Freni V-Brake, Regolazione Cambio Posteriore” Questa giornata prevede una competizione a tempo fra gruppi, gli appartenenti al gruppo vincitore saranno insigniti del titolo di CapoMeccanici. 

 

Rutigliano(Bari)

Madonna del Palazzo

vari orari

ingresso a pagamento

Info. su2pedali@gmail.com

Radi…canto!

380px-Gotan_Brasillia_2007.jpgBellavia è il settimo cd dei Radicanto in uscita il 19 aprile 2011 per l’etichetta romana III Millennio (distrib. Edel Italia).

La musica dei Radicanto ha segnato la discografia ed il mondo dei concerti dal vivo nella musica popolare italiana di questo ultimo decennio.

Radicanto ha prodotto sette CD in collaborazione con la C.N.I. e la III Millennio, frequentando anche la via del cinema (La casa delle donne, Il tramite) e del teatro.

Il risultato è una performance musicale d’impatto, votata al ritmo, alla melodia e alla memoria di quella storia non ufficiale che non smetterà mai di insegnarci il futuro, con i suoi momenti d’autore che riecheggiano fra le note e che prendono forma nella poetica ruvida dei suoi cantori. E’ difficile non partecipare emotivamente a questa riappropriazione della nostra memoria, ricollocata nel contesto moderno e quindi, di ancora più immediata fruizione.

I Radicanto, nel loro percorso artistico vantano collaborazioni con alcuni tra i massimi esponenti della musica di tradizione, di quella antica, ma anche d’autore e jazz, sia in contesti cinematografici (Craj), che in quelli live e discografici (Teresa De Sio, Raiz, Tabulè).
Dopo il consenso riscosso dal precedente lavoro “Il Mondo alla rovescia” (finalista al Premio Tenco 2009), il nuovo cd della band propone un viaggio affascinante attraverso la “forma canzone”, sciogliendosi nel tempo e nello spazio della cultura musicale del mediterraneo, donandole la freschezza d’autore propria della cifra stilistica del gruppo in cui le melodie concorrono a formare armonia, con arrangiamenti eleganti e coinvolgenti frutto dell’intesa sviluppata in quindici anni di musica dal vivo.
Bellavia risuona anche delle esperienze e collaborazioni musicali vissute dai Radicanto negli ultimi anni, dalla cover pulsante di “Im nin alu” storica hit della grande Ofra Haza ripensata e arrangiata per i concerti della band con Raiz (autore della prefazione del cd), alla intensa “Non Scappare” scritta con Teresa De Sio, che insieme a “la ragazza” offrono uno spaccato d’autore sul tema vivo della migrazione, dell’esclusione sociale e della condizione femminile nella contemporaneità.

Alberobello(Bari)
Trullo Sovrano
ore 21.00
ingresso a pagamento
Presto maggiori info
Info. 080 4326030

L’ora delle Muse

Immagine1.jpg“L’ora delle Muse“ è un ciclo di incontri che ha come filo conduttore le Muse: creature depositarie della memoria, del sapere e rappresentanti dell’ideale supremo dell’Arte, di cui erano patrone. 
Gli incontri de “L’ora delle Muse” saranno organizzati da Studio Akmé e ogni incontro sarà dedicato ad una Musa, che si svelerà attraverso diverse performance. 

Dopo il primo appuntamento dedicato ad Euterpe, musa della Musica, il 21 Luglio alle ore 21 si terrà il secondo evento che avrà come protagonista Urania,  in collaborazione con il Comitato Pro- Annunziata Rutigliano, la Rettoria Maria SS. del Carmine e l’Associazione Protezione Civile di Rutigliano. 

Urania (dal greco antico Οὐρανία, Ouranos, «cielo») è una figura della mitologia greca, figlia di Zeus e di Mnemosine.

Era la musa dell’astronomia e della geometria. Viene rappresentata vestita di un abito azzurro, coronata di stelle, mentre sostiene con le mani un globo che sembra misurare o avendo vicino a sé sempre un globo posto su di un treppiedi e diversi strumenti matematici. Fu, secondo Pausania il Periegeta , la madre del cantore Lino.

Secondo Catullo, fu la madre di Imene, il dio delle nozze, il cui padre era Bacco.

Il luogo scelto è la chiesa rurale dell’Annunziata in contrada Annunziata Rutigliano (Ba). L’Annunziata, posta su uno speroneurania, ora, delle, muse, adia, associazione, protezione, civile, rutigliano, polignano roccioso nella lama San Giorgio, è uno dei luoghi simbolo dell’identità territoriale rutiglianese e oggetto, in questo periodo, di interventi di recupero e luogo privilegiato perché lontano dai rumori e dalle luci della città. 
Durante la serata si osserveranno i corpi celesti anche attraverso i telescopi. L’osservazione sarà curata dall’associazione A.D.I.A. di Polignano a Mare (Ba), da anni impegnata nella divulgazione e osservazione astronomica. 

Per info e prenotazioni: martedì e giovedì dalle 19 alle 20.30 presso la sede di Studio Akmé in via Noicattaro, 28 a Rutigliano; o scrivete a studioakme@gmail.com; oppure telefonate al 320.6119904 (Clelia Menelao)/ 340.3431590 (Rosangela Valenzano) dalle 10 alle 12 dal lunedì al venerdì. In caso di maltempo l’osservazione sarà rinviata il 28 Luglio alle 21.

Per partecipare all’evento è necessaria la prenotazione entro il 16 Luglio 2011.

Studio Akmé: Teresa Leone – Clelia Menelao – Rosangela Valenzano

Note in masseria

44549.jpgLa manifestazione “Note in Masseria 2011” si terrà dal 13 luglio e per tutto il mese di agosto con tre date settimanali (mercoledì, venerdì e domenica).

Durante le varie serate si alterneranno le più importanti cover band di tutta la Puglia, più divertenti serate a tema.“Note in Masseria 2011” intende promuovere i talenti musicali pugliesi che si esibiranno nelle varie serate e la conoscenza della Murgia nocese attraverso la cornice storia della Masseria Civitella, situata sulla SP Noci – Martina Franca al km 4.

Un complesso formato da una parte padronale relativamente moderna, datata fine 1800, a cui si aggiunge l’antico complesso di trulli che invece affonda le sue radici nel 1600. Una zona ricca di storia e fascino, come tante altre nel nostro territorio, troppo spesso sottovalutato e non valorizzato questo è uno dei motivi che ha spinto a organizzare la prima edizione di “Note in Masseria 2011”. I

Il secondo motivo è quello di valorizzare l’arte musicale nel suo complesso e in particolare quella emergente pugliese, facendo da palestra per gli artisti locali emergenti. Attraverso la musica, vista nelle sue svariate forme, e la location del tutto particolare “Note in Masseria 2011”si propone di creare momenti di aggregazione e intrattenimento per tutti.

LUGLIO

  • MERCOLEDÌ 13 LUGLIO COVER BAND DEPECHE MODE
  • VENERDÌ 15 LUGLIO COVER BAND RINO GAETANO
  • DOMENICA 17 LUGLIO COVER BAND MUSE
  • MERCOLEDÌ 20 LUGLIO COVER BAND THE DOORS
  • VENERDÌ 22 LUGLIO COVER BAND THE CURE
  • DOMENICA 24 LUGLIO TUBORG PARTY E MUSICA ITALIANA
  • MERCOLEDÌ 27 LUGLIO COVER BAND VASCO ROSSI
  • VENERDÌ 29 LUGLIO COVER BAND NEGRITA
  • DOMENICA 31 LUGLIO COVER BAND GIULIANO PALMA

AGOSTO

  • MERCOLEDÌ 3 AGOSTO COVER BAND 883
  • VENERDI’ 5 AGOSTO COVER BAND COLDPLAY
  • DOMENICA 7 AGOSTO CORONA PARTY E MUSICA ’70 E ’80
  • MERCOLEDÌ 10 AGOSTO COVER BAND LITFIBA
  • VENERDÌ 12 AGOSTO COVER BAND DE ANDRÈ
  • DOMENICA 14 AGOSTO HAVANA CLUB PARTY E MUSICA
  • MERCOLEDÌ 17 AGOSTO COVER BAND LUCIO BATTISTI
  • VENERDÌ 19 AGOSTO COVER BAND U2
  • DOMENICA’21 AGOSTO SANGRIA PARTY MUSICA POPOLARE
  • MERCOLEDÌ 24 AGOSTO COVER BAND GIANNA NANNINI
  • VENERDÌ 26 AGOSTO COVER BAND DIRE STRAIS
  • DOMENICA’ 28 AGOSTO COVER BAND LOREDANA BERTE’

Noci(Bari)
MASSERIA CIVITELLA SP Noci – Martina Franca km 4
ore 21.00
Info. 320.18.13.130

Donà in Locus

43501.jpgCristina Donà arriva al Locus festival con un tour importante per presentare “Torno a casa piedi” (EMI), l’album premiato da un amore sempre crescente del pubblico (entrato al n. 4 delle classifiche di download digitale e nei Top 10 degli album più venduti, anche grazie al notevole airplay ricevuto dal singolo “Miracoli”). Per chi ama questa artista forse non sarà una sorpresa ma sappiamo che da lei ci si deve attendere l’inatteso – l’imprevedibile quid che fa la differenzia e che nell’esperienza live ha sempre ipnotizzato, catturato e creato una forte empatia con le migliaia di persone che riempiono i suoi concerti.

Con questo tour Cristina Donà vuole regalare al grande pubblico un concerto che rimescola i suoi ingredienti per arrivare a nuovi traguardi. Il suo modo arioso, colorato e intenso di esibirsi insieme a una band di grande livello segue le indicazioni dell’album che “celebra la vita attraverso piccole istantanee”. Il tour, sarà la rappresentazione di questa vitalità. Il palco, per Cristina è sempre stato il motore del suo cammino e mai come ora la passione e l’esperienza di 20 anni dedicati all’amore per la musica, trovano una sintesi nell’impatto e nella confidenza acquisita con centinaia di concerti.

Possiamo dire che “Torno a casa a piedi” è un tour-manifesto? Possiamo dirlo perchè le canzoni nuove verranno intercalate ai classici, e accanto ai nuovi arrangiamenti, le sonorità rock e le ballate struggenti che hanno reso Cristina una vera icona della musica d’autore scorreranno al di fuori di questi due decenni e sino al luogo speciale dove l’artista e il pubblico si incontrano per condividere emozioni e gioia.

Di grande pregio la line up del concerto. La Donà sarà accompagnata sulla scena da importanti musicisti del panorama musicale pop e rock:
Saverio Lanza (anche produttore ed arrangiatore dell’album che da il nome al tour) alle tastiere ma anche al basso e alle chitarre. Musicista e compositore poliedrico vanta grandi collaborazioni.
Piero Monterisi batterista e produttore anch’esso. Musicista di impronta rock e d’autore. il suo nome compare nei lavori discografici e live degli ultimi vent’anni. Insieme a Lanza impronta musicale caratterizzante del Live.
Andrea Moscianese, chitarrista, produttore ed autore di album di grande successo della scuola pescarese e romana.
Alessandro Gabini al basso: suono solido, tondo e potente
Francesco e Samuele Cangi tromba e trombone fratelli nella vita e sezione fiati nel live della Donà che donano freschezza sia al disco che al live.

Sito ufficiale dell’artista http://www.cristinadona.it/

Locorotondo(Bari)
Largo Mitrano
ore 21.00
ingresso libero
Info. 080 5533307

L’abiura di Ciccollela

thumbs.php.jpegNelle sale espositive dell’associazione artistico culturale ART IN PROGRESS, in via Tenente Ragno 50 a Molfetta, apre al pubblico la mostra Abiura di un libero pittore, dellartista e maestro molfettese Nico Ciccollela. Artista eclettico formatosi dapprima nell’arte dell’oreficeria presso l’Istituto Statale d’Arte di Corato e successivamente all’Accademia di Belle Arti di Bari nella sezione pittura.

L’occasione è ideale per conoscere meglio la personalità e le nuove opere di questartista rinnegato. I lavori, realizzati secondo i canoni e le tecniche dellarte pop contemporanea, si contraddistinguono per la forte carica espressiva dei soggetti raffigurati e per la freschezza e la vivacità dei colori impressi sulle tele. Una ventina i ritratti di personalità che hanno in qualche modo segnato e influenzato il mondo politico, scientifico e culturale.

Scrive nel suo sito:  La domanda più ricorrente di chi osserva le mie opere è “quale tecnica usi?”… ed è numerica.jpgproprio a questa domanda che non so rispondere … Sicuramente deriva dalle esperienze più remote dell’arte: mi hanno sempre affascinato la pittura rupestre primitiva come traccia indelebile che sfida il tempo, gli affreschi medievali come espressione essenziale di un’arte fatta di apparenti semplici geometrie e la sintesi di Modigliani. Sono ora dunque ad un punto di unione tra l’affresco, la pittura murale e la conoscenza delle tecniche muratorie. Incidere, tracciare, scavare, tecniche espressive capaci di lasciare un segno che attraversa il tempo … geometria, numerologia, strumenti indispensabili alla conoscenza. Il resto è pura e semplice pittura.

Galileo, Che Guevara, Jim Morrison, Giordano Bruno, Oscar Wilde, Arthur Rimbaud, Charles Baudelaire e tanti altri, tutti magistralmente riadattati e rivisitati ma tutti accumunati da uno stesso percorso; prima ostacolati e poco capiti, poi celebrati e onorati da una società che li aveva persino spinti a rinnegare e abiurare se stessi. Ed anche il Ciccolella in questa sua personale, intenzionalmente abiura se stesso ma, a differenza di Galileo, la sua è una sconfessione libera, voluta e pensata; la sua è difatti unAbiura di un libero pittore.

Ci capita spesso di fare chilometri e chilometri per vernissages dei grandi esponenti dell’elite pittorica internazionale, quando abbiamo a portata di mano maestri dello stesso talento e levatura.

Il mio consiglio è quello di lasciarsi trasportare tra colori ed emozioni, in una sindrome di Stendhal, assolutamente da non perdere.

ABIURA DI UN LIBERO PITTORE Personale pittorica di Nico Ciccolella.

Dal 10 al 30 Luglio 2011 Associazione ART in PROGRESS Via Tenete Ragno, 50 – Molfetta (BA)

Orari Dal lunedì al sabato: 10:00 – 13:00 e 17:30 – 21:00 Domenica e festivi: 18:00 – 21:00

Info: artinprogress@live.com 349 6910025

Grotte Summer Fest

Immagine1.jpgIl mondo delle grotte non è solo un mondo sotterraneo. Per dieci giorni, dal 15 al 24 luglio 2011, un filo prezioso verrà intessuto tra superficie e sottosuolo. Sotto le stelle dell’estate castellanese sarà allestito un evento unico, una manifestazione che allaccia tra loro tre meravigliose realtà: la cucina, la musica e lo spettacolo.

“Grotte Summer Fest” è innanzitutto un festival del gusto e dei piatti tipici locali. Un trionfo di saperi e di sapori esaltato attraverso un uso molteplice di strumenti ed eventi. Vero protagonista della manifestazione è lo spettacolo di “Showcooking”, un momento di puro estro e creatività riservato ai migliori chef che regaleranno al pubblico una dimostrazione dal vivo delle loro abilità. A questo momento sorprendente, che si ripete per quattro serate, si affiancano in pianta stabile dei percorsi enogastronomici espositivi e degustativi inediti ed imperdibili: i “Sentieri dei sapori” da percorrere forchetta alla mano. Gustare un menu speciale è possibile presso il Ristorante “Puglia a tavola”, che serve le tipicità pugliesi direttamente sotto le stelle dell’estate castellanese.

Ingrediente necessario in questo percorso alla ricerca di esperienze autentiche è anche il divertimento. “Grotte Summer Fest” diventa allora il palcoscenico ideale per il “World Dance Movement”, il galà internazionale di danza che attira a Castellana ballerini da tutto il mondo. Sotto la superficie “Hell in the Cave” si riserva l’onore di far scoprire la magia delle grotte anche di sera.

Il mondo sotterraneo fa da scenario ideale anche al momento di degustazione proposto da “Vini in grotta”, un itinerario alla scoperta dei vini delle migliori cantine locali.

Last but not least l’intrattenimento. A salire sul palco non sono solo gli chef, ma anche ospiti di grido del panorama musicale e comico contemporaneo, che coinvolgeranno il pubblico con performance divertenti e spettacolari.

Per riservare uno stand info al numero 0802145079 oppure all’indirizzo mail info@grottesummerfest.it.

Importantissimo stage di danza

world, dance, movement, desmond, richardsonOltre 500 ore di danza in 24 giorni, 20 grandi coreografi e insegnanti di livello internazionale, 3 studi allestiti, danzatori provenienti da oltre 22 nazioni diverse, oltre 50.000 euro in palio come borse di studio nei maggiori centri di danza del mondo; ad oggi oltre 2.400 pernottamenti già prenotati nella città di Castellana Grotte e dintorni; 3 show gala con ospiti internazionali.

Sono questi solo alcuni numeri del “WORLD DANCE MOVEMENT – The international workshop”, il più grande stage internazionale di danza in Italia.

L’evento è organizzato dal Comitato World Dance Movement. E’ una partnership tra il Centro Artinscena di Annalisa Bellini di Castellana Grotte, la Tezoro Production (società che produce e vende video di danza in tutto il mondo) ed il glorioso Broadway Dance Center di New York con Michèle Assaf, direttrice artistica della manifestazione (ha lavorato con personaggi del calibro di Mariah Carey e i Rolling Stones) insieme a Bruno Collinet  (Studio Armonique di Parigi).

Tale fondamentale collaborazione pone questo stage ad un livello di primissimo piano nel panorama della danza mondiale.  Un vero e proprio incontro tra talenti di tutto il mondo, ai quali vengono offerte prestigiose borse di studio per frequentare lo stage e altre borse di studio per studiare nelle più grandi compagnie e nei maggiori centri di danza mondiali.

Il calendario prevede la prima settimana di lezioni dal 10 al 15 luglio 2011 con show finale venerdì 15 Luglio (alle 21.30) presso il piazzale Anelli alle Grotte di Castellana. Lo spettacolo vedrà tra gli altri la partecipazione di Desmond Richardson definito dal New York Times “tra i migliori ballerini in circolazioni nel mondo” .

La seconda settimana di lezioni avverrà dal 18 al 23 luglio 2011 con spettacolo finale sabato 23 luglio (21.30, Piazzale Anelli). Ospite della serata, tra gli altri, Stefano De Martino, ballerino professionista protagonista di “Amici” e di numerosi spettacoli di danza.

La terza settimana di lezioni dal 26 al 31 luglio 2011 con spettacolo finale domenica 31 luglio 2011 (21.30) in Piazza Garibaldi a Castellana Grotte. Ospiti della serata Francesca Dario (protagonista di “Amici” e ora danzatrice della compagnia USA “Complexion”), Michele Oliva (coreografo Complexions) e Stefano De Martino.

Previsti anche incontri, workshop e conferenze. Tra queste da segnalare l’appuntamento con Kledi Kadiu per il 22 luglio con una sua master-class ed una conferenza-incontro aperta a tutti gli appassionati di danza e a tutte le famiglie, durante la quale il celebre danzatore si confronterà e parlerà della danza in Italia oggi. Appuntamento presso Artinscena a Castellana Grotte.

Tutti gli spettacoli ed appuntamenti sono ad ingresso gratuito.

Il World Dance Movement si caratterizza come uno dei più grandi appuntamenti di danza per il suo carattere di grande respiro internazionale ( il confronto tra culture e danzatori di tutto il mondo è davvero unico); la grande qualità dei docenti, la durata e soprattutto le grandi opportunità che offre ai ragazzi talentuosi di continuare e approfondire gli studi attraverso le borse di studio di livello assoluto offerte dal WDM. Citiamo le maggiori: World Dance Movement 2012, Broadway Dance Center (NYC), Steps on Broadway, Peridance Studio, Harmonic, Edge Performing Arts, ABAKUA Afro-Latin Dance Company di Frankie Martinez, International Dance Studio di Madrid, StageDoorAccess.com, Stage Door Connections, Studio Harmonic (Paris), Complexions Contemporary Ballet Summer Intensive , Adrenaline, The Pulse On Tour, Tezoro Productions LIVE, New York City Dance Alliance, LA Dance Magic (Los Angeles).

Il WDM ringrazia gli sponsor: Dance Stuff, Dancin’, La Duca Shoes e Boysdancetoo.com

Il parterre dei docenti:

Michèle Assaf (Direttrice Artistica -USA), Bruno Collinet (Co-Direttore Artistico – Francia), Clarissa Mucci ( Teatro dell’Opera di Roma), Desmond Richardson ( USA), Joshua Pelatzky (USA), Stacey Tookey (SYTYCD Canada/USA), Sabatino e Federica ( “Amici”), Marisa Ragazzo ( Italia), Stefania Di Cosmo (Balletto di Roma), Michele Oliva (Italia), Jason Parson (USA), Frankie Martinez (USA), Kledi Kadiu (Italia-Albania), Silvia Humaila (Romania), David Marquez  (USA), NAI (USA), Sarah Bellagamba (Francia), Stefano De Martino e Macia Del Prete.

Dal 10 al 31 luglio 2011 a Castellana Grotte (Ba)

Show gala in piazza (ingresso gratuito): 15 luglio 2011, Desmond Richardson

23 luglio 2011, Stefano De Martino

31 luglio 2011, Francesca Dario – Michele Oliva – Stefano Di Martino

www.worlddancemovement.com

Infotel. 080/4962634 – 360/829733 – info@belliniartinscena.it