Festa della donna, in poesia

Immagine1.jpgAi giorni nostri la festa della donna è molto attesa , le associazioni di donne organizzano manifestazioni e convegni sull’argomento, cercando di sensibilizzare l’opinione pubblica sui problemi che pesano ancora oggi sulla condizione della donna, ma è attesa anche dai fiorai che in quel giorno vendono una grande quantità di mazzettini di mimose, divenute il simbolo di questa giornata, a prezzi esorbitanti, e dai ristoratori che vedranno i loro locali affollati, magari non sanno cosa è accaduto l’8 marzo del 1908, ma sanno benissimo che il loro volume di affari trarrà innegabile vantaggio dai festeggiamenti della ricorrenza. Nel corso degli anni, quindi, sebbene non si manchi di festeggiare queste data, è andato in massima parte perduto il vero significato della festa della donna, perché la grande maggioranza delle donne approfitta di questa giornata per uscire da sola con le amiche per concedersi una serata diversa, magari all’insegna della “trasgressione”, che può assumere la forma di uno spettacolo di spogliarello maschile, come possiamo leggere sui giornali, che danno grande rilevanza alla cosa, riproponendo per una volta i ruoli invertiti.

“Un’entrata chiassosa, che cattura per il linguaggio diretto, veloce, di una femminilità che assimila e brucia il dramma della totale esperienza di tinte chiare e fosche, a volte tenero, a volte gradasso per nascondere la fragilità dell’essere, immaginativo, prepotente, qua e là surrealista e volitivo”. Tinte chiare e fosche che non ripetono mai “il messaggio precedente, perché lo stile, che le appartiene sin dalle origini per naturalezza matura, varia per naturale animosità verso canoni strausati”. Con queste parole il poeta Alfredo de Palchi introduce l’opera poetica della scrittrice tarantina Francesca Pellegrino, che nelle poesie contenute in “Dimentico sempre di dare l’acqua ai sogni” parte dall’introspezione del proprio intimo per giungere alla sostanza, a volte tragica a volte ironica, del nostro vissuto.

Proprio l’ultima raccolta della Pellegrino sarà presentata questa sera, alle ore 19.30, presso la Sala Ricevimenti “Corte De Luca” a Santeramo in Colle (BA), sita in via Viglione 18 (strada provinciale 176, al km. 3), in un incontro organizzato dall’Associazione Culturale “Virginia Woolf”. Il giornalista e critico letterario Domenico Fumarola introdurrà il volume edito da Kimerik, mentre Annarita Lorusso, vice presidente dell’Associazione “Virginia Woolf”, leggerà alcuni versi delle poesie dell’autrice jonica, che sin dal 2005 si muove nel mare magnum della poesia, fondando, assieme ad altri artisti, il portale di scrittura www.apostrofo.com, di cui gestisce il forum e a cui partecipa attivamente come autrice. L’anno successivo la Pellegrino è finalista nella seconda edizione del premio letterario “IoScrivo” di Giulio Ferrone Editore ed entra a far parte del wikismo collaborando al progetto wiki-poesia, mentre nel 2008 pubblica il volumetto “L’Enunciato”, nella collana “Donne in Poesia”, edito da Libreria Padovana Editrice / Chelsea Editions, Padova-New York. Nel 2009 vengono pubblicate altre due raccolte, “Niente di personale”per i tipi della Samiszdat e “Dimentico sempre di dare l’acqua ai sogni” per la Casa Editrice Kimerik, una cui selezione viene tradotta anche in inglese da Emanuel di Pasquale (“I always forget to water dreams”) e pubblicata su riviste letterarie newyorkesi come “Journal of Italian Translation” e “Gradiva”.

Ma lo sai che canti proprio come…

suzie.jpgNon che io sia una grandissima anziana, nel mio campo. Però ricordo con tenerezza i primi giorni dei casting, quando ancora ero convinta di voler fare l’attrice e, con i primi soldini da comparsa, ci pagavo le lezioni di dizione.Di acqua sotto i ponti ne è passata. Io con le vocali ci sto leggermente più attenta e, soprattutto, noto quanto, oggi, con la grandezza della rete e la diffusione capillare di agenzie e tour, partecipare ad un qualsiasi provino, fosse pure per un reality, sia diventato molto più semplice.

E siccome, diciamolo, la Puglia di talentoni interessanti negli ultimi anni ne ha sfornati, mi domando perché non segnalarvi, di tanto in tanto, anche le opportunità che arrivano dal mondo dello spettacolo, per dimostrare il vostro talento e la vostra propensione al palcoscenico.

Questa potrebbe essere la vostra occasione. O, perché no, anche un piccolissimo passo verso la vostra nuova carriera.

In occasione di un importante e storico Tour che ripartirà nella stagione estiva 2010, Real Music Management, sta cercando cantanti (sia uomini che donne) con grandissime capacità interpretative e grandissima somiglianza ad importanti big del panorama musicale nazionale; veri e propri cloni vocali di importanti star di tutti i tempi.

I requisiti fondamentali richiesti per partecipare al casting sono: età compresa tra i 18 ed i 40 anni; buone capacità interpretative (se siete timidi evitate); capacità vocali più fedeli possibili all’artista che si rappresenta (se cantate imitando la portiera di casa credo che, ehm, non vada bene); buona presenza scenica(dovrete affrontare un pubblico ed un palco, forza e coraggio!); e, ultimo ma non ultimo, è richiesta massima serietà. Ci tengo a sottolineare l’ultimo punto, perché (ve lo assicuro) ai casting si presenta chiunque, come fosse un passatempo. Del genere “boh, oggi non so cosa fare, mi presento ad un casting”. I provini sono una cosa seria. Chi vi offre la chance di esibirvi, lo fa perché è il suo lavoro e perché spera di investire il suo tempo sul vostro talento. Affinché diventi, quello, un lavoro anche per voi. Non è una serata al karaoke, non è La Corrida, non ci si presenta per conoscere ed abbordare ragazze.

Gli interessati dovranno gentilmente inviare: un Curriculum o una Presentazione; una Foto e possibilmente un demo/registrazione all’indirizzo info@rmm.it .

Il casting si terrà a Bari nel mese di Marzo 2010. Sfoderate il Gigi d’Alessio che è in voi, la Tina Turner sopita, la Lady Gaga che vi possiede, e via di microfono per dimostrare al mondo quel che sapete fare.

Per maggiori informazioni prego contattare la Real Music Management (Sonika Group) al seguente recapito telefonico 333.703.83.26 oppure tramite e-mail info@rmm.it .

(nella foto , Suzie Kennedy. La sosia di Marilyn Monroe che, a dire il vero, non so se sappia cantare come la grandissima Monroe… )

Argentero, in love

argentero.jpgNon fatevi ingannare dal titolo. Questo post non parlerà di gossip e non vi mostrerà Luca Argentero (s)vestito di tutto punto. Però è interessante lo stesso, quindi, continuate a leggere, ne vale la pena. Perché si. Luca Argentero ha fatto il Grande Fratello. Perché, si. Luca Argentero è stato un modello di discreto successo. Perché, si. Spesso i rotocalchi rosa hanno parlato di lui e delle sue gesta amorose. Ma. E dico, ma.

Luca Argentero è anche un bravissimo attore. In TV con Carabinieri ha fatto il rodaggio, per poi partire con sicurezza sulla strada della celluloide verso grandi successi come Saturno Contro, Diverso da chi? e Solo un Padre. Tutti motivi più che validi per seguirlo anche a Teatro, e con convinzione, in questa sua ultima fatica.

Questa chiacchierata sull’amore e altro attraverso Shakeaspeare, apre gli occhi su un Mondo tutto da capire e sentire. Un viaggio all’interno del “mondo shakespeariano”, un percorso fatto con lo sguardo fresco e appassionato di chi ama il Bardo. L’opera è un incontro tra il gioco rozzo, semplice e affascinante del bambino che gioca a fare il teatro e la sapienza e la consapevolezza della portata che le parole scelte veicolano. Un bisticcio tra candore e ars dicendi.

SHAKESPEARE, IN LOVE. Chiacchierata sull’amore e altro attraverso Shakespeare non è solo Luca Argentero, ma sinergia di artisti di calibro potente e mirato. Musiche composte ed eseguite dal vivo da Umberto Sangiovanni – pianoforte e Sara Sileo – voce.

Contaminazione drammaturgica e regia di Nicola Scorza. Diplomato presso la Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova. Ha preso parte a vari spettacoli teatrali tra cui ricordiamo: Tito Andronico (regia di Peter Stein), Un tram che si chiama desiderio (regia di Elio De Capitani), Riccardo II (regia di Gabriele Lavia), e Verso Peer Gynt (regia di Luca Ronconi). Ha inoltre recitato in due film: Al centro dell’area di rigore di Ivan Garbuglia e Bruno Orano e Cronache del terzo millennio di Francesco Maselli.

La sua direzione dell’Argentero bello (e bravo), di sicuro non potrà deluderci.

SHAKESPEARE, IN LOVE. Chiacchierata sull’amore e altro attraverso Shakespeare

Giovedì 4 marzo
Sipario ore 21.00
Auditoriun Comunale
Locorotondo
Costo: biglietto singolo spettacolo 18,00 euro
Costo abbonamento 5 spettacoli 75,00 euro
Biglietteria presso la Biblioteca Comunale “A. Bruno” di Locorotondo tel. 080/4315658

Rimbamband per Telethon

Immagine1.jpgRIMBAMBAND, è quanto di più eccentrico si possa inventare. Quando le arti si fondono in una esplosione di fantasia, lo spettacolo diventa “il sol ci ha dato alla testa”: 5 straordinari musicisti un po’ suonati che incantano, creano, illudono, emozionano, demistificano, provocano, giocano. Il reale si fa surreale, l’impossibile diventa possibile, il possibile improbabile. Una formazione, eclettica, frizzante, folle, bizzarra, gustosa e scatenata che diverte e si diverte grazie al vivido sapore ironico delle sue interpretazioni musicali più che originali, in uno spettacolo che “usa” la musica per viaggiare anche al di là di essa. Come nella migliore espressione di un artista che interpreta se stesso. Così la Rimbamband propone uno spettacolo fuori dai canoni convenzionali, oltre le righe…senza righe! Una dimensione nuova,inesplorata, dove la musica si dilata, si ascolta come fosse un concerto e si guarda come fosse un varietà. Un viaggio nel passato patinato dei classici da Buscaglione a Carosone ed Arigliano, la sorpresa di trovarli quanto mai simili a Mozart 418Nuova-immagine (1).jpge Rossini, il piacere di scoprire i suoni della danza, l’incanto di ritrovare il proprio fanciullo perduto. La certezza che degli impeccabili suonatori riescano ad assurgere ad esilaranti “suonattori “. Ho amato la Rimbamband dal primo momento in cui sono riuscita a vederla a teatro, circa due anni fa. Da allora non ho perso neanche uno dei loro spettacoli. Per grandi, piccoli, giovani, vecchi dentro, donne uomini e pentasessuali.

Nikolaus production e Breathing Art Company, realtà delle quali abbiamo anche già abbondantemente parlato in queste pagine di Virgilio, presentano la prima di due serate assolutamente da non perdere. I nostri artisti per Telethon, si esibiranno promossi dal Comune di Bari e Provincia di Bari al Teatro Piccinni.

1 marzo 2010 ore 21.00
Rimbamband
in occasione della serata sarà presentato il libro di Isabel Russinova, “Antonio, l’isola e la balena”.
info: 3316473886

31 Marzo 2010 ore 20.00
I edizione del galà di danza “Città di Bari” con le scuole e compagnie pugliesi e “Madame”spettacolo promosso dalla Provincia di Bari
info: 3924833990
info@associazioneartcompany.com

Poltrone per tutte le tasche a partire da 10€.